Europee di retroguardia, la differenza si farà alle comunali di Cassino

Foto: © EU Multimedia Centre

A mezzanotte scatta il silenzio elettorale. Sul territorio saranno importanti i riposizionamenti: Fazzone tenta l’assalto finale, Zicchieri e Ruspandini difendono le rispettive leadership, De Angelis e Pompeo devono far volare… Zingaretti. Il vero punto interrogativo è: chi resta fuori dal ballottaggio tra Abbruzzese, Salera e Petrarcone?

A mezzanotte scatta il silenzio elettorale, in attesa dell’apertura dei seggi di domenica: dalle 7 alle 23. Quindi, subito lo spoglio per le Europee. Poi, alle 14 di lunedì, lo scrutinio delle amministrative. In provincia di Frosinone si vota in 39 Comuni. Soltanto Cassino e Isola del Liri con più di 15.000 abitanti: previsto il ballottaggio il 9 giugno se nessuno riuscirà ad imporsi immediatamente con il 50% più uno dei voti.

Complessivamente è stata una campagna elettorale di secondo piano in Ciociaria. Specialmente alle Europee: non c’è un candidato che ragionevolmente possa pensare di essere eletto al Parlamento Europeo. A parte Antonio Tajani, capolista di Forza Italia nell’intera circoscrizione Centro. Ha origini ciociare, ma una dimensione politica europea e nazionale.

I risultati delle Europee serviranno per capire i riposizionamenti nei Partiti. Se cioè in Forza Italia prevarrà la linea del senatore e coordinatore regionale Claudio Fazzone, che ha è puntato su Gianluca Quadrini. O se invece lo stesso Antonio Tajani, attraverso Mario Abbruzzese, Pasquale Ciacciarelli, Tommaso Ciccone e Danilo Magliocchetti, manterrà il predominio. O se ancora Abbruzzese e Ciacciarelli potranno guardare altrove nel caso si rendessero conto che gli spazi “azzurri” sono compressi.

In Fratelli d’Italia il senatore Massimo Ruspandini è impegnato a respingere l’assalto di Alessandro Foglietta – Antonello Iannarilli – Alessia Savo. Nella Lega Francesco Zicchieri difende la leadership, ma conterà moltissimo il risultato di Cassino. Umberto Fusco scalda i motori, Nicola Ottaviani pensa al doppio sorpasso (a Zicchieri e a Fusco).

Nel Pd Francesco De Angelis, Mauro Buschini e Sara Battisti cercheranno di far “volare” Massimiliano Smeriglio, fedelissimo di Nicola Zingaretti. Mentre Antonio Pompeo cercherà un buon risultato su Nicola Danti e Simona Bonafè. Ma più in generale il Partito Democratico deve superare almeno il 20%. Altrimenti qualunque vittoria sarà soltanto di… Pirro.

Per le comunali è normale che sarà il risultato di Cassino a fare la differenza. Il ballottaggio è molto probabile. Mario Abbruzzese cerca il miracolo: far vincere il centrodestra dopo le dimissioni di massa. Enzo Salera vuole rilanciare Pd e centrosinistra. Giuseppe Golini Petrarcone, semplice, cerca il terzo mandato. Da sindaco.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright