Frosinone, avvio complicato: esordio a Modena, poi Brescia in casa e sfida a Benevento

A Reggio Calabria varato il calendario del prossimo campionato di Serie B che partirà il 12 agosto e si chiuderà il 19 maggio. I giallazzurri inizieranno in trasferta e cercheranno di sfatare il tabù-debutto (non vincono dal 2017).

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Canarini contro canarini. Una sorta di derby per il Frosinone al debutto del prossimo campionato di Serie B che all’Arena “Ciccio Franco” di Reggio Calabria ha alzato il sipario con il varo del calendario. I giallazzurri infatti inizieranno a Modena, in casa dei canarini emiliani, neo promossi tra i cadetti.

Un esordio molto insidioso contro una squadra competitiva e che si presenterà sulle ali dell’entusiasmo. In panchina vanta un allenatore esperto come Attilio Tesser che conosce il campionato come le sue tasche. Nel 2019 fu avversario sempre all’esordio con il Pordenone e vinse 3-0. E poi un ex importante come Matteo Ciofani ed un altro, Scarsella, ciociaro e cresciuto nel settore giovanile.

Alla seconda il debutto interno non sarà da meno contro l’ambizioso Brescia di Pep Clotet. Poi alla terza match sul campo del Benevento che non nasconde obiettivi di alta classifica Insomma un trittico niente male che metterà subito a dura prova la squadra di Grosso.

Il cammino dei giallazzurri

Fabio Grosso

Il Frosinone quindi ripartirà in trasferta come avevamo anticipato (leggi qui Calendario il 15 luglio, Grosso in trasferta per sfatare il tabù-esordio).

I giallazzurri non vincono all’esordio dal 2017 (2-0 a Vercelli) e quindi proveranno ad invertire il trend.

La chiusura il 19 maggio al “Liberati” di Terni. All’andata tra la 15ma e la 16ma 2 trasferte di fila da un capo all’altro dell’Italia: prima a Bolzano contro il Sudtirol e poi a Reggio Calabria contro gli amaranto di Pippo Inzaghi. Alla sesta l’attesa sfida col Palermo allo “Stirpe”. Alla 14^ ed alla 18^ le partitissime contro le big Cagliari (in casa) e Genoa (a “Marassi”).

Le 19 giornate

Attilio Tesser, tecnico del Modena prima avversaria del Frosinone

Ecco comunque il calendario completo: 1^ giornata Modena-Frosinone (a. 13-8; r. 14-1-2023); 2^ Frosinone-Brescia (a. 20-8; r. 21-1-2023); 3^ Benevento-Frosinone (a. 27-8; r. 28-1-2023); 4^ Frosinone-Como (a. 3-9; 4-2-2023); 5^ Cittadella-Frosinone (a. 10-9; 11-2-2023); 6^ Frosinone-Palermo (a. 17-9; r. 18-2-2023); 7^ Parma-Frosinone (a. 1-10; 25-2-2023); 8^ Frosinone-Spal (a. 8-10; r. 28-2-2023); 9^ Venezia-Frosinone (a. 15-10; r. 4-3-2023);

10^ Frosinone-Bari (a. 22-10; r. 11-3-2023); 11^ Cosenza-Frosinone (a. 29-10; r. 18-3-2023); 12^ Frosinone-Perugia (a. 5-11; r. 1-4-2023); 13^ Ascoli-Frosinone (a. 12-11; r. 10-4-2023); 14^ Frosinone-Cagliari (a. 27-11; r. 15-4-2023); 15^ Sudtirol-Frosinone (a. 4-12; r. 22-4-2023); 16^ Reggina-Frosinone (a. 8-12; r. 1-5-2023); 17^ Frosinone-Pisa (a. 11-12; r. 6-5-2023); 18^ Genoa-Frosinone (a. 17-12; r. 13-5-2023); 19^ Frosinone-Ternana (a. 26-12; r. 19-5-2023).

Date, soste e curiosità

Il campionato di Serie B scatterà il 12 agosto con l’anticipo-open day

La novantunesima edizione del campionato cadetto inizierà venerdì 12 agosto con l’anticipo-open day. Poi il 13 ed il 14 il resto del programma della prima giornata. Chiusura il 19 maggio del 2023. Due i turni  infrasettimanali in calendario: giovedì 8 dicembre 2022 e martedì 28 febbraio 2023.

Rispetto alla Serie A ed agli altri campionati europei, i cadetti non si fermeranno per gli impegni delle nazionali al Mondiale in Qatar (che si svolgerà dal 18 novembre al 21 dicembre). Tanto che il 26 dicembre è stato organizzato un B-Day che verrà aperto da una partita alle 12.30 e chiuso da un posticipo alle 20.30.

Il campionato invece riposerà per la pausa invernale alla fine del girone d’andata: la sosta ci sarà dal 27 dicembre al 13 gennaio quando si aprirà quello di ritorno. La Serie B 2022-23 comunque si fermerà poi in tre occasioni per gli impegni delle varie Nazionali: sabato e domenica 24-25 settembre; sabato e domenica 19-20 novembre e sabato e domenica 25-26 marzo

Le parole di Balata

Mauro Balata (Foto: Canio Romaniello / Imagoeconomica)

“La cosa che ci piace di più quest’anno è che abbiamo unito tutta l’Italia, calcisticamente parlando, da Nord a Sud, da Est a Ovest. Avere al Sud il calcio di alto livello, credo che sia motivo di grande orgoglio per tutti gli italiani” ha detto il presidente della Lega Mauro Balata.

Desidero salutare le istituzioni presenti, la società Reggina, il patron Saladini che è entrato nella nostra Lega con una forza e un entusiasmo incredibile, tutti i presidenti e i rappresentanti del club. La scorsa è stata una stagione emozionante e anche di grande crescita per la nostra lega grazie a chi è presente qui e sono convinto che anche i nuovi arrivati faranno ancora di più sempre nella medesima direzione di valorizzazione”.

Quelle di Gravina e Gualtieri

Gabriele Gravina

Quindi è intervenuto con un video messaggio il presidente della Figc Gabriele Gravina: “La serie B è una componente fondamentale del calcio italiano che, anche grazie al supporto della Federcalcio, ha reagito con determinazione alla pandemia, mostrando orgoglio, organizzazione e sacrificio” ha affermato Gravina.

Anche per questo siamo impegnati nell’attuazione di una strategia di medio-lungo periodo per poter garantire maggiore stabilità, solvibilità e sostenibilità finanziaria a tutto il calcio professionistico. C’è bisogno del supporto e della collaborazione di tutti a partire da chi, in tutti questi anni, ha dimostrato di saper assolvere alla propria funzione nel sistema. Guardiamo al futuro con fiducia, senza paura del cambiamento: sono convinto che insieme ce la faremo”.

Salvatore Gualtieri

Per il Frosinone era presente in platea Salvatore Gualtieri, direttore dell’area marketing e comunicazione: “Ringrazio Saladini e da calabrese sono orgoglioso che il campionato parta da qui – ha chiosato – Abbiamo perso i playoff all’ultima giornata, pur mettendocela tutta. Ma andremo avanti con la nostra politica di sviluppo dei giovani e della sostenibilità economica. Le società sono aziende che però vanno di pari passo con la passione dei tifosi e la storia del territorio. E quindi bisogna fare un lavoro molto attento. Per quanto riguarda il campionato, sarà  davvero entusiasmante”. 

Mercato, via Novakovich. Assalto non a… Caso

L’attaccante Caso nel mirino del Frosinone

Non solo calendario ma anche il mercato che non si ferma mai. Il Frosinone ha ufficializzato la cessione a titolo definitivo dell’attaccante statunitense Novakovich al Venezia. Notizia ufficiosa ormai da un paio di giorni. Il centravanti ha firmato un contratto di 4 anni mentre il club giallazzurro ha incassato una cifra che supera il milione.

Andrija lascia Frosinone dopo 3 stagioni, 101 presenze e 19 reti. Ceduto a titolo definitivo alla Feralpi Salò anche il giovane esterno Mattia Tonetto. La società canarina lavora anche in entrata: nelle ultime ore è stato l’assalto forse decisivo all’attaccante esterno Caso del Genoa. Dovrebbe arrivare a titolo definitivo, formula che probabilmente ha bruciato la concorrenza. Il giocatore infatti è in scadenza nel 2023 ed il club ligure ha tutto l’interesse a cederlo in via definitiva.

In prova poi c’è il terzino sinistro belga Deyonge, classe 2002, proveniente dal Lione. Per il centrocampo sondaggio per Mercati del Sassuolo, reduce dal prestito a Montevarchi.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright