Eccellenza, ma è difficile governare gli italiani?

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. Un'intervista di 90 anni fa, rilasciata dall'allora Presidente del Consiglio. Maledettamente attuale

Clicca qui per ascoltare

Sia letta con lo sguardo della storia e non con quello della politica o dell’apologia: nel 1932 il più grande intervistatore dell’epoca era il giornalista svizzero Emil Ludwig. Incontrò tutti i grandi del suo tempo e da ogni colloquio ricavava un libro che oggi definiremmo ‘best seller’, vendutissimo.

Accadde anche con quello ricavato dai Colloqui con Benito Mussolini, il libro si intitolò proprio così e venne edito da Mondadori nel 1932. Emblematico uno scambio di battute. Ludwig domanda al Duce: “Eccellenza, deve essere ben difficile governare gente individualista ed anarchica come gli italiani!”.

Mussolini risponde: “Difficile?” Ma per nulla. È semplicemente inutile!”.

Governare questi?

Mario Draghi

Sul Green pass si è spaccata ancora una volta la maggioranza che sostiene Mario Draghi: la Lega si è smarcata ed ha votato con Fratelli d’Italia; Forza Italia si è astenuta.

Nei giorni scorsi il premier si era lamentato con il Capo dello Stato: i ragazzi dell’asilo erano tornati ad essere indisciplinati, fregandosene altamente delle necessità del Paese ma puntando essenzialmente a fare più voti possibile arruffianandosi la gente.

Draghi aveva minacciato di mollare l’asilo per andarsene a fare qualcosa di più serio in giro per il mondo, dove uno così lo pagherebbero a peso d’oro.

Presidente, non se la prenda: legga Ludwig, è vero che è del 1932 ma è ancora verissimo: cercare di governare gente così è semplicemente inutile.

Senza Ricevuta di Ritorno.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright