Fratelli d’Italia in pressing anche sulla Lega (di C. Trento)

FOTO: © IMAGOECONOMICA, BENVEGNU' GUAITOLI

Gli scenari. Il partito della Meloni scatenato nel capoluogo. In giunta resta Cirillo. Ferrara verso l’appoggio esterno

Corrado Trento
Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

Lega verso quota 6. Consiglieri comunali. Ma il Polo Civico è pronto ad arrivare a 7. Mentre si va verso la resa dei conti in Fratelli d’Italia. Da ultimo gli “azzurri”, dove prima o poi il quadro dovrà essere chiarito. Parliamo del Comune di Frosinone: le grandi manovre impazzano, tra cene, incontri riservate e riunioni politiche.

Il Carroccio cresce

Nelle prossime ore sarà ufficializzata l’adesione di Andrea Campioni, eletto nella Lista Ottaviani. E già consigliere provinciale. Nel gruppo della Lega ci sono già Enrico Cedrone, Maria Rosaria Rotondi, Gianpiero Fabrizi, Carlo Gagliardi e Sara Bruni. Con Campioni si arriverebbe a 6 consiglieri comunali, anche se probabilmente malumori e frizioni non mancherebbero. Campioni è stato eletto consigliere provinciale “bruciando” sul filo di lana proprio Sara Bruni. Come assessore del Carroccio c’è Rossella Testa.

La richiesta di rimpasto in giunta, avanzata nei mesi scorsi dal coordinatore cittadino Domenico Fagiolo, è sul tavolo di Nicola Ottaviani. Ferma.

La risposta del Polo Civico

Nei prossimi giorni ci sarà l’adesione di Francesco Trina al gruppo consiliare della lista civica di Gianfranco Pizzutelli. Gruppo che quindi arriverà a 7 consiglieri. In virtù anche del patto federativo con la Lista per Frosinone di Antonio Scaccia. Gli altri esponenti sono: Debora Patrizi, Claudio Caparrelli, Igino Guglielmi, Corrado Renzi, Isabella Diamanti e Sergio Verrelli. Con tre assessori di riferimento, tra i quali il vicesindaco Antonio Scaccia.

È il gruppo più numeroso all’interno della maggioranza di centrodestra centrodestra in questo momento.

La cena di Fratelli d’Italia

L’altra sera cena di lavoro tra il portavoce cittadino Giuseppe Vittigli, il capogruppo provinciale Daniele Maura, l’assessore comunale di Frosinone Pasquale Cirillo, Alfredo Pallone, Daniele Colasanti.

Il punto è la rappresentanza del Partito all’interno della giunta Ottaviani. È stato sostanzialmente detto che Pasquale Cirillo resterà al suo posto. Decisiva l’adesione a Fratelli d’Italia dell’intera componente di Alfredo Pallone, il quale ha condotto le trattative politiche direttamente con il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida e il senatore Massimo Ruspandini.

Domani dovrebbe svolgersi la riunione del direttivo cittadino di Frosinone del partito, convocato proprio per prendere una posizione ufficiale sul tema. E Marco Ferrara? Il consigliere comunale di FdI ha una posizione chiara, avanzata direttamente al sindaco Nicola Ottaviani: chiede la nomina di un assessore di suo gradimento (il nome avanzato è quello di Ilio Crescenzi). Ma il punto è che Ottaviani vuole che la richiesta sia controfirmata pure dal coordinatore provinciale Paolo Pulciani. In rappresentanza del Partito. Pulciani non firma e quindi nell’esecutivo resterà Pasquale Cirillo.

Resta da vedere cosa farà Marco Ferrara. Secondo alcune indiscrezioni potrebbe prendere la direzione della Lega o di Forza Italia. In realtà resterebbe nel Partito, ma in consiglio potrebbe optare per l’appoggio esterno, pratica per pratica.

I nodi di Forza Italia

L’unica certezza è che del gruppo fa parte Danilo Magliocchetti. Thaira Mangiapelo dovrebbe essere rientrata nel Partito, ma ad oggi non c’è la richiesta di adesione al gruppo. Riccardo Masecchia sta valutando la situazione, ma sembra pronto ad uscire. Il presidente del consiglio comunale Adriano Piacentini non ha mai dato comunicazione dell’uscita dal gruppo. È un fedelissimo di Ottaviani, ma la partita è aperta.

FdI “tenta” i leghisti

Nei corridoi del Palazzo comunale le indiscrezioni fioccano. Fratelli d’Italia starebbe sondando la disponibilità dei consiglieri Enrico Cedrone, Sara Bruni e Maria Rosaria Rotondi, tutti della Lega. Alleati sì, ma fino ad un certo punto. Soprattutto perché all’orizzonte potrebbero esserci le elezioni politiche anticipate.

*

Leggi tutto su