Tutti gli uomini dello Zingaretti II: ecco la giunta

Nicola Zingaretti ufficializza la sua nuova giunta. I nomi dei 9 assessori. Chi sono e cosa faranno. Manca ancora il nome di LeU. Nessuna rappresentanza per Frosinone. Ma Buschini sarà Capogruppo del Pd.

Quattro donne e cinque uomini. Due confermati e sette esordienti. Nessuno della provincia di Frosinone ma da tutti gli altri territori si. Ed un nome in pectore che verrà ufficializzato nei prossimi giorni. Nicola Zingaretti ha ufficializzato alle 18 di oggi la sua nuova giunta.

Ha usato il bilancino del farmacista politico per metterla a punto: un capolavoro di equilibrio. Anche nelle assenze: non è un caso che la Ciociaria sia stata tenuta fuori dal nuovo governo del Lazio.

 

GLI ASSESSORI DELLO ZINGARETTI II

SMERIGLIO MASSIMILIANO,

Vice Presidente con deleghe alla Formazione, Università, Attuazione del Programma, Coordinamento dell’attività della Giunta sull’Area del Sisma e Protezione civile. 

È stato il braccio destro del Governatore nello Zingaretti I. L’uomo di fiducia e di collegamento politico con tutto ciò che sta a sinistra del Pd. Mai una sbavatura e mai uno screzio durante i cinque anni del primo mandato. È il primo dei tre riconfermati. Nato a Roma (52 anni), professore presso l’Università di Roma Tre, giornalista, è laureato in Lettere e Storia Moderna, ha conseguito un Master in Comunicazione. Dal 2001 al 2006 è stato Presidente dell’XI Municipio di Roma, dal 2006 al 2008 Deputato della Repubblica italiana e fino al 2012 assessore al Lavoro e Formazione della Provincia di Roma.   

*

SARTORE ALESSANDRA

Assessore al Bilancio e Patrimonio.

È stata la nume tutelare dei conti durante lo Zingaretti I. Talmente efficace che da subito è stata considerata un punto inamovibile anche dello Zingaretti II. Nata a Castiglione del Lago in provincia di Perugia (64 anni), laureata in Giurisprudenza, ha conseguito il Diploma di specializzazione in Diritto Amministrativo e Scienze dell’Amministrazione. Nel 1978 ha iniziato la sua carriera presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e dal 1985 presso il Ministero del Tesoro – Ragioneria generale dello Stato.
Dal 2011 al 2013 è stata anche consigliere giuridico del Ministro per la coesione territoriale e ha svolto docenze in materia di finanza pubblica ed ha fatto parte di comitati e gruppi di lavoro su varie tematiche di finanza pubblica.

*

BONACCORSI LORENZA

Assessore al Turismo e alle Pari Opportunità.

Nata a Roma, 50 anni, è laureata in Storia Economica con Master in Relazioni pubbliche europee. Dal 2010 Responsabile dell’Ufficio Progetti speciali di Musica per Roma. Dal 2013 Deputata della Repubblica italiana. Fa parte dell’area renziana del premier Paolo Gentiloni.

*

TRONCARELLI ALESSANDRA

Assessore alle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali.

Nata a Soriano del Cimino (VT) ha 30 anni, è laureata in Giurisprudenza ed è iscritta all’Albo degli avvocati dal 2015. Assessore comunale dal 2015 con delega ai Servizi sociali e Politiche della casa nel Comune di Viterbo.

*

ONORATI ENRICA

Assessore all’Agricoltura, Ambiente e Politiche della Valorizzazione della Natura.

Nata a Priverno (LT) ha 33 anni. Laureata in Scienze Politiche. Dal 2016 assessore alle Attività produttive, Agricoltura e Sviluppo del territorio del Comune di Priverno.

*

D’AMATO ALESSIO

Assessore alla Sanità.

Nato a Roma, 50 anni, è laureato in Sociologia ed ha conseguito un Master in ‘Peacekeeping and security studies’ e autore di diverse pubblicazioni. Membro della Commissione Sanità e Bilancio del Consiglio regionale del Lazio e della Commissione Sicurezza sul Lavoro dal 2005 al 2010. Dal 2008 al 2010 ha ricoperto anche l’incarico di Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Consiglio regionale del Lazio. Dal 2013 è stato Responsabile della Cabina di Regia della Sanità della Regione Lazio.

*

MANZELLA GIAN PAOLO

Assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Start-Up e Innovazione.

Nato a Barcellona (ESP), 53 anni, è laureato in Giurisprudenza, ha conseguito un Master in Relazioni Internazionali alla Yale University. Ha collaborato con la Banca Europea degli Investimenti, la Corte di Giustizia della Comunità Europea, il Ministero del Tesoro e la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Autore di numerose pubblicazioni,

Dalla Bei è stato distaccato come consigliere economico nel gabinetto del vice presidente del Consiglio dei Ministri. Conosce Nicola Zingaretti dagli anni in cui l’attuale governatore amministrava la Provincia di Roma: la Bei lo aveva distaccato lì come direttore del Dipartimento e coordinatore dell’ufficio relazioni internazionali. Nella scorsa consiliatura è stato vice presidente della commissione Affari Internazionali.

*

ALESSANDRI MAURO

Assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Trasporti e Piccoli Comuni.

Sindaco di Monterotondo, città nella quale è nato 38 anni fa. Laureato in Lettere classiche, ha ottenuto diversi incarichi di docenza presso istituti secondari superiori dal 2006 al 2010.

Prima consigliere e poi Assessore alla Cultura del Comune di Monterotondo. Dal 2014 al 2016 consigliere presso la Città Metropolitana di Roma.

*

VALERIANI MASSIMILIANO

Assessore con deleghe alle Politiche abitative, Urbanistica e Rifiuti.

Nato a Roma nel ’68 e laureato in Scienze Politiche è stato per due volte consigliere capitolino dal 2006 al 2013 anno in cui è stato eletto Consigliere regionale del Lazio.

Massimiliano Valeriani ha pronta la lettera di dimissioni dal Consiglio. Eredita la delega ai Rifiuti da Mauro Buschini: al quale verrà riconosciuto il ruolo politico nel quale ha dimostrato di trovarsi a proprio agio durante la scorsa consiliatura; molte intese, infatti, erano state raggiunte attraverso la mediazione che l’uomo da 17mila preferenze ha portato avanti dalla presidenza della commissione Bilancio. Proprio per questo a Buschini verrà riconosciuta la guida dei 18 consiglieri Pd eletti in Regione Lazio.

Le dimissioni di Valeriani libereranno il posto per l’ex assessore Michele Civita, preceduto di poche lunghezze nel collegio di Roma da Valentina Grippo.

*

IL DECIMO È DI LEU

Manca ancora il nome del decimo assessore regionale. È quello che dovrà esprimere Liberi e Uguali. Ma il Partito è in piena riflessione interna sul suo futuro. Nicola Zingaretti ha deciso di aspettare che il suo alleato, strategico per vincere le elezioni, finisca il proprio dibattito.

Non c’è per ora l’assessore di LeU. E non c’è l’assessore che rappresenti la provincia di Frosinone. Non c’era nemmeno quando venne varato lo Zingaretti I e solo a metà mandato venne fatto spazio per Mauro Buschini.

Nessuna possibilità per Francesco De Angelis, se gli orfiniani hanno davvero spinto per lui, non sono stati efficaci. Anche perché, da subito, gli ambasciatori che avevano provato, timidamente, a ventilare la possibilità di un ritorno in giunta per l’ex responsabile delle Pmi, si sono scontrati subito con un secco Niet.

*

RUBERTI AL POSTO DI BALDANZA

C’è un avvicendamento nello stato maggiore del governatore. Va via il potentissimo capo di gabinetto Andrea Baldanza, al suo posto arriva Albino Ruberti.

*

ASSESSORI GIOVANI

«La nuova Giunta, che parte oggi, – ha evidenziato Nicola Zingarettiha una forte rappresentanza dei territori, con amministratori che provengono da esperienze all’interno di Comuni delle diverse provincie, a garanzia della difesa e dello sviluppo del Lazio nella sua interezza. È una squadra giovane, la media dell’età degli assessori è di 46 anni, ma che può vantare esperienze consolidate.

La Giunta si compone al momento di nove assessori più il Presidente. Il positivo sviluppo del confronto con Leu richiede infatti ancora qualche giorno che è giusto garantire al fine di giungere alle scelte migliori e condivise».

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright