Grande caos nei seggi: la Prefettura verifica su Cassino

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

Grande casino a Cassino. L’Ufficio Elettorale presso la Prefettura di Frosinone questa mattina ha compiuto una verifica sulle sezioni di Cassino. Ha controllato le anticipazioni di L’Inchiesta Quotidiano e Alessioporcu.it (Leggi qui il precedente).

Il responsabile elettorale per la circoscrizione di Cassino ha verificato le notizie secondo le quali ci fossero evidenti discrepanze nei conti presso le sezioni. Intanto le cifre del resoconto ufficiale: per il Comune hanno votato 23.651 cittadini: peccato che gli aventi diritto fossero 23.223.

I conti non risultano in linea – secondo le indiscrezioni di stampa – in 6 sezioni: le due di Caira (la 8 e la 9), la 19 (via Pascoli), la 26 (Colosseo via Montello), la 30 e la 33 (via Bellini).

In alcune di queste sezioni risultano avere votato più elettori di quelli che ne avevano diritto. È da dove sono sbucati gli altri? Chi sono? Come hanno fatto a votare?

La Prefettura, in mattinata ha accertato che gli elenchi dei votanti inviati a Cassino dall’Ufficio di Governo sono giusti.

Ci sono stati macroscopici errori di trascrizione dei dati, nel modulo riassuntivo finale del verbale.

A firmarlo è il presidente di seggio ed il responsabile formale è lui.

Ora chi dovrà correggere quei dati? È’ un gran casino. Secondo alcuni la questione deve essere affrontata dalla Commissione Elettorale presso il Tribunale di Cassino. Secondo altri è competenza del Tribunale Amministrativo Regionale. Ma, al momento, nero su bianco nessuno risulta essersi lamentato di niente. Almeno in prefettura.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright