Si riunisce la maggioranza: via i cellulari (di F. Ducato)

Prima riunione di maggioranza per il nuovo governo della città di Anagni. E scatta la richiesta di mettere da parte i cellulari. Si delinea il nuovo cerchio di stretti collaboratori. Manca De Luca: tarda ad arrivare la designazione a presidente d'aula.

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

Sarà come nei compiti in classe. Quando l’insegnante rigoroso chiede agli alunni furbi (cioè a tutti) di mettere da parte i telefonini, per evitare di far uscire qualche soluzione.

Qui a nessuno verrà in mente di chiedere il sequestro dei cellulari. Ma di non utilizzarli durate la riunione sì. Giusto per evitare fughe di notizie.

Comincia sotto il segno della discrezione (cercata; se verrà poi ottenuta, ancora non si sa) l’era della maggioranza Natalia ad Anagni.

 

Oggi alle 12 nella Sala Gialla è prevista la prima riunione di maggioranza. E come detto, il primo cittadino ha fatto sapere di voler evitare smanettamenti di cellulari indesiderati durate i colloqui. Per eliminare a priori le fuoriuscite di indiscrezioni o foto.

C’è da capirlo. Troppo fresca la polemica per l’immagine del brindisi tra l’attuale sindaco e Franco Fiorito. Una foto innocente, rimbalzata su pagine Fb e chat di Whatsapp. Che ha generato però discussioni e polemiche. Del tutto inutili. Di qui la decisione di evitare spifferi imbarazzanti. E di dover rincorrere realtà come Alessioporcu.it o Anagnia.com

 

Ma di cosa si parlerà stamattina? Naturalmente, degli equilibri da seguire in vista della creazione della giunta, che verrà ufficializzata tra qualche giorno, in vista del primo consiglio comunale.

Non è ancora dato sapere quali saranno le effettive deleghe che verranno concesse ai vari esponenti della squadra di governo del nuovo sindaco.

Ma ormai appare chiaro il quadro di quelli che saranno i componenti del cerchio magico anagnino. Tra gli uomini, sembrano sostanzialmente in pole position Simone Pace (Anagni domani) Vittorio d’Ercole (Lega) e Carlo Marino (Cuori anagnini). per le donne, entreranno in giunta Jessica Chiarelli (Fdi) e Floriana Retarvi, della lista Per Anagni.

 

Manca un nome? Sì. Quello di Giuseppe De Luca ( Polo Civico). Che, guarda un po’, non era presente alla proclamazione del sindaco. Un’assenza notata da molti.

Si dice che ci sia di mezzo un po’ di attrito per una nomina a presidente del consiglio comunale che non vuole arrivare. Sicuramente una malignità.

Si vedrà tra qualche giorno.

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright