Frosinone, fine dei test con una pioggia di goal

Al 'Benito Stirpe-Psc Arena' i ragazzi di Grosso chiudono con una vittoria i test precampionato prima dell'esordio ufficiale del 7 agosto in Coppa Italia a Monza. Tutte le reti nella ripresa dopo un primo tempo giocato a folate da entrambe le squadre. La decide Ciervo con una staffilata di destro al 27'. Esordio per il portiere Loria a 15' dal 90'

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

FROSINONE (4-3-3): Turati (30’ st Loria); Oyono (37’ st Monterisi), Lucioni, Szyminski (30’ st Kalaj), Cotali; Lulic (18’ st Kujabi), Boloca, Haoudi (37’ st Selvini); Caso (30’ st Garritano), Moro (37’ st Parzyszek), Rohden (26’ st Ciervo).

A disposizione: Marcianò, Macej, Maestrelli, Satariano, Bracaglia, Cangianiello.

Allenatore: Grosso.

TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli (25’ st Krapikas); Ghiringhelli, Diakité, Capuano (37’ st Corrado), Martella (37’ st Sorensen); Proietti (30’ st Di Tacchio), Agazzi, Palumbo; Partipilo, Pettinari; Donnarumma.

A disposizione: Vitali, Celli, Boben, Rovaglia, Paghera, Defendi, Ferrante, Spalluto.

Allenatore: Lucarelli.

Arbitro: sig. Ermanno Feliciani di Teramo; assistenti sigg. Pasquale Capaldo di Napoli e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore.

Marcatori: 14’ st Lucioni, 21’ Partipilo, 23’ st Szymisnki, 24’ st Martella, 27’ st Ciervo.

Note: spettatori totali 732 (92 ospiti); incasso euro 4.246,00; angoli: 8-2 per il Frosinone; ammoniti: 46’ st Kalaj; recuperi: 2’ pt; 4’ st.

Pari a reti bianche tra giallazzurri e rossoverdi dopo 45’ e fuochi d’artificio in 13’ della ripresa tra il 14’ e il 27’, con una partita giocata in maniera sicuramente più godibile e sfrontata dalle due squadre, al netto di qualche disattenzione da limare.

Il Frosinone batte 3-2 la Ternana e si tuffa nella settimana che porterà all’esordio ufficiale in Coppa Italia a Monza. Giallazzurri avanti con Lucioni al 14’, pari di Partipilo al 21’, quindi Szymisnki fa 2-2 al 23’, Martella rimette tutto in parità al 24’ e per chiudere ci pensa Ciervo a regalare la vittoria alla squadra di Grosso.

GLI ASSETTI IN CAMPO

Il riscaldamento

Nel Frosinone non ci sono tra i convocati Mulattieri e il neo arrivato Borrelli oltre a Ciano, Gori e Tribuzzi. In panchina per la prima volta in questo precampionato siede anche Garritano. Grosso vara il solito 4-3-3 e una formazione che presenta qualche esperimento dalla cintola in su.

La difesa è quella delle ultime uscite: quindi Turati tra i pali, Oyono, Lucioni (ternano ed ex rossoverde), Szymisnki e Cotali da destra a sinistra. In mezzo al campo il play è Boloca, dal 1’ Haoudi e Lulic nelle vesti di intermedi con l’italo-marocchino sul centrosinistra. In attacco, ai fianchi di Moro, ci sono Rohden e Caso. Una presenza, quella dello svedese, che funge da contrappeso in chiave tattica: un giocatore meno di spinta e più di qualità sul fronte offensivo.

Nel 4-3-2-1 del fronte rossoverde, davanti al portiere Iannarilli la coppia di centrali è formata da Diakité e l’ex Capuano, con Ghiringhelli a destra e Martella, ex Brescia, a sinistra. In mezzo al campo il play è Agazzi, Palumbo e Proietti gli stantuffi interni. Quindi Partipilo e Pettinari alle spalle di Donnarumma attaccante centrale.

UNA SPANNA SU TUTTI HAOUDI

Houdi in splendida forma contro la Ternana

Il primo pallone della partita lo blocca Turati su un cross da destra di Palumbo, parata comoda del portiere giallazzurro. Al 4’ bel lavoro a destra di Oyono che si infila nel fianco della difesa umbra, poi Rohden non crede nel tiro e serve Haoudi che non impatta subito il pallone ma cerca un contro-cross facile preda della difesa ospite. Ottima chiusura di Lucioni in elevazione con due giocatori della Ternana che gli fanno sentire il fiato sul collo ma l’ex del Lecce fa valere intelligenza e tecnica. Un duetto Rohden-Moro è interrotto al limite da Capuano. E comunque ritmi molto estivi su entrambi i fronti.

Una bella iniziativa Haoudi-Oyono al 10’ dopo un break dell’ex livornese, pallone al centro dell’area spedito dal nazionale del Gabon ma troppo telefonato tra le mani di Iannarilli che svetta su tutti. La Ternana risponde con un tiki-taka prolungato, il pallone in profondità si spegne sui tabelloni alle spalle della porta difesa da Turati.

È ancora Haoudi a farsi notare dentro l’area della Ternana dopo una iniziativa di Caso e uno scambio con Boloca, tiro un po’ telefonato parato da Iannarilli. Buona l’intenzione e la preparazione.

FROSINONE PIU’ ‘PRESENTE’

Al 16’ la specialità della casa del Frosinone: Oyono affonda a destra, cross teso per il bel colpo di testa di Moro, simile a quello che è valso la vittoria sul Bari, pallone un metro fuori. Interessante uno-due, anche sotto il profilo della velocità di esecuzione. Al 19’ Partipilo prende il tempo a Boloca, la Ternana si avvicina al limite dell’area giallazzurra ma è ottima la lettura di Szyminski che chiude la linea di passaggio per lo stesso Partipilo.

Inventa ancora Haoudi, esterno destro morbido in area per la testa di Rohden, Iannarilli con un pizzico di platealità agguanta la sfera in presa volante. Ancora Moro in area, cross di Cotali per l’ex del Catania che sfiora il pallone spedito poi in angolo da Capuano.

ALZA IL BARICENTRO LA TERNANA

Caso tenta il tiro a giro

Turati inoperoso, Iannarilli a sbrigare solo ordinaria amministrazione nei primi 30’ di una partita che vive su qualche accelerazione. Accelerazione che cerca per la prima volta la Ternana al 35’, con Partipilo che sfrutta una palla in profondità, con il destro si allunga in anticipo su Lucioni, pallone che esce tre metri alla destra di Turati in controllo.

Al 38’ il Frosinone caparbio, invade l’area di rigore della Ternana che si salva in angolo. Dall’altra parte Cotali rischia un po’, fallo su Donnarumma al limite dell’area e punizione per la Ternana. Botta di Palumbo, Turati non si fa sorprendere e con un gran balzo devia in bello stile a mani unite.

La partita si accende, Caso prova il tiro a giro da sinistra, pallone deviato in angolo. E’ la formazione di Lucarelli a tenere il pallino del gioco in questa fase finale del primo tempo. Ternana vicino al vantaggio al 44’, Donnarumma conquista troppo facilmente il fondo a destra, pallone a 2 metri dall’area piccola per Pettinari che spara in Curva Nord. Il Frosinone non sta a guardare ed è il solito Haoudi a cercare l’angolo alla sinistra di iannarilli, deviazione provvidenziale in angolo.

In pieno recupero Partipilo vede Turati un po’ fuori dai pali, pallonetto e pallone fuori. Il tempo si chiude sul risultato ad occhiali, con maggiore vivacità mostrata nel finale da entrambe le formazioni.

CAPUANO EVITA UN GOL, TURATI NE SALVA DUE

Il tocco intelligente Oyono sulla corsa

Frosinone vicino al gol al 1’, Rohden in velocità imbecca con un tocco intelligente Oyono sulla corsa, pallone pennellato per il colpo di testa a botta sicura di Moro, Capuano salva allungando la traiettoria di testa. Giallazzurri con un atteggiamento diverso in campo, al 3’ Caso dal limite e pallone alto. Ma buona ancora la velocità di esecuzione e l’intenzione.

Ancora Oyono, spina nel fianco sinistro della Ternana, pallone nello spazio per Rohden che non ci arriva. Ma è buona l’intraprendenza e la presenza nel vivo delle azioni del nazionale del Gabon. Un bel pallone capita al 5’ sui piedi di Moro, spostato a sinistra dentro l’area piccola ma l’intenzione di cercare un compagno non trova sbocchi.

La Ternana non sta a guardare, al 7’ un errore in disimpegno di Lucioni, pallone a Palumbo che con una magia chiama al miracolo Turati che devia in angolo. E Turati ancora sugli scudi all’8’ su un tiraccio maligno di Donnarumma sul primo palo, deviazione da gatto felino. La sfida adesso sale di tono.

Haoudi cerca di trovare un varco in area, Diakitè fa muro. Frosinone in palleggio nell’area rossoverde ma Moro, Caso e Haodi cozzano sulle maglie fitte dei difendenti della Ternana.

TREDICI MINUTI DI FUOCO, FROSINONE AVANTI 3-2

Haoudi in evidenza

Al 14’ il Frosinone passa: Haoudi fa partire l’azione su punizione, Caso in area non si fa attrarre dalla possibilità del tiro, pallone sulla corsa di Cotali che vede Lucioni in area, tiro che batte Iannarilli a fil di palo.

Reazione della Ternana, prima un tiro fuori di poco e poi il palo di Pettinari dal limite, quindi Turati attento sulla ribattuta ma c’è il fuorigioco di Donnarumma. Nel Frosinone al 18’ dentro Kujabi per Lulic.

Al 20’ pero la Ternana pareggia ma c’è la complicità di Szyminski che sull’appoggio arretrato di Boloca sbaglia il tocco, serve Partipilo che non perdona. Uno a uno ma dura poco perché è lo stesso Szynìmiski che di testa infila un angolo battuto da Haoudi dopo una percussione a destra di Oyono.

Ma 1’ dopo disattenzione a destra del Frosinone che ancora si sta abbracciando per il gran gol, Martella si infila e batte imparabilmente Turati per il 2-2. Tre disattenzioni delle difese in fila.

ENTRA CIERVO

Il portiere Turati

Non è finita. Entra Ciervo al posto di Rohden al 26’, Caso lo serve, staffilata dell’ex scuola Roma, pallone sul palo e poi in rete. Frosinone sul 3-2. Piovono gol.

Girandola di cambi e il Frosinone sfiora il 4-2: Garritano, che aveva preso il posto di Caso al 30’, serve un pallone tagliato per l’accorrente Ciervo che ci arriva in allungo, pallone alto.

Alla mezz’ora esordio in maglia giallazzurra anche per il portiere Loria che rileva Turati e dentro Monterisi per Szymisnki. Grosso fa tre cambi al 37’: dentro Monterisi, Selvini e Parzyszek, fuori Oyono, Haoudi e Moro. Garritano cerca il 4-2 al 44’, pallone deviato in angolo.

La Ternana cerca il pari nei 4’ di recupero, un fallo di Kalaj manda al tiro di punizione Partipilo ai 27 metri, pallone che sfiora il palo alla sinistra di Loria comunque sulla traiettoria.

Mister Grosso

La partita finisce qui, il Frosinone chiude i test prima dell’esordio in Coppa Italia a Monza con un’altra vittoria contro una formazione di pari categoria. Un buon viatico per i ragazzi di Grosso ma il grande lavoro continua senza soluzione di continuità.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright