Effetto Fantini: via ai congressi, inizia Acuto

Via ai congressi di Circolo in provincia di Frosinone. Il primo al voto è quello del Pd di Acuto. Che metterà fine al commissariamento dopo anni. Passo di lato di figure storiche come Bellucci e Pilozzi. La rigenerazione passa da Necci

Effetto Fantini sul Partito Democratico. La candidatura del leader regionale dei Giovani Democratici a Segretario Provinciale del Pd di Frosinone dà il via al rinnovamento interno. Anche nei luoghi dove ci sono figure storiche. Quasi icone incontrastate. Come nel caso di Acuto. Feudo dell’ex deputato Nazzareno Pilozzi e del presidente dell’Unione Comunità Montane del Lazio Achille Bellucci.

Nazzareno Pilozzi

Si faranno di lato, seguendo l’esempio dato dal leader della componente maggioritaria Pensare Democratico Francesco De Angelis. Che proprio da queste parti nello scorso novembre annunciò la decisione di non schierare né un nome né una lista per il congresso provinciale.

Il circolo Pd di Acuto sarà il primo in Provincia a celebrare il congresso, mettendo fine ad anni di commissariamento. Gli iscritti sono stati convocati per venerdì 7 febbraio: si vota dalle 17.30 alle 20, nella storica sede di vicolo del Montano 5.

L’effetto Fantini sta tutto nella candidatura dell’avvocato Massimiliano Necci, 38 anni tra pochi giorni: originario di Anagni, da quando si è sposato con Aurora è tornato a vivere ad Acuto , nella casa dei nonni paterni. Ed ha deciso di candidarsi alla carica di Segretario del circolo cittadino.

Il passo di lato compiuto da Bellucci e Pilozzi ha spianato la strada ad una candidatura unitaria. Con un Direttivo ampio e rappresentativo di tutte le sensibilità. Segreteria giovane e snella. Insomma: largo ai giovani e ricambio generazionale.

Francesco Sordo

Il lavoro di pacificazione e ricucitura è stato portato avanti per mesi dal commissario di circolo Francesco Sordo. Che a fari spenti ha percorso avanti e indietro decine di volte la strada per il Congresso, in modo da verificare che non ci fossero né trappole né imboscate.

Scaramanticamente, dicono che abbia voluto un incontro tra Massimiliano Necci e Luca Fantini: nello stesso posto in cui il candidato segretario provinciale ha ricevuto il testimone dal segretario uscente Domenico Alfieri. Da Dolcemascolo a Frosinone: caffè che vince non si cambia.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright