il paGGellone di Frosinone-Lazio

Non ha sfigurato questo Frosinone. Nemmeno al cospetto di una big come la Lazio. Si vedono meno errori. ma...

Fabio Cortina
Fabio Cortina

Alto, biondo, robusto, sOgni particolari: molti

SPORTIELLO 6

Il gol è un colpo d’artiglieria ed il portiere può davvero nulla, per il resto è attento in quelle poche occasioni in cui viene chiamato in causa, solo una piccola sbavatura nella ripresa.

CAPUANO 6

E’ molto meno impacciato del Capuano che eravamo stati abituati a conoscere. Seppur giocando col piede invertito non disdegna di impostare l’azione. Preciso e puntuale negli anticipi, tutto sommato tiene bene a bada Immobile.

SALAMON 6

Comanda la difesa con autorevolezza e limita al minimo gli errori a cui ci aveva abituato. In fase di impostazione gli riescono almeno tre lanci di 60 metri che creano altrettante potenziali occasioni. Sul gol non riesce a raddoppiare in tempo.

KRAJNC 6

Meriterebbe mezzo voto in più per la qualità globale della sua prestazione, ma gliene diamo mezzo in meno perché Caicedo sul gol era un suo uomo. Prova anche a dare una mano in avanti cercando di creare superiorità sulla fascia sinistra.

(Dal 75′ CIOFANI 6 – In un quarto d’ora dà e fa il massimo là davanti, per un soffio non arriva all’appuntamento col gol su un cross di Ciano)

ZAMPANO 5,5

Non è in formissima e si vede, ma è sempre molto presente. Il duello con Durmisi sulla fascia finisce in sostanziale parità ed è forse questo essere impegnato nel lottare col dirimpettaio, che limita Zampano nelle discese e nella creazione di occasioni.

CHIBSAH 5,5

Riesce a fare cose incredibili e a non fare cose semplicissime. Questa sera hanno pesato più gli errori, talvolta madornali ed in zone e momenti cruciali, che le belle giocate fini a sé stesse. Perché da Chibsah ci si aspetta concretezza e sudore, nessuno gli chiede la luna.

VIVIANI 6

E’ arrugginito e si vede, ma ha grandissime qualità e brillano. Viviani in forma può essere un quid in più per questa squadra, ma ha bisogno di minuti. E’ presente però e prende per mano la squadra per quello che può. (Dal 75′ SAMMARCO SV)

VALZANIA 5,5

Sempre molto presente, ma può fare molto molto di più. In fase di non possesso forza sempre l’intervento e sistematicamente va a vuoto, in fase di possesso fa un tocco di troppo e perde il tempo giusto. Deve aumentare i giri e l’attenzione.

BEGHETTO 6

Chi si aspettava la prestazione di Bologna è rimasto deluso. L’esterno sinistro stasera, più che sfondare, doveva occuparsi di un certo Marusic, un esterno che ha gamba e qualità da vendere. Non disdegna qualche sortita in avanti e qualche bella combinazione, ma i suoi suggerimenti non trovano concretizzazione.

CIANO 6,5

Semmai fosse servita una ulteriore conferma, stasera l’abbiamo avuta. Il fantasista di Marcianise è un giocatore da Serie A ed ogni partita che passa dimostra sempre più le sue qualità. Si guadagna un rigore, che poi il Var col bilancino di precisione decide di revocare. Dal suo sinistro può venir fuori di tutto.

PINAMONTI 5,5

Stasera siamo costretti a dargli l’insufficienza. E’ il giocatore più pericoloso e certamente più volenteroso, ma sbaglia davvero troppo. L’occasione più clamorosa della gara gli capita a pochi minuti dal termine, un cioccolatino marca Ciano che il giovane attaccante di Cles decide di buttare nell’immondizia. Ma gli serve anche questo per crescere.

BARONI 6

Bravo Mister. La squadra ha giocato con il coraggio che avevi chiesto ed una rinnovata consapevolezza nei propri mezzi. In certe situazioni si è difettato a livello tecnico, ma su quello un allenatore può fare poco e niente. Nelle difficoltà non hai esitato a mettere dentro l’artiglieria pesante, fino ad un improbabile 4-2-1-3. Sarà difficile salvarsi, ma con questa personalità ce la giocheremo.