Valentina se ne va: ma non da Renzi. Sta con Calenda

Foto © Imagoeconomica Daniele Scudieri

Nuova uscita dal gruppo Pd in Regione Lazio. Valentina Grippo va con Azione di Carlo calendario. sabato la prima uscita all'Eliseo

Alla fine se n’è andata dal Pd. Ma non per raggiungere Matteo Renzi. Il consigliere regionale Valentina Grippo ha salutato tutti ed ha imboccato la strada che porta da Carlo Calenda. L’annuncio ufficiale è sulla home page del suo sito: il 30 novembre ci sarà la prima uscita di Azione al teatro Eliseo a Roma. E lei sarà lì. Insieme a Carlo Calenda, Matteo Richetti e Walter Ricciardi presidente della Commissione Europea ‘Mission Board for Cancer‘. Lì saranno presentati i 10 punti per il primo progetto tematico di Azione, “in difesa del nostro servizio più importante: la sanità“.

Carlo Calenda © Imagoeconomica, Livio Anticoli

L’ex ministro dello Sviluppo Economico pianta così una bandierina sulla Regione Lazio. Attraverso la consigliera che da sempre era un discorso a parte nel Pd: renziana quando tutti stavano con la ditta, azionista quando Renzi e Zingaretti stanno al governo.

Componente della Direzione Nazionale Pd, Valentina Grippo è uscita perché rimprovera al Pd di avere perso la sua matrice ambientalista ed europea. Soprattutto di avere perso la sua capacità di aprirsi ad altre esperienze. “Tra le cose che mi convincono del progetto, la capacità di praticare la buona politica e di partire dai temi

Non andrà al gruppo Misto. Non ora. Non raggiungerà i due consiglieri renziani che sono parcheggiati lì perché occorrono almeno tre persone per poter costituire un gruppo autonomo. Soprattutto non metterà in discussione l’appoggio alla maggioranza di Nicola Zingaretti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright