Emergenza Covid di fase 4. Ma c’è ancora chi nega tutto

Foto: Saverio De Giglio / Imagoeconomica

Senza Ricevuta di Ritorno. La ‘Raccomandata’ del direttore su un fatto del giorno. Il Covid dilaga. È stato necessario convertire le Terapie Intensive ordinarie. Ora in caso di ictus o trauma cranico si deve andare a Roma. Ma c'è ancora gente che non ci crede

Non sei destinatario di alcuna stima da parte mia. Se non altro per la tua disonestà intellettuale sul Covid.

Sei intelligente. Ma hai abiurato sull’altare del lecchismo più sfrenato. Grandissimo testa di ca*** che tutte le sere rompi i cogl****…

L’altra sera abbiamo registrato 3 morti in tutta la provincia di Frosinone di 91, 84 e 79 anni: avevano anche altre patologie, però lo dici di sfuggita.

Si stanno a morì quelli che morivano uguale pure senza niente. Occupazione dei posti letto e morti sono uguali ai 5 anni precedenti in provincia di Frosinone. In tutta la provincia stanno ricoverate 22 persone ed è la media normale di occupazione delle Terapie intensive.

Possa la polvere del tempo condannarti prima possibile all’oblio.

Foto: Stefano Cavicchi / Imagoeconomica

Al gentile autore della lettera inviatami, solo l’ultimo di tanti: 

In provincia di Frosinone da oggi sono finiti i posti in Terapia Intensiva per i pazienti Covid.

E’ stato necessario convertire le altre terapie intensive, quelle che finora erano per le altre emergenze.

Non ci sono altri anestesisti in Italia a disposizione. Pertanto se c’è un caso di incidente in cui si scivola e si sbatte la testa non c’è posto in provincia di Frosinone: si va diretti al San Giovanni di Roma; in caso di ictus: idem, si va però a Tor Vergata.

Il sistema sta reggendo solo perché è stato organizzato prima dalla Asl e dalla Regione prevedendo una situazione molto seria. Quella che ora si è determinata.

Perché la gente, con il covid, continua ad uscire. E quella senza covid continua a negare. Ed a scrivere lettere.

Auguri e te e famiglia.

Senza Ricevuta di Ritorno.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright