Frosinone, nessuno risponda a Fratelli d’Italia

La netta e chiara indicazione di Nicola Ottaviani ai gruppi della Lega e di Forza Italia. Il sindaco vuole evitare fibrillazioni in maggioranza. La verifica non si farà. Per quanto riguarda la questione del vicesindaco, non è all’ordine del giorno. La situazione alla Provincia.

Nessuno risponderà a Fratelli d’Italia al Comune di Frosinone. L’indicazione è arrivata direttamente dal sindaco Nicola Ottaviani, coordinatore provinciale della Lega. Il partito di Giorgia Meloni ha chiesto la verifica e la firma di un documento di fedeltà al centrodestra. Mettendo in evidenza sia l’ormai prossima nomina di Gianfranco Pizzutelli (leader del Polo Civico) come responsabile di Asp Frosinone (provvedimento di competenza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti) che il rapporto tra consistenza dei gruppi consiliari e rappresentanza in giunta. (Leggi qui Partita a scacchi sul filo dei nervi).

Sul tavolo c’è anche la richiesta della delega di vicesindaco, vacante dopo le dimissioni di Antonio Scaccia (Lista per Frosinone).

La verifica? E Maura allora?

Danilo Magliocchetti e Adriano Piacentini

Il capogruppo della Lega Danilo Magliocchetti e il sub commissario di Forza Italia Adriano Piacentini erano pronti ad una presa di posizione, ma Ottaviani l’ha stoppata.

In realtà, da coordinatore provinciale del Carroccio, Nicola Ottaviani ha fatto pervenire la sua risposta ai vertici di Fratelli d’Italia. Per sottolineare come se davvero si vuole una verifica a tutto tondo, allora la stessa deve riguardare gli altri Comuni.

Nei mesi scorsi Nicola Ottaviani aveva sottolineato la situazione della Provincia, dove i Fratelli d’Italia indicano il consigliere con la delega alla presidenza dei lavori dell’aula, Daniele Maura. Chiaro che esiste un’intesa, o perlomeno un patto di non belligeranza, con il presidente Antonio Pompeo, tra i leader del Partito Democratico provinciale.

Quello che succederà al Comune di Frosinone lo deciderà il sindaco. Il quale finora ha tenuto però dei comportamenti univoci.

Daniele Maura

Mai in quasi nove anni è stata avviata una verifica, perché Nicola Ottaviani ha sempre detto di non voler andare dietro i continui cambi all’interno dei gruppi consiliari. Non farà un’eccezione per Fratelli d’Italia.

La questione del vicesindaco verrà analizzata con calma e nei tempi giusti. Nell’immediato non succederà nulla. Il sindaco ha come priorità l’approvazione di importanti delibere consiliari.

Non metterà a rischio gli equilibri in aula.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright