Ecco Moro e Turati: la dorsale prende forma. In arrivo Kujabi ma c’è il nodo-cittadinanza

Il Frosinone pronto a chiudere per il portiere ed il bomber del Sassuolo oltre che per Ciervo. Angelozzi vuole consegnare a Grosso la colonna portante della squadra entro venerdì quando i giallazzurri si raduneranno. Preso il centrocampista gambiano della Torres che però potrà tesserato solo dopo l’arrivo del certificato di nazionalità. Sul portiere Minelli piomba il Cluj

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Portiere-difensore centrale-centrocampista-centravanti. E’ la famosa dorsale di ogni squadra. La colonna portante intorno alla quale si costruisce una formazione competitiva. Deve essere solida e di qualità. Per questo Guido Angelozzi vuole regalarla a Fabio Grosso prima del raduno di venerdì a Ferentino e della partenza il giorno dopo per il ritiro di Fiuggi.

E quindi la settimana iniziata diventa importante. Dopo aver chiuso per l’esperto difensore centrale Lucioni dal Lecce, nei prossimi giorni il Frosinone cercherà di ufficializzare dal Sassuolo il portiere Turati ed il centravanti Moro oltre che Ciervo. Un tris bloccato da tempo.

Mentre il centrocampo per adesso è a posto con il regista Ricci anche se l’offerta del Karagumruk resta in piedi.

Una dorsale nuova per 3/4

Stefano Turati (Foto: Stefano Turati Official Fan Page)

Rispetto alla stagione scorsa la colonna del Frosinone cambierà e per questo è importante che Grosso possa avere sin dal primo giorno di ritiro i giocatori per trovare i giusti meccanismi. Nel campionato passato la dorsale era composta da Ravaglia/Minelli, Gatti, Ricci e Charpentier/Ciano. Adesso si cambia tutto o quasi. Tra i pali dovrebbe giocare Turati, classe 2001, reduce dal prestito alla Reggina, 2 presenze in Serie A col Sassuolo.

Fabio Lucioni (Foto © Anza e Marco Lezzi)

Il difensore centrale, leader designato della retroguardia, sarà Fabio Lucioni, specialista in promozioni in Serie A (2 a Lecce e 1 a Benevento). Rispetto a Gatti si presenterà in Ciociaria con un’esperienza decisamente superiore, fatta da 189 presenze in Serie B e 44 in A. A centrocampo l’unica conferma al netto del mercato: in cabina di regina dovrebbe giostrare Ricci con Boloca alternativa.

Al centro dell’attacco il giovane bomber Moro, proveniente sempre dal Sassuolo, 21 gol in 28 gare col Catania, uno degli attaccanti più cercati in questo mercato estivo. Ciano e Novakovich le altre opzioni a meno che non arrivi un’altra punta centrale (Moncini?).

Dilettanti non allo sbaraglio

Guido Angelozzi continua a pescare in Serie D

Il Frosinone continua a pescare nelle serie inferiori. Addirittura in Serie D com’è stato per Boloca e Bevilacqua poi prestato alla Carrarese. Il club giallazzurro ha bloccato la mezzala gambiana Kalifa Kujabi, 22 anni, che ha contribuito alla vittoria (gol in finale contro l’Afragolese) dei playoff da parte della Torres.

Il centrocampista però sarà tesserato soltanto dopo che otterrà la cittadinanza italiana. Il giocatore, sposato con una ragazza italiana, ha richiesto un anno fa il documento e spera che possa arrivare nei prossimi giorni. E’ un giocatore di cui si dice un gran bene. Grande corsa, molto abile nel recupero palla ma anche negli inserimenti in zona gol.

Con la Torres ha disputato 30 partite segnando 5 reti e firmando un assist. Una stagione molto positiva tanto da attirare le attenzioni di diversi club professionistici come il Cagliari, l’Empoli, il Torino, l’Olbia ed il Giugliano. Ma a quanto pare il Frosinone l’ha spuntata. Kujabi nelle prossime ore svolgerà le visite mediche a Roma e poi dovrebbe aggregarsi al gruppo venerdì per iniziare la preparazione aspettando al cittadinanza.

L’altro mercato

Stefano Minelli richiesto da Cesena e Cluj

Oltre al tris dal Sassuolo, il Frosinone in questi giorni potrebbe definire anche l’ingaggio del terzino Vignali dello Spezia. C’è l’idea Moncini del Benevento che insiste per Canotto.

Angelozzi sta tentando anche un rinnovo del prestito del difensore Barisic tornato all’Osijek e sul quale c’è un diritto di riscatto di 2 milioni e mezzo ritenuto troppo alto. Sul fronte cessioni il portiere Minelli (fresco di rinnovo) è stato richiesto dai rumeni del Cluj oltre che dal Cesena.

Il baby Vitalucci è destinato a restare in prestito alla Pergolettese dove potrebbe finire anche il maltese Satariano. Iemmello infine è la prima scelta per l’attacco del Catanzaro che farà di tutto per trattenere il giocatore dopo la fine del prestito.   

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright