Gaeta e la Marina Militare, la storia siamo noi

A Roma è stato presentato il programma di manifestazioni per ricordare il 160° anniversario del legame tra Gaeta e la Marina Militare nata proprio nel Golfo il 13 febbraio del 1861 e simbolo dell’Unità d’Italia

Un anno di eventi per ricordare e condividere il 160° anniversario del legame storico tra Gaeta e la Marina Militare Italiana. Un programma ricco e di qualità: 4 mesi di proiezioni scenografiche, oltre 300 cimeli storici in mostra, 2 volumi con centinaia di foto d’archivio, 5 lezioni e 8 seminari per la scuola, traversate a nuoto nelle acque del Golfo, mostre, concerti ed eventi a tema.

Insomma 12 mesi di grandi celebrazioni che culmineranno nella Giornata della Marina Militare del 10 giugno a Gaeta, momento unico per vivere la straordinaria città delle ‘cento chiese’ e della Montagna Spaccata vestita a festa, perla del Mar Tirreno. Dunque un’occasione importante anche per incentivare il turismo del territorio.

La presentazione della rassegna

La presentazione della rassegna

La manifestazione, intitolata “Gaeta e la Marina Militare: un legame storico lungo 160 anni”, è stata presentata a Roma nella sede della Confcommercio. Promossa dal comune di Gaeta e dalla presidenza del Consiglio dei Ministri-Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni, con il patrocinio della Marina Militare, l’iniziativa ha l’obiettivo di  raccontare un territorio e una storia, ma anche di valorizzare il patrimonio culturale di Gaeta e di un percorso storico condiviso con la Marina Militare Italiana.

Nella città tirrenica si è scritta la prima pagina del Regno d’Italia, con la resa della fortezza il 13 febbraio 1861 e l’unione sotto un’unica bandiera della nuova flotta militare. Un primato che rappresenta il legame che le celebrazioni vogliono ricordare tramite un calendario di iniziative che si chiuderanno a febbraio 2023.

Tre le direttrici che seguiranno le celebrazioni: la rievocazione storica, il coinvolgimento degli studenti nelle scuole e i festeggiamenti dell’anniversario della Marina Militare Italiana.

Festival nazionale della storia

La Regia Nave Garibaldi

L’anniversario della nascita della Marina Militare sarà l’occasione per ricordare il percorso storico che ha portato alla creazione di un “Paese libero, prospero e unito”. Promuovere quei valori di solidarietà, identità nazionale e sostegno ai cittadini.

E a tal proposito nell’ambito del Festival nazionale della storia saranno tenute cinque lezioni per la rassegna “Pagine di Storia” in compagnia di giornalisti, storici e intellettuali di fama nazionale (giugno 2022- agosto 2022- ottobre-novembre-dicembre 2022), videoproiezioni scenografiche (marzo 2022- giugno 2022- febbraio 2023) per raccontare la storia della Marina Militare, dell’Unità d’Italia e il suo legame con Gaeta e rievocazioni storiche messe in scena in città (giugno 2022- febbraio 2023).

Il progetto coinvolgerà le scuole primarie e secondarie di I grado. Otto seminari (aprile-maggio 2022 – ottobre-novembre 2022) riguarderanno complessivamente 6 plessi del territorio. Un’occasione per condividere la memoria della città attraverso testimonianze, immagini e pillole di storia.

L’iniziativa per le scuole si compone anche di un concorso legato alle celebrazioni, che prevede la realizzazione di elaborati scritti per la scuola secondaria e grafici per la primaria ispirati alla cerimonia e al valore che rappresenta per la città, e della pubblicazione del libro illustrato per le scuole “Gaeta e il mare. Dal mito ai giorni nostri” edito da Typimedia Editore (aprile 2022).

La giornata della Marina Militare e gli altri eventi

Le vele della Marina Militare

Decine di iniziative illumineranno Gaeta e sarà un’opportunità unica per vivere la famosa “Perla del Tirreno”.

Si comincerà con la celebrazione della Giornata della Marina Militare Italiana il 10 giugno: una grande festa nazionale con musica ed eventi che proseguirà fino a luglio. In programma mostre storiche e fotografiche (Gaeta e il mare), concerti, traversate a nuoto (Swimming Paradise) nelle acque del Golfo dove avvenne la fusione delle marine italiane sotto la bandiera tricolore della nuova Marina Militare, l’istituzione di un premio letterario nazionale e la realizzazione del volume fotografico “Gaeta e Marina Militare. Un legame storico lungo 160 anni” edito da Typimedia Editore.

E non è tutto. Luminarie e videoproiezioni (Gaeta illumina la Marina Militare); installazioni artistiche (dicembre 2022 – gennaio 2023); percorsi con proiezioni scenografiche (novembre-dicembre 2022 – gennaio 2023); uno speciale allestimento del museo dell’Unità d’Italia con materiali, cimeli e docufilm sul tema (da settembre 2022 a febbraio 2023). Inoltre è prevista la creazione di un monumento celebrativo presso il molo Santa Maria in ricordo della nascita della Marina Militare (da giugno 2022); l’allestimento della mostra ‘Il mare nella pittura’ di Mario Magnatti, insignito dalla Marina Militare con il titolo ‘Pittore di Marina’, realizzata in collaborazione con l’Anmi gruppo Gaeta (giugno 2022).

Un anniversario prestigioso

Uno degli interventi in conferenza stampa

L’importanza di questo appuntamento è stata sottolineata nel suo intervento da Paolo Vicchiarello, coordinatore della Struttura di missione per gli anniversari nazionali.

“Un anniversario importante per la storia del nostro Paese” ha sottolineato Vicchiarello. La proposta di valorizzare il 160° anniversario della Marina militare è stata sottoposta al Comitato per gli anniversari di interesse nazionale. L’ha promossa il comune di Gaeta per contribuire al rafforzamento di uno spaccato della storia unitaria promuovendone la narrazione verso le nuove generazioni”.

Il progetto proposto punta a coinvolgere gli studenti del territorio, incentivandone lo spirito di coesione sociale e nazionale. In che modo? Attraverso la narrazione dei fatti e degli avvenimenti storici nei luoghi in cui la nostra storia è stata scritta”.

Il contrammiraglio Antonello de Renzis Sonnino, capo ufficio pubblica informazione e comunicazione dello Stato Maggiore della Marina sottolinea il forte legame tra Gaeta e la Marina Militare. “Proprio questi forti legami hanno portato a celebrare la Giornata della Marina nella città tirrenica nel 2022” ha detto l’alto ufficiale. C’è una ricorrenza particolare: “Il ricordo dell’impresa di Luigi Rizzo del 10 giugno 1918”. È il giorno dell’impresa di Premuda: i motoscafi MAS agli ordini di Rizzo si infiltrarono tra le unità di una formazione navale nemica diretta al canale d’Otranto, affondando con i loro siluri la corazzata Santo Stefano. “Un esempio di l’audacia, coraggio, dedizione alla Patria e spirito di sacrificio che tuttora animano i nostri equipaggi”.

L’orgoglio del sindaco Cosmo Mitrano

Giovanni Acampora di Confcommercio, il sindaco Cosmo Mitrano e il controammiraglio Antonello de Renzis

Il primo cittadino di Gaeta ha posto l’accento sull’obiettivo della manifestazione che si rivolge soprattutto ai giovani.

“Il nostro intento è quello di coinvolgere gli studenti per incentivare quello spirito di coesione sociale e nazionale, raccontando gli avvenimenti nel luogo dove si è scritta la storia d’Italia” ha spiegato Mitrano. “Nel segno del legame tra Gaeta e Marina Militare, sosteniamo inoltre con convinzione e rinnovato entusiasmo quei valori di solidarietà e identità nazionale attorno ai quali ci riconosciamo”.

Il sindaco ha poi sottolineato come la storia è memoria di un popolo e senza ricordare il passato non si può costruire un futuro migliore. “Gaeta e Marina Militare: un legame storico che celebriamo nel segno della storia in un ampio programma” chiosa Mitrano. “Una pagina di storia che si è scritta nella nostra città: con la resa della fortezza il 13 febbraio 1861, inizia il processo di unificazione della nazione italiana. E contestualmente, assistiamo alla nascita della Marina Militare sotto un’unica bandiera”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright