Il Frosinone domina ma sbaglia: vince l’Entella al 93′

Foto © Tme / Matteo Tirelli

Il Frosinone si danna l'anima dopo una grande prestazione. I liguri passano con una rete dagli 11 metri di Mancosu per fallo di Salvi su Crimi. Ma i giallazzurri hanno dominato a lungo la partita. Ciano fallisce un penalty, Novakovich e Trotta sfortunati

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

Entella Chiavari – Frosinone 1-0

ENTELLA CHIAVARI (4-3-1-2): Contini; Coppolaro, Pellizzer, Chiosa, Sala; Eramo (14’ st Crimi), Paolucci, Nizzetto; Schenetti (37’ st Toscano); Morra (17’ st M. De Luca), Mancosu.

A disposizione: Borra, Crialese, G. De Luca, Currarino, Adorjan, Bonino, Sernicola, Coulibaly, Poli.

Allenatore: Boscaglia.

FROSINONE (4-3-1-2): Bardi; Salvi, Ariaudo (28’ st Krajnc), Capuano, Zampano; Paganini, Maiello, Haas; Ciano; Trotta (27’ st Citro), Dionisi (1’ st Novakovich).

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Gori, Beghetto, Rohden, Matarese, Vitale, Eguelfi.

Allenatore: Nesta.

Arbitro: sig Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco; assistenti sigg Niccolò Pagliardini della sezione di Arezzo e Luigi Rossi della sezione di Rovigo; IV Uomo sig. Cristian Cudini di Fermo.ù

Marcatore: 48’ st Mancosu (rig).

Note: spettatori: 6.000 circa; angoli: 4-4; ammoniti: 5’ pt Nizzetto, 35’ pt Salvi, 45’ pt Eramo, 30’ st Maiello, 37’ st Paganini; recuperi: 2’ st.

*

La partita più pazza del mondo: il Frosinone domina, sbaglia un rigore con Ciano, si vede negare la vittoria da un super Contini e al 93’ perde di rigore, realizzato da Mancosu. Buona la prestazione dell’undici di Nesta che paga una disattenzione nella fase difensiva quando si pensava a spegnere i motori.

 IN CAMPO A SPECCHIO

Due schieramenti speculari nella sfida del ‘Gastaldi’ di Chiavari. Squadre che vincono si toccano… poco. Anzi, l’Entella è la stessa del successo di Cremona mentre cambia qualcosa nel Frosinone che aveva battuto l’Ascoli.

Entella-Frosinone 1-0 Foto © Tme / Matteo Tirelli

Boscaglia conferma Contini tra i pali, nella difesa a quattro Pellizzer e Chiosa sono i centrali, Sala corre sull’out di sinistra, Coppolaro è l’omologo di destra. In mezzo al campo Eramo e Nizzetto sono le mezzeali, Paolucci il mediano davanti alla difesa. Quindi la fantasia è affidata ai piedi di Schenetti, Morra e Mancosu sono le punte.

Nesta cambia tre pedine, due per scelta tecnica e una per decisone del Giudice. Alla sinistra del portiere Bardi c’è l’ex Zampano che rileva Beghetto, a destra conferma per Salvi esattamente come per Ariaudo che viene affiancato alla sua sinistra da Capuano che sostituisce lo squalificato Brighenti. Avvicendamenti anche in mezzo al campo dove Haas è l’intermedio alla sinistra di Maiello e Paganini quello di destra. Ciano infine agisce di partenza sulle diagonali di Dionisi e Trotta.

LE SQUADRE SI STUDIANO

Entella – Frosinone 1-0

Il primo tentativo della gara è del Frosinone, Ciano si infila in un corridoio, palla dentro per il colpo di testa di Trotta altissimo sulla traversa. Ma è subito interessante la posizione di Ciano infilato tra il quinto di sinistra dell’Entella e il mediano basso dei liguri.

La risposta dell’Entella è nei piedi di Schenetti che resiste alla pressione di Paganini, palla larga per Coppolaro che va al cross poco oltre la trequarti, Mancosu e Morra non ci arrivano a spizzare il pallone che sfila. Al 5’ brutto fallo di Nizzetto su Paganini, piede destro a martello sulla gamba destra di Paganini, per il direttore di gara è giallo. Fallo da arancione.

Una spinta di Paganini a Schenetti sotto la tribuna centrale concede una punizione ai liguri che lo stesso Schenetti tocca centralmente per Paolucci: botta dai 30 metri e parata bassa di Bardi. Partita sotto ritmo, nessuna delle due squadre riesce a prevalere tatticamente sull’altra. E poi parecchia imprecisione tra i giallazzurri che, palla lunga-palla corta-palla laterale, non trovano mai la misura per l’ultimo passaggio.

Al 13’ il Frosinone rischia qualcosa su una incursione di Sala da sinistra, la difesa si salva. Poi è Coppolaro da destra che cerca il tocco di Morra, Capuano salva in angolo. E sull’angolo di Schenetti c’è l’incornata di Chiosa, palla che Bardi abbranca in presa. Il Frosinone rompe il tentativo di assedio dell’Entella, palla per Ciano che si accentra e serve Haas, scarico su Trotta che però non imprime forza al tiro e Contini para a terra senza difficoltà. Pericolo per la porta di Bardi al 17’: Pellizzer alza la testa e lancia dalle retrovie, Salvi e Ariaudo su Morra che sul primo rimbalzo sfiora l’incrocio con una botta di sinistro.

OCCASIONISSIMA DIONISI SULLE MANI DI CONTINI

Entella-Frosinone 1-0 Foto © Tme / Matteo Tirelli

Al 21’ si vede per la prima volta Zampano che prende campo a sinistra, pallone interessante dentro ma Paganini non ci crede l’azione svanisce. Eramo bracca Ciano con un fallo meritevole di cartellino, l’arbitro non sventola il giallo ma soprattutto ferma l’azione che il Frosinone stava per imbastire sul proprio fianco sinistro.

Bella manovra del Frosinone al 25’: apertura al millimetro di Ciano per Dionisi che serve nello spazio Zampano, sul taglio dentro Pellizzer salva capra e cavoli. E il Frosinone sfiora il vantaggio 1’ dopo, al 24’: azione da calcio d’angolo, la retroguardia dell’Entella salva sui piedi di Trotta che serve di prima intenzione Dionisi, fucilata tra le braccia di Contini che devia in angolo.

Prima della mezz’ora la squadra di Nesta si insedia al limite dell’area ligure ma prima da Maiello e poi da Trotta manca la stoccata vincente. Ma il pericolo lo crea anche la squadra di Boscaglia con un tocco interno di Eramo, palla di Schenetti destinata all’angolino basso alla destra di Bardi che si allunga bene e blocca.

Entella-Frosinone 1-0, l’occasione sui piedi di Ciano. Foto © Tme / Matteo Tirelli

Martellato alle caviglie Dionisi, al 33’ pallone con il fiocchetto di Ciano per Trotta che è posizionato mezzo metro avanti rispetto alla traiettoria. La partita è spezzettata ed anche nervosa, ne fa le spese Salvi che commette un fallo di frustrazione in mezzo al campo e pareggia il conto degli ammoniti. Da un pallone corto di Dionisi a centrocampo e un fallo non sanzionato su Maiello parte la perfusione di Schenetti, poi è Mancosu a farsi trovare in posizione di offside nell’area canarina.

Gran partita di Paganini che si muove a pendolo soprattutto in fase di copertura, mancano però i lampi sul versante canario in una partita che nel frattempo ha alzato di molto i giri dell’intensità su entrambi i fronti. Il finale è del Frosinone che con un’azione dell’indemoniato Paganini conquista una punizione dai 28 metri ma Ciano la sbatte sulla barriera.

L’Entella prova ad imbastire qualcosa nei secondi finali, tocco in area del Frosinone ma la difesa giallazzurra fa buona guardia.

ENTRA NOVAKOVICH, CIANO SBAGLIA UN RIGORE

Entella-Frosinone 1-0 Foto © Tme / Matteo Tirelli

Novità nel Frosinone ad inizio ripresa: dentro Novakovich per Dionisi. Trotta parte più spostato a sinistra, il serbo-americano è la prima punta, Ciano sulla destra. Adesso è un 4-3-3. E il Frosinone sfiora il vantaggio: palla corta di Haas per Ciano che da quasi 30 metri cerca l’angolo alla destra di Contini che si allunga e blocca in due tempi sull’accorrente Trotta.

Un po’ di allarme dalla parte di Zampano che deve ricorrere al secondo tentativo per spazzare un pallone lungolinea.

E’ ancora Frosinone al 4: pallone telecomandato di Trotta in area, Paganini non ci arriva di poco a chiudere in porta. All’8’ il Frosinone cincischia a destra, l’Entella rimedia una punizione per un fallo evitabile. Al tiro Paolucci, Bardi para senza problemi. Al 10’ succede di tutto: l’azione parte da Trotta che serve Zampano, cross che la difesa ligure libera, poi due volte tira Haas: sulla prima respinge Contini, poi sull’ex palermitano commette fallo Coppolaro sul tentativo di testa.

Rigore netto che Ciano si fa respingere due volte da Contini, la seconda in angolo. Porta maledetta perché due anni fa Dionisi sbagliò un rigore sullo 0-0. Nell’Entella entra Crimi per Eramo al 14’. E dentro anche l’ariete Manuel De Luca per Morra al 17’.

Paganini mette pressione a Contini su un retropassaggio, il portiere svirgola col destro nel tentativo di dribbling ma gli riesce il rilancio.

CONTINI E PELLIZZER SALVANO L’ENTELLA

Il Frosinone gioca nella metà campo dell’Entella che pare sensibilmente calato rispetto alla prima frazione di gioco. Ma al 23’ i liguri arrivano nell’area canarina, bravo Zampano nella diagonale decisiva su Mancosu. Ma è ancora Contini a salvare su un sinistro di Trotta al 25’, palla in angolo. Gioca bene il Frosinone ma è anche molto sfortunato. Il secondo cambio arriva al 27’: Citro per Trotta.

Entella-Frosinone 1-0 Foto © Tme / Matteo Tirelli

E 1’ dopo dentro Krajnc per Ariaudo, problema fisico per il centrale torinese. In mezzo una palla di Citro per Novakovich che da ghiotta posizione alza la mira sulla traversa. C’è solo il Frosinone in campo: al 29’ Novakovich tiene un pallone in aerea ma non trova lo spiraglio. Alla mezz’ora giallo per Maiello per fallo su Crimi ma sulla successiva punizione non succede nulla.

Frosinone ancora vicinissimo al gol al 32’: palla lunga per Novakovich che elude la scivolata di Coppolaro, si prepara alla botta sicura a quattro metri dalla porta ma Pellizzer devia fortunosamente col corpo un pallone destinato al vantaggio giallazzurro. Giallo anche sulle spalle di Paganini, l’ultimo cambio di Boscaglia è Toscano al posto di Schenetti.

LA BEFFA

Entella-Frosinone 1-0 Foto © Tme / Matteo Tirelli

Il Frosinone vuole i tre punti, Entella alle corde. E Novakovic vuole il gol: a 5’ dal 90’ palla di Ciano da destra, Novakovich si coordina bene e in mezza rovesciata alza di un metro. Continua ad essere ragionata la manovra del Frosinone ma la squadra di Boscaglia ha un sussulto.

Al 91’ Bardi interviene sul pallone in area, De Luca crolla a terra e la sponda ligure grida al penalty. Che arriva 2’ dopo al 93’: fallo ingenuo di Salvi su Crimi su una palla da gestire diversamente. Mancosu dagli 11 metri non sbaglia.

Vince l’Entella, il Frosinone si danna l’anima dopo una grande prestazione.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright