E i colonnelli di Forza Italia si conteranno sulle preferenze ad Antonio Tajani

Abbruzzese, Ciacciarelli, Magliocchetti, Natalia, Baccarini, Roma, Del Brocco, Rotondo e tutti gli altri: la prova del nove saranno i voti al presidente del Parlamento europeo. Ma guai a perdere di vista i grandi “ex”: Iannarilli, Pallone e Ottaviani.

Dopo le elezioni europee si capiranno sia lo stato di salute politica di Forza Italia in Ciociaria, sia quali sono le reali “truppe” sul territorio. E dove sono dislocate. Su un elemento incontrovertibile: i voti di preferenza ad Antonio Tajani.

Sarà interessante vedere quanti voti l’attuale presidente del Parlamento europeo prenderà a Frosinone, dove è Danilo Magliocchetti a dover dimostrare la propria forza. Anche nell’ottica di una futura candidatura a sindaco. 

Importante pure il risultato di Anagni, con il sindaco Daniele Natalia che non può sottrarsi all’esame. Stesso discorso per Alioska Baccarini a Fiuggi, per Anselmo Rotondo a Pontecorvo. Per il coordinatore provinciale Tommaso Ciccone a Pofi, per il presidente del Gal Terre di Argil Adriano Roma ad Arnara. Per Luca Zaccari a Ferentino, per Riccardo Del Brocco a Ceccano.

E naturalmente per Mario Abbruzzese e Pasquale Ciacciarelli a Cassino e nell’intero cassinate.

Insomma, ci sarà da analizzare con dovizia di particolari i diversi risultati, peraltro in un momento in cui la Lega viaggia con il vento in poppa nei sondaggi. D’altra parte si capiranno anche i rapporti, politici e personali, dello stesso Tajani con alcuni autorevoli “ex” di Forza Italia.

A cominciare da Antonello Iannarilli. Non sarà difficile esaminare il risultato di Alatri per esempio. Per non parlare di Alfredo Pallone, in grado di spostare diversi voti sull’intero territorio provinciale. Infine, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani.

Nella Lega lo considerano già “in quota”, ma l’ufficialità dell’adesione tarda. Secondo alcune autorevoli ricostruzioni Ottaviani avrebbe dato la sua parola ad Antonio Tajani che non interferirà sulle europee, nel senso che non scenderà in campo con il Carroccio. Vedremo quello che succederà.

Intanto però manca del tempo al 26 maggio. Soltanto dopo sarà possibile contare i voti. E pesarli anche.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright