I titoli dei giornali di domenica 15 luglio 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 15 luglio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 15 luglio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

«Vivrai sempre nel nostro amore»
Pontecorvo. Una folla in lacrime ha riempito ieri la basilica di San Bartolomeo per l’ultimo saluto a Serena Pezzella. La donna è morta mercoledì in un incidente. La figlia di due anni, che era in auto con lei, sta lottando per sopravvivere

SINOSSI
Il caldo insopportabile non ha fermato le centinaia di parenti, amici e conoscenti che sono arrivati ieri alle 16 nella basilica di San Bartolomeo per salutare l’ultima volta Serena. La donna è morta mercoledì nel tragico incidente sulla superstrada Cassino Sora. Con lei, in auto, la figlia di due anni mezzo che è ancora ricoverata al Bambino Gesù in prognosi riservata e che sta combattendo con tutte le sue forze per sopravvive-
re. Poche le parole del parroco che ha invitato i presenti ad affidarsi alla fede.

Sott’acqua Sara era ancora viva
Frosinone. Durante l’autopsia rilevato un grosso ematoma su una coscia: si è formato quando il suo cuore ancora batteva. Servono altri esami per chiarire se sia annegata a causa dell’aspiratore o abbia avuto un malore. Ieri funerale in forma privata

SINOSSI
Sara Francesca Basso, quando è stata risucchiata sul fondo della piscina da un bocchettone di aspirazione, era ancora viva. A stabilirlo è stata l’autopsia che si è svolta nella giornata di ieri e che è durata più di tre ore. A far propendere per questa tesi sono i segni ritrovati sul corpo della ragazzina. I medici legali hanno rilevato, infatti, la presenza di un vistoso ematoma sulla coscia, di circa trenta centimetri. Lo stesso, in base alla conformazione, si sarebbe formato quando la vittima era ancora in vita. Quello che invece si deve
ancora capire è se la tredicenne frusinate abbia avuto un malore o se si sia trattato di annegamento. Gli indizi emersi ieri ancora non hanno chiarito questo punto. Ragion per cui saranno effettuati ulteriori esami, compresi quelli istologici.

Falso avvocato finisce in manette
Aquino. Truffa ed esercizio abusivo della professione: cinquantanovenne rinchiusa a Rebibbia. Dovrà scontare sei anni. Diversi clienti hanno presentato denuncia. L’Ordine di Cassino: «Tuteliamo i legali onesti. Lei era stata radiata»

Rigenerazione. Duro attacco dell’opposizione
Cassino. Salera e Grieco evidenziano criticità su tempistiche e pubblicazione

Accorpamento del 118. La guardia resta alta
Frosinone. Figliolia (Uil): «Non si tratta solo di chi risponde al telefono». Buschini: «Nessun operatore di Frosinone sarà trasferito a Latina»

Tre “leoni” per la salvezza. «Ci crediamo»
Serie A. Presentati ieri Molinaro, Crisetig e Sportiello. Intanto Perica si avvicina

*

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Sara, segni di annegamento

Eseguita l’autopsia sulla studentessa che sarebbe stata risucchiata da un bocchettone della piscina di un hotel: trovata acqua nei polmoni. Ieri l’addio a Frosinone in forma privata

SINOSSI
Quell’acqua trovata nei polmoni lascia aperta l’ipotesi della morte per annegamento, ma non esclude del tutto un possibile malore. È questo il primo risultato dell’autopsia eseguita ieri sul corpo di Sara Francesca Basso, la tredicenne che da due mesi viveva a Morolo morta dopo un tuffo nella piscina di un hotel di Sperlonga mentre era in vacanza. Ieri pomeriggio, intanto, a Frosinone, si sono tenuti i funerali, in forma privata, nella chiesa di Santa Maria Goretti.

Smontaggio ponte Bailey, la decisione entro la settimana

Tagliaferri: «Domani incontro in Regione. Il sindaco parlerà con Zingaretti». E sul parco Matusa assicura: «Avanti con i lavori»

Anziani rapinati, appello per la sicurezza

Coniugi di 102 e 92 anni faccia a faccia con i banditi in casa, uno dei figli: secondo assalto in un mese, chiediamo più controlli. L’associazione Risorgimento cassinate lancia l’allarme sul «livello di criminalità: la situazione si è fatta preoccupante»

Il Polo Civico sogna in grande

Frosinone. `Chiuso il patto federativo con Lista per Frosinone e si punta su altri Comuni

«Siamo qui per centrare la salvezza»

Presentati ieri i tre rinforzi del Frosinone, Sporitello, Molinaro e Crisetig. Tutti hanno posto l’accento sulla solidità e sulla crescita del club e illustrato anche gli obiettivi personali. Chiesto al Crotone Simy, attaccante e nazionale nigeriano, mentre l’arrivo di Perica è vicino.

*

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Arsenale, stretta sulla banda
Latina. Indagini sulla provenienza delle armi trovate alla poliziotta penitenziaria. Gli investigatori scavano tra le persone a lei vicine. La Squadra Mobile passa al setaccio le frequentazioni di Patrizia Caschera, custode di quattro pistole della mala

La Lega stringe Carturan
Cisterna. Il partito di Salvini richiama i suoi intimando di fare un passo indietro sul caso delle indennità. Il sindaco replica alle opposizioni sui social: la legge è con noi

Risucchiata sott’acqua quando era viva
Sperlonga. Ulteriori esami per capire se la 13enne sia stata colta da un malore o sia annegata. Ieri i funerali a Frosinone. L’autopsia rivela la presenza di un grosso ematoma: è dovuto all’aspirazione del bocchettone della piscina

*

Rieti, un terzo non paga la Tari
Nelle casse del Comune entrati solo quattro milioni di euro invece dei sei che erano stati preventivati

*

Addio Orte-Civitavecchia
L’opera della cosiddetta trasversale è destinata a restare incompiuta. Prima il Tar, ora il no M5s

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Berlusconi a Salvini: i grillini sfasciano l’Italia
L’intervista. «Massacrano chi produce. La mia candidatura? Dobbiamo sanare un vulnus alla democrazia»

L’Europa se ne prende 100 su 450
Fermati i 2 clandestini che hanno minacciato l’equipaggio

*

(direttore Maurizio Belpietro)

Vince la linea dura sui migranti. Macron cede. E Mattarella tace
Arrestati due uomini a bordo della “diciotti”. L’esercutivo si ricompatta, recupera i 450 sul barcone ma vieta l’attracco in Sicilia. Conte chiama i partner e spalma l’accoglienza: 100 verso Francia e Malta. Il Colle acconsente. Ma Parigi gioca sporco sui cantieri

Di Maio s’imbarca nella guerra a Tria
Il vicepremier: «Lobby in azione, manomesse le cifre sul decreto Dignità». Il ministro difende i tecnici

*

*