Il Frosinone allo specchio: un sondaggio sul suo sito (di A. Salines)

Il Frosinone non si nasconde. E si sottopone al giudizio dei tifosi. Lancia un sondaggio sul suo sito ufficiale. Sui 16 anni di gestione di Maurizio Stirpe. E sul futuro.

Ci vuole coraggio. Ci vuole coraggio a mettersi in gioco quando la classifica ti condanna al penultimo posto e il tuo campionato è in curva sin dall’inizio. Il coraggio è del Frosinone Calcio che non si nasconde e non ha paura del giudizio dei suoi tifosi. I complimenti saranno ben accetti come anche le critiche. La società è pronta a farne tesoro e a recepire eventuali suggerimenti. In una delle stagioni finora più tribolate il club giallazzurro con il presidente Maurizio Stirpe in testa lancia un sondaggio online sul sito internet ufficiale (frosinonecalcio.com) e sui canali social. “16 anni di gestione Stirpe. Passato. Presente. Futuro“: è il titolo della consultazione. Un’iniziativa singolare che cercherà di avvicinare ancora di più la società ai propri supporters.

Il messaggio di Stirpe

«Abbiamo fatto tanto, possiamo fare ancora molto. Confrontiamoci», esorta il presidente sulla pagine creata ad hoc sul sito frosinonecalcio.com.

Il patron aggiunge: «In questi 16 anni con il Frosinone stiamo compiendo un grande percorso di crescita sia per il territorio che per i tifosi, veri proprietari del club. Il sondaggio vuole essere un modo per confrontarci, per scrivere insieme il futuro. Ascolterò i vostri consigli. Il 18 aprile poi avrò modo di rispondervi in diretta su Media Center Frosinone. Continuiamo a scrivere la nostra storia. Insieme».

Il sondaggio partirà domani e si concluderà il 18 aprile quando interverrà il presidente in un forum su Media Center

Gli argomenti sul tavolo

I tifosi potranno esprimere il loro giudizio sull’intero mondo-Frosinone. Basterà cliccare su uno dei sei bottoni a disposizione (scarso, insufficiente, sufficiente, buono e ottimo).

La valutazione riguarderà le infrastrutture (stadio, centro sportivo e store), i risultati sportivi, la crescita del settore giovanile, la biglietteria e gli abbonamenti, il marketing e il merchandising, la comunicazione e i progetti e la promozione del territorio. Inoltre si potrà lasciare un commento scrivendo nell’apposito spazio.

Cosa emergerà dal sondaggio?

Non sarebbe corretto fare previsioni su cosa potrebbero dire i tifosi sui 16 anni di gestione Stirpe. Ma un aspetto andrebbe sempre sottolineato. Non sono le promozioni storiche in serie B e A o la costruzione dello stadio. Non è neppure la creazione della “Città dello Sport” di Ferentino.

Il più grande risultato della presidenza di Maurizio Stirpe è aver garantito alla società giallazzurra solidità finanziaria, affidabilità e progettualità nel calcio professionistico. Un club modello a detta di tutti. In 16 anni il Frosinone non è mai finito sui giornali per non aver pagato stipendi, tasse e contributi. Non è mai stato deferito o penalizzato.

L’iscrizione al campionato non è stata mai stata un problema come invece capitava ogni estate in passato. E pure la competitività sportiva è stata garantita con  6 campionati di serie C, 8 di B e 2 di A.  

Sembra tutto scontato ma non lo è. In questi anni sono falliti club prestigiosi come Bari, Avellino, Parma, Salernitana, Modena, Cesena, Reggiana, Triestina e chi ne ha più ne metta. Tanti altri hanno avuto e continuano ad grandi difficoltà. Ed invece il Frosinone Calcio, espressione di una terra con tanti problemi, è da sedici anni sulla cresta dell’onda.

Ci vuole coraggio. Ci vuole coraggio anche per fare calcio sano e sostenibile.