E’ la stampa Bellezza (Speciale Cosilam – Le prime 10 righe)

Di seguito, le prime 10 righe delle pagine sull’elezione del CdA Cosilam sui quotidiani oggi in edicola

 

ALBERTO SIMONE (Ciociaria Editoriale Oggi)
Pietro Zola è il nuovo presidente
del Cosilam.
L’assemblea dei soci, che si è riunita
ieri pomeriggio presso il polo logistico
del consorzio di sviluppo del Lazio Meridionale,
lo ha eletto all’unanimità
dei presenti. Alla fine, dopo aver tentato
di proporreunaltro nome eun’altra
cordata da contrapporre a quella degli
industriali, anche il sindaco Petrarcone
si è convinto. Una mossa molto apprezzata
dal presidente della Camera
di Commercio Marcello Pigliacelli che
così commenta il comportamento del
primo cittadino: «Ha dimostrato di
voler bene al suo territorio. Sono sicuro
che in questomodoresterà ancora a
lungo sindaco di Cassino».

 

TOMMASO VILLA (La Provincia Quotidiano)

Da sindaco – presidente al
‘De profundis’.
Di padre in figlio, se preferite,
di figlio in padre.
Il nuovo consiglio di amministrazione
del Cosilam, il
Consorzio industriale del
Lazio Meridionale, è stato
eletto nel tardo pomeriggio
di ieri all’unanimità.
Nessun dissenso, neppure
quello del sindaco di Cassino,
Giuseppe Golini Petrarcone
che nei giorni scorsi
aveva apertamente e pubblicamente
contestato la
candidatura alla presidenza
dell’ente di Pietro Zola. Ieri
pomeriggio lo ha votato con
una ‘capriola’ che evidenzia
tutte le difficoltà nelle
quali si dibatte. C’è anche
una buona dose di inaffidabilità.

 

 

ANTONIO MASSARA (L’Inchiesta Quotidiano)

Un applauso fragoroso,
lungo e convinto
ha accolto
Pietro Zola al suo ingresso
nella sala del polo logistico
dove si era appena
conclusa l’assemblea dei
soci del Cosilam.
Pochi minuti prima, i rappresentanti
degli Enti pubblici
e privati avevano
espresso con altro clamore
unanime, il comune consenso
alla lista di candidati
presentata dal presidente
di Unindustria Frosinone
Davide Papa, procedendo
all’elezione per acclamazione
dell’imprenditore
del marmo, da ieri pomeriggio
nuovo presidente
del Consorzio di Sviluppo
Industriale del Lazio Meridionale.

 

DOMENICO TORTOLANO (Il Messaggero Ed. FRosinone)

Dopo i veleni, baci e abbracci.
Perché l’assemblea dei 44 soci
(35 pubblici e 9 privati) del Cosilam
di Cassino ha eletto, per acclamazione,
il nuovo consiglio
d’amministrazione dell’ente lasciando,
però, una scia di polemiche.
Presidente l’industriale del
marmo Pietro Zola e vice presidente
l’imprenditore Francesco
Mosillo, entrambi di Cassino, e
componente del Cda Umberto Satini.
Mosillo in rappresentanza
del comunedi Cassino, maggiore
azionista con il 17%, e Satini per il
comune di Pontecorvo (7%). Il
quarto componente resta (fino a
marzo 2016) l’ex sindaco di Cassino
Bruno Scittarelli in rappresentanza
della regione Laziomentre
la Camera di Commercio dovrà
indicare il suo rappresentante
per completare il nuovo Cda.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright