Regionali, dopo il ko in Friuli VG tutti ora corrono verso il Modello Lazio

Dopo il ko in Friuli Venezia Giulia, nel Pd tutti guardano all'unico modello vincente: il Partito inclusivo che ha consentito a Nicola Zingaretti di vincere nel Lazio.

Una ad una le Regioni passano dalle mani dei governatori Pd a quelli del Centrodestra. Tranne il Lazio. E nel Partito c’è chi sta iniziando a prenderne atto.

«Le elezioni in Friuli Venezia Giulia, quarta regione al voto in poche settimane, dimostrano come l’unico modello vincente sia quello del centrosinistra largo di Nicola Zingaretti, aperto ad esperienze civiche, associazioni, partiti della sinistra, movimenti e esperienze di governo locali». A rompere il ghiaccio è l’esponente del Pd di Roma Giovanni Zannola.

Invita il Partito a non far finta di nulla di fronte a quella serie di sconfitte elettorali. E soprattutto a non ignorare che nel Lazio Nicola Zingaretti manteneva la Regione mentre nello stesso giorno, gli stessi elettori, votavano in un’altra direzione politica per Camera e Senato.

 

Sulla stessa lunghezza d’onda trasmette anche Marco Miccoli, componente della Direzione nazionale Dem. «Dopo la batosta in Lombardia, oggi il Pd perde anche la guida del Friuli Venezia Giulia, dopo che appena una settimana fa aveva dovuto abbandonare anche quella del Molise. Solo nel Lazio resiste l’Alleanza del Fare di Nicola Zingaretti, aperta e inclusiva, un campo largo dove cittadini, partiti e associazioni si sono riconosciuti e sentiti a casa».

Miccoli rileva che solo nel Lazio il Pd, insieme ai suoi alleati, ha aumentato i voti e creato una coalizione vincente. Per questo ha esortato il Partito a seguire il ‘Modello Lazio’.

 

A fine giornata ha rotto il silenzio anche il diretto interessato: Nicola Zingaretti. Lo ha fatto con un post sulla sua bacheca Facebook. Ha scritto

«Un centrosinistra aperto, plurale, largo è vincente, come abbiamo dimostrato alle elezioni del Lazio. Se ci isoliamo si perde. Bene quindi vedere questa mattina tutti insieme gli esponenti della nostra coalizione per ripartire uniti alla conquista dei due Municipi di Roma. Così ce la possiamo fare».

 

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright