C’è maretta in Federlazio: «Qui le cose non funzionano»

Malumori all'interno della Federazione delle Piccole e Medie Imprese. L'annullamento del Direttivo programmato per martedì è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. "C'è insoddisfazione, se ne parli nella prossima riunione". Il presidente: presto le elezioni

Acque agitate all’interno di Federlazio, la federazione delle piccole e medie imprese del Lazio. Tanto da rischiare di rovesciare più di qualche barca.

Una parte degli imprenditori ha chiesto che alla prossima riunione del Direttivo venga messa all’ordine del giorno la discussione sul livello di soddisfazione degli iscritti.

L’uscita di scena del presidente Alessandro Casinelli (si è sospeso dalla carica in attesa che vengano chiarite le sue vicissitudini giudiziarie), l’assenza di una campagna con cui serrare i ranghi, iniziano a far emergere le prime scollature.

 

La pazienza è saltata a più di qualcuno martedì pomeriggio.

In agenda era stata segnata la riunione del Direttivo. Poi, a seguire, la conferenza stampa nella quale annunciare i dati della situazione economica congiunturale nel Lazio ed in provincia di Frosinone.

Doveva essere l’occasione per fare il punto, definire le strategie, individuare gli obiettivi da raggiungere. E le iniziative da mettere in campo.

Invece, nulla. La riunione è stata annullata all’ultimo momento. Un messaggino sul gruppo WhatsApp che riunisce il Direttivo ha disdetto l’appuntamento.

A chi ha chiesto il motivo è stato risposto “per via della contemporanea iniziativa che vedrà nella Camera di Commercio il presidente Nicola Zingaretti“. Infatti, martedì il Governatore del Lazio doveva essere ospite della Casa delle Imprese per illustrare la firma dell’Accordo di Programma siglato quella mattina al Ministero dello Sviluppo Economico (leggi qui Di Maio e Zingaretti firmano l’accordo: via all’Area di Crisi Complessa)

Spiegazione esauriente? No, non per tutti. “Se il motivo è la contemporanea iniziativa con il presidente Zingaretti, perché ce lo dite soltanto adesso? È da ieri che si sapeva di questa visita“.

E poi la richiesta di affrontare la questione già nella prossima riunione del Direttivo. Perché “Ci sono molti imprenditori insoddisfatti dell’attuale livello del servizio offerto dalla nostra associazione“.

 

Il presidente reggente Emanuele Di Gennaro assicura che il caso verrà affrontato. “Spero a breve”. ma soprattutto annuncia al Direttivo: “Sta per aprirsi la procedura, con la nomina dei Saggi, per il rinnovo degli Organi Direttivi”.

 

 

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright