Engineering annuncia trecento assunzioni nel Lazio

Foto © Imagoeconomica, Paola Onofri

Il Ceo del più grande gruppo tecnologico italiano annuncia mille assunzioni nel prossimo anno. Circa un terzo avverrà nel Lazio

Trecento nuove assunzioni nel Lazio, circa mille in Italia. E tutte entro l’anno 2020. Ad annunciarlo è Paolo Pandozy, Ceo di Engineering: il più grande gruppo tecnologico italiano. Accompagna le aziende pubbliche e private attraverso la digitalizzazione, governando quelle che vengono definite “tecnologie abilitanti di ultima frontiera“: AI, Cloud, Big Data, Blockchain, AR/RA.

La sede centrale in Piazzale dell’Agricoltura, a Roma

Le mille assunzioni vanno a confermare il trend degli ultimi esercizi al netto delle acquisizioni. “Numeri – dice Paolo Pandozyche sono sempre contento di comunicare per diversi motivi. In primis, perché apriamo tante opportunità di crescita professionale, soprattutto per i giovani, e lo facciamo dal Nord al Sud indifferentemente. Questo è ciò che ci consente, pur essendo un’azienda dalla lunga storia, di rimanere giovani. In secondo luogo, perché per chi già lavora sulle tecnologie di ultima frontiera, o si avvicina ad esse, entrare nel Gruppo Engineering significa farlo con la forte consapevolezza della grande responsabilità, anche sociale, che questo comporta”.

Engineering è la discendete dell’innovativa Cerved creata a Padova nel 1980 per gestire le banche dati delle Camere di Commercio. Oggi sviluppa soluzioni per le aree di business in cui la digitalizzazione genera i maggiori cambiamenti e innovazione. È il caso del Digital Finance, Smart Government & E-Health, Augmented Cities, Digital Industry, Smart Energy & Utilities, Digital Telco & Multimedia.

Con un fatturato di 1,180 miliardi di euro nel 2018, il gruppo investe mediamente 40 milioni l’anno in R&D svolgendo un ruolo di primo piano nella ricerca, coordinando progetti nazionali e internazionali grazie a un team di 420 ricercatori e Data Scientist e a una rete di partner scientifici e universitari in tutta Europa. Asset strategico del Gruppo è la politica di formazione del personale a cui ha dedicato una Scuola di It & Management. Dall’8 luglio 2016 il principale azionista è la MIC Bidco S.p.A., società che fa capo ai fondi NB RenaissanceApax VIII.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright