Fazzone boccia i congressi ciociari: validi solo quelli unitari

Una parte dei congressi comunali di Forza Italia celebrati nelle ultime tre settimane in provincia di Frosinone verrà annullata, il resto verrà considerato valido ed omologato a giugno. E’ il verdetto al quale è giunto il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regionale di Forza Italia nel Lazio.

Ha ricevuto ieri il dossier sui congressi che vengono celebrati nei circoli comunali ciociari nonostante i termini siano scaduti il 31 gennaio (leggi qui il precedente) e la nuova stagione congressuale sia stata fissata dal Responsabile Nazionale Organizzazione per giugno. Il tempo di una rapida serie di verifiche ed in giornata Fazzone ha deciso: verranno annullati tutti i congressi nei quali non ci sia stata unanimità nelle designazioni, in pratica tutti quelli nei quali una o più componenti non sono state invitate. E’ il caso di Ferentino e di Torrice, tanto per fare qualche esempio. Dovranno essere ripetuti i congressi comunali, assicurando la presenza e la rappresentatività anche alle componenti che vedono insieme Antonello Iannarilli, Marco Valeri, Alessia Savo.

Tutti gli altri congressi comunali, i coordinatori ed i coordinamenti eletti, verranno ritenuti validi ed omologati dopo giugno.

Il paletto più importante però Claudio Fazzone lo ha fissato in vista del congresso provinciale che dovrà decidere se confermare al timone Pasquale Ciacciarelli o indicare un altro coordinatore. Quella votazione non avverrà sulla base dei congressi che si stanno celebrando in questi giorni, non terrà conto degli attuali equilibri e dei rapporti di forza odierni. Il prossimo congresso provinciale – ha detto Claudio Fazzone – avverrà sulla base del tesseramento che oggi è ancora aperto e sulla base degli equilibri che emergeranno.

Pasquale, stai sereno.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright