Gli accordi saltati e… capitan Futuro

La campagna elettorale è già cominciata.- ma al minimo dei giri. Perché nessuno ha la certezza di essere candidato. E nemmeno ha la certezza della competizione nella quale eventualmente concorrerà. Intanto però ci sono già alcune certezze

Il cenone di Capodanno sarà l’ultimo momento di relax prima di un mese dove lo stress accompagnerà ogni secondo. Con un obiettivo unico: essere candidati alla Camera, al Senato o alla Regione.

 

Ma intanto alcune situazioni sono già saltate e difficilmente torneranno come qualche tempo fa. Per esempio l’asse trasversale tra il consigliere regionale Mario Abbruzzese (Forza Italia) e Francesco De Angelis, presidente del Consorzio Asi e capo dell’area maggioritaria del Pd locale, Pensare Democratico.

In questi anni i due nei momenti più importanti hanno spesso trovato accordi, specialmente per gli assetti di enti intermedi come i Consorzi industriali (Asi e Cosilam) e la Saf. Non sarà più così e già lo scorso anno la frattura della maggioranza alla Provincia aveva fatto capire che i tempi stavano per cambiare.

Pure i dodici mesi di tregua armata tra il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani è ormai archiviata. I due sono già i Capitan Futuro dei rispettivi partiti, il Pd e Forza Italia. Saranno loro a giocarsi le prossime campagne elettorali che contano. Anche perché il 4 marzo potrebbe rappresentare il capolinea politico per molti degli attuali leader.

Ma bisognerà alla fine vedere quali saranno, anche in provincia di Frosinone, le percentuali dei vari partiti: il Pd e Forza Italia certamente, ma pure il Movimento Cinque Stelle, i Fratelli d’Italia, la Lega, il Psi.

Da lì si capirà quali saranno i prossimi… candidati.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright