Forza caos, alta tensione in Forza Italia

Ciacciarelli e Magliocchetti ricordano all’assessore Cinzia Fabrizi che in giunta rappresenta gli “azzurri”. Messaggio subliminale ad Ottaviani. Ma Adriano Piacentini fa ancora parte di FI e prepara la candidatura a sindaco. Intanto Riccardo Del Brocco va verso Giovanni Toti: una spina nel fianco.

Hanno voluto ricordare in modo “forte e chiaro” all’assessore comunale di Frosinone Cinzia Fabrizi che in giunta rappresenta Forza Italia. Il messaggio subliminale era: non Nicola Ottaviani, che degli “azzurri” non fa più parte dopo il passaggio alla Lega. Il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli e il capogruppo comunale e provinciale Danilo Magliocchetti hanno ribadito il concetto per delimitare dei confini, anche in vista di quelle che saranno i prossimi scenari.

In questo momento Ottaviani è il sindaco di riferimento e un alleato, non l’elemento di punta dei forzisti. D’altronde è evidente come la linea del partito sia nuovamente tornata ad essere cassinocentrica, con Mario Abbruzzese che decide a suo piacimento. Unitamente a Pasquale Ciacciarelli. A Frosinone la linea è rappresentata da Danilo Magliocchetti, fedelissimo di Antonio Tajani, e pronto a lanciare la sua candidatura a sindaco quando si tornerà alle urne.

Nel Partito però più di qualcuno ritiene che Ottaviani abbia comunque mantenuto degli ottimi rapporti con il senatore e coordinatore regionale degli “azzurri” Claudio Fazzone. E siccome il suo Movimento Italia risulta essere indigesto a diversi leghisti, in futuro chissà. Nulla può essere escluso.

Intanto però c’è un elemento che in tanti hanno dimenticato: Adriano Piacentini fa ancora parte di Forza Italia. L’ex coordinatore regionale e presidente del consiglio comunale di Frosinone, è legatissimo ad Ottaviani e ha un ottimo rapporto anche con Claudio Fazzone. Nel gruppo consiliare degli “azzurri” c’è ancora e intende giocarsi tutte le carte per la futura candidatura a sindaco. Fra l’altro è l’unico che accetterebbe senza problemi la “clausola” gradita allo stesso Nicola Ottaviani: quella delle primarie.

Al di là di come andrà a finire è evidente che all’interno del gruppo consiliare di Forza Italia a Frosinone la tensione sia alle stelle. Con il fuoco che cova sotto la cenere, specialmente tra Adriano Piacentini e Danilo Magliocchetti

Ci sono pure altre situazioni da monitorare. Per esempio quella del vicecoordinatore provinciale Riccardo Del Brocco. Il 17 aprile parteciperà al convegno organizzato da Adriano Palozzi ad Albano. Ci sarà Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria ed “eretico” del momento considerando la sua lontananza dall’impostazione di Silvio Berlusconi e di Antonio Tajani.

Toti pensa alla costruzione di un soggetto diverso, che metta insieme i Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e l’ala moderata di Forza Italia che non è più disposta a seguire Berlusconi e Tajani. Del Brocco nei mesi scorsi ha rappresentato il pasdaran di Abbruzzese e Ciacciarelli e sembrava destinato alla segreteria provinciale. Non è andata così e la sensazione è che qualcosa si sia rotto magari dopo il mancato rispetto di alcuni patti.

E’ un altro fronte aperto all’interno di Forza Italia provinciale. Dicono che fra Pasquale Ciacciarelli e Riccardo Del Brocco i rapporti si siano incrinati. Non poco.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright