I titoli dei giornali di domenica 17 giugno 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 17 giugno 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina domenica 17 giugno 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Pazza gioiaA

Undici eroi. Una partita perfetta Due gol che scrivono la storia Il Frosinone batte il Palermo e si riprende la Serie A In città è il delirio Il sogno è appena iniziato

 

Un tavolo per battere il “mostro”

Ceccano. Il consiglio comunale lancia l’iniziativa: istituzioni e tecnici insieme contro l’emergenza inquinamento. L’intesa coinvolge tutti: ministeri competenti, Regione Lazio, Provincia, Prefettura, Asl, Arpa, Asi e associazioni

 

Torna a casa, in auto un chilo di droga

Alatri. Fermato ad un controllo dei carabinieri spuntano dalla Smart dieci panetti di hashish. Arrestato Lorenzo Sabellico. Nell’abitazione poi trovati 33 grammi di cocaina, due bilancini e materiale per confezionare le dosi

 

Pd, adesso volano gli stracci

Costanzo: «Nella visione di De Angelis magari i nostri dovranno votare Abbruzzese per il Cosilam». La replica: «La mia candidatura alla segreteria regionale è vera e ha una logica completamente inclusiva»

 

Il centrodestra punta la Provincia

Riunione di Forza Italia con in primo piano il ballottaggio di Anagni e la sfida ad Antonio Pompeo. Ciacciarelli: «Con la vittoria di Fiuggi abbiamo conquistato un altro centro strategico. Non dobbiamo fermarci»

 

Il dissesto “passa” per la pista

Cassino. Progetto sicurezza e ciclabile, Marsella sferza D’Alessandro: «Non mi risulta che le gare d’appalto le facciano i consiglieri». Il capogruppo ribadisce che senza atti concreti non voterà il default. Il monito: «La Lega sta crescendo, non lo vogliono capire»

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Frosinone promosso, città in delirio

I gol di Maiello e Ciano, nel secondo tempo, demoliscono il Palermo di mister Stellone nell’ultima gara dei playoff. Rocambolesco finale con invasione di campo dei tifosi negli ultimi istanti della gara. I siciliani annunciano ricorso

 

Dai fantasmi al sogno conquistato con rabbia

Ore 22:28 del 16 giugno 2018: finisce la partita e il Frosinone torna in serie A, tre anni dopo la prima storica promozione del 16 maggio 2015. Il 16 è un numero che porta proprio bene alla squadra ciociara. Se quella fu un capolavoro, questa è stata una vera e propria impresa epica ottenuta contro tutto e tutti. E al termine di una partita da annali sotto il profilo agonistico.

 

«Sale inutilizzate e pazienti in fuga»

Frosinone. Il Tribunale del Malato: «A causa della carenza di personale 7 camere operatorie dello Spaziani sono scarsamente adoperate». «I tempi per gli interventi chirurgici sono lunghi e in tanti vanno altrove. Nel 2016 la mobilità passiva è costata 38 milioni

 

Forno crematorio, ultimo atto

Frosinone. In settimana il Comune pubblicherà il bando per verificare la manifestazione d’interesse dei privati a gestire l’impianto. Iter, dopo 20 anni verso l’attivazione. Sempre più cittadini scelgono questa soluzione: le alternative sono Roma o Salerno

 

Ciano, magie da ricordare

Gli infortuni di Paganini, Sammarco, bomber Ciofani, Ariaudo e la stagione altalenante di Dionisi. Matteo si scopre goleador. La scommessa di patron Stirpe: Moreno Longo in panchina tra scettici ed estimatori del gioco espresso dal Frosinone

 

*

 

provincia-2(direttore Dario Facci)

AbbiAmo Vinto

Dopo un primo tempo chiuso a reti bianche, il Frosinone stende i rosanero di Stellone. Di Maiello il primo gol, con un tiro a giro, di Ciano il definitivo due a zero sul Palermo. Il Frosinone è tornato in serie A. E’ la grande festa di un intero popolo

 

«Hanno vinto la ciociarità e l’orgoglio ciociaro»

Immediati i commenti e l’esultanza di tanti rappresentanti politici. Tra questi Ottaviani, Zingaretti e il Presidente Tajani

 

Il Frosinone ha vinto! Una gioia incontenibile

La gioia incontenibile è esplosa a qualche istante dalla fine della gara. Il gol del 2 a 0 siglato da Ciano come un fiammifero nella benzina

 

Il Frosinone stende il Palermo e torna in A dopo due stagioni

I canarini soffrono nel primo tempo, trovano il vantaggio ad inizio ripresa e chiudono poi la contesa nel finale

 

*

 

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Le punizioni dei Gangemi
L’inchiesta. Svolta nelle indagini della Dda di Roma dopo gli attentati tra Aprilia e Pomezia. Ritorsioni dopo un prestito: arrestati i fratelli Sergio e Giampiero con Mirko Morgani e Patrizio Forniti

 

Sabotaggio per la raccolta dei rifiuti
San Felice Circeo. Accertamenti dei carabinieri sull’accaduto: al vaglio anche le telecamere della videosorveglianza. Ignoti entrano nel centro di via della Pineta e rubano le chiavi dei mezzi. Appiccato il fuoco in un box

 

Affitto contestato, indagine contabile sulla ex Giunta
Latina.

 

*

 

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Habemus papam
Dopo le critiche per le posizioni che hanno spiazzato i fedeli, Bergoglio finalmente fa il Papa. “La famiglia? Solo quella tra uomo e donna, aborti selettivi come il nazismo”. E sulle corna…

 

Capperi, crollano le Mura
Dopo la denuncia del Tempo. Il cedimento a via Veneto causato dalle piante

 

*

 

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Fermate altre due navi. “La pacchia è strafinita”
Stop agli sbarchi. Salvini blinda i porti. La Francia ri-invade l’Italia: agenti in Liguria. Immigrati accolti? Italia-Malta 170mila a 23

 

La promessa del governo: mini-flat tax ad agosto
Pace fiscale e sgravi alle imprese

 

*

 

(direttore Maurizio Belpietro)

La guerra giusta contro le Ong
Lotta all’invasione. Il governo avvisa altre due imbarcazioni di organizzazioni tedesche: «Non sbarcherete qui». Loro insultano Ma fermando gli arrivi siamo solo a metà dell’opera. L’Europa deve dare soldi ai Paesi d’origine per i rimpatri. Domani Conte dalla Merkel, indebolita dalle spaccature sull’immigrazione

 

L’indagine sul socio di Tiziano tocca il Csm
Interrogato Dagostino. L’accusa: vedeva (con babbo Renzi) giudici e legali per aggiustare i pro

 

*

 

*

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright