Evangelista si dimette da capogruppo. Bevilacqua lo segue?

Franco Evangelista rimette il mandato di capogruppo della Lega. Lo fa durante un confronto con la collega Bevilacqua. Che conferma le sue critiche al gruppo dirigente. «La linea politica della Lega sul territorio è dettata dai consiglieri eletti dal popolo». Presto una conferenza congiunta. Verso l'addio?

Consigliere comunale indipendente, con la tessera di Fratelli d’Italia in tasca e l’incarico di Capogruppo della Lega: impossibile anche per un politico poliedrico come Franco Evangelista. Che nelle ore scorse ha sanato l’incongruenza.

Il Consigliere comunale nei giorni scorsi è sceso dal Carroccio e proprio nel giorno della visita di Matteo Salvini a Frosinone ha annunciato il suo passaggio sul fronte rivale. Ma senza costituire un Gruppo e senza dimettersi da Capogruppo. (Leggi qui Evangelista abbraccia i Fratelli. Ma non fa Gruppo).

Il chiarimento con Michelina

Michelina Bevilacqua con Claudio Durigon

Ieri ha avuto un lungo confronto con Michelina Bevilacqua, l’altro consigliere eletto dalla Lega nell’ultima tornata. «Una lunga quanto franca discussione – spiega la consigliera – basata sul senso di appartenenza politica nel centrodestra. E basata anche e sul cammino fin qui fatto insieme per oltre due anni».

I due si sono confrontati spesso. E molte volte si sono trovati su posizioni interne differenti. Ma Franco «si è dimostrato sempre un compagno d’Aula fedele, leale e ha agito sempre nell’interesse della città».

Evangelista ha spiegato quello che Bevilacqua sapeva già. Che lui si è candidato con la Lega perché era il Partito che più di ogni altro – in quella fase storica – si contrapponeva all’ex presidente del Consiglio Regionale Mario Abbruzzese. Che Evangelista ritiene il responsabile politico della caduta dell’amministrazione guidata dal sindaco Carlo Maria D’Alessandro, nella quale lui era assessore alla Manutenzione.

Poi però il coordinatore provinciale di Mario Abbruzzese ha aderito alla Lega, con lui si sono spostati molti di quelli dai quali Evangelista voleva prendere le distanze politiche. Anzi. Oggi sono loro a governare il Partito in città. Per questo alla fine è andato via.

Rimette il mandato

I consiglieri Evangelista e Bevilacqua

Spiega Michelina Bevilacqua che «Franco Evangelista ha deciso di rimettere nelle mie mani il delicato ruolo di capogruppo già in tempi non sospetti, anche alla luce delle numerose battaglie sostenute insieme in Consiglio Comunale a favore della città».

A breve ci sarà una conferenza stampa congiunta. «Conosciamo molto bene il regolamento comunale, ma soprattutto conosciamo bene le esigenze della città che oggi più che mai non ha bisogno di divisioni o dividendi».

Anche Michelina ribadisce le perplessità del suo ex capogruppo. «Per dividendi intendo coloro che si arrogano ol diritto di parlare in nome e per conto di un elettorato che non è loro, avendo orbitato in tutt’altro contesto variopinto e variegato e tuttora con le medesime caratteristiche. La linea politica della Lega sul territorio è dettata dai consiglieri eletti dal popolo».

Anche Bevilacqua in fibrillazione?

È un chiarissimo altolà alla Lega: i malumori di Evangelista sono gli stessi di Bevilacqua. Anche lei non riconosce il nuovo gruppo dirigente. Anche lei sostiene che i voti ottenuti alle Comunali nulla hanno a che vedere con questi dirigenti.

La conferenza stampa potrebbe portare a nuovi drammatici adii.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright