I titoli dei giornali di giovedì 19 aprile 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 19 aprile 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 19 aprile 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*


(direttore Stefano Di Scanno)

Dodici matite ed un indagato
Piedimonte. Le 59 schede taroccate hanno portato gli inquirenti nell’ufficio elettorale del Comune. Nell’inchiesta finisce Luigi Spiridigliozzi, responsabile del procedimento. Lui respinge ogni accusa

 

In mano ai Ris altre tracce utili per la comparazione
Delitto Mollicone, per 9 ore gli investigatori hanno scandagliato la caserma di Arce a caccia di elementi da confrontare con prove raccolte dal corpo di Serena

 

Per una ditta umbra l’appalto era insostenibile. «Bando da rifare»
Cassino/ Comune. La Sis, ditta perugina interessata alla gestione delle strisce blu, scrisse nell’agosto del 2017 al comune per evidenziare l’antieconomicità dell’appalto: «I minimi salariali non vengono rispettati. Ciononostante i soli costi del personale superano di gran lunga le entrate»

 

Un super botto per festeggiare la laurea: caos e polizia
Università. Forte boato dopo le 12,30 di ieri nella Facoltà di via Di Biasio. Amici dei neolaureati fanno esplodere un petardo ed è caos generale. Solo danni

 

Bellincampi. «Questa città è da profondo Sud»
Frosinone/ Comune. Sulla vicenda politiche giovanili interviene anche Christian Bellincampi, consigliere M5S: «I giovani obbligati ad andare via. Oltre agli investimenti manca il lavoro»

 

In casa Frosinone è tornato il sereno. Ora Longo punta l’Empoli: «Sarà battaglia»
Spazio Sport.

 

*

 

provincia-2(direttore Dario Facci)

Con 36 chili di droga in auto
Cronaca. Ferentinate 47enne arrestato sull’A1 dalla Polizia stradale ad Arezzo

SINOSSI
Con 36 chilogrammi di droga nascosti nell’auto: arrestato un ferentinate 47enne. L’uomo è stato sorpreso e arrestato lungo il tratto autostradale dell’A1 nel territorio di Arezzo. La Polizia Stradale ha rinvenuto nel doppio fondo del cofano dell’auto ben 11 imballi sigillati contenenti oltre 36 chili di hashish. L’uomo è stato tradito da un eccessivo nervosismo

 

Viabilità in tilt. Quell’incrocio è da rivedere
Frosinone. Solo problemi: la ‘rotatoria’ di Madonna delle Neve non funziona

 

Riequilibrio finanziario. La Corte dei Conti dice di sì al Piano
Alatri. Sindaco soddisfatto

 

I partiti del Centrodestra scommettono sull’unità. Corsa a tre per il Pd
Anagni. Ore decisive

 

Corteo per il turismo. La città si divide sulla partecipazione
Fiuggi. Critiche a Scascitelli

 

Procedimento sanzionatorio contro il Comune
Atina. Tariffe idriche ‘fai da te’

 

Superata la crisi il Frosinone pronto alla volata
Serie B.

 

*

 

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Schede sospette, un indagato

Piedimonte San Germano. Svolta nell’inchiesta della procura sui cinquantanove voti “marcati ”. L’ipotesi: segni apposti successivamente. All’ufficio elettorale la polizia sequestra matite indelebili. Nel mirino finisce il funzionario Luigi Spiridigliozzi

SINOSSI

Blitz in Comune con sequestro di matite indelebili utilizzate nei seggi elettorali e un dirigente indagato. Ieri la svolta nell’ inchiesta della procura della Repubblica sulle 59 schede elettorali sospette a Piedimonte San Germano. La squadra investigativa del commissariato arriva alle 10.15 ed esce a mezzogiorno con le matite sequestrate. Alcune risultato particolarmente “ datate”. C’é anche un’ iscrizione nel registro delle notizie di reato in base all’ articolo 90 Dpr 570 del 1960 in relazione alla presunta alterazione delle schede: si tratta del dipendente Luigi Spiridigliozzi, 61 anni, a difenderlo c’é l’avvocato Francesco Malafronte. L’ indagato respinge ogni addebito, fiducioso nella magistratura e convinto di poter fare chiarezza sull’ accaduto quanto prima.

 

Serena, dieci ore per la verità

Delitto Mollicone. Il Ris e il pool del Reparto operativo di Frosinone nella caserma di Arce a caccia di microtracce. Un’intera giornata insieme ai consulenti per eliminare ogni dubbio. Pap. Guglielmo: «Non sei morta invano».

 

Rischio dissesto. È scontro totale: oggi il Consiglio

Cassino. L’opposizione: «Prima pagano 54.000 euro per un incarico e 40.000 per una piazza, poi gridano al default». In maggioranza ancora fibrillazioni tra dissidenti e cerchio magico. Oggi un consiglio infuocato sul caso acqua e ausiliari

 

Laurea… esplosiva. A Ingegneria scoppia il panico

Cassino. Gli amici del “neo dottore” fanno esplodere un petardo. Danni nell’atrio della facoltà. La polizia identifica dieci ragazzi. Il rettore Betta: «Non c’è equilibrio tra gioia e vandalismo Qualche persona poteva farsi male»

 

Ciclo dei rifiuti. Da Shanghai alla “scoperta” della Mad

Roccasecca All’impianto arriva una delegazione di dirigenti cinesi. Da Shanghai alla Mad per conoscere i segreti del processo di trattamento dei rifiuti. Una delegazione di alti dirigenti cinesi è arrivata in via Ortella per visitare gli impianti della discarica

 

Ora il Frosinone può preparare al meglio il rush finale

La vittoria di Avellino ha restituito tranquillità ai canarini e azzittito i tanti “sapienti del calcio”. Ora la squadra prepara al meglio il rush finale

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Cinque carabinieri a giudizio

Sono accusati di aver omesso, nel verbale di arresto di un giovane, di aver esploso dei colpi contro una Mercedes in fuga che, poco prima, non si era fermata all’«alt».

SINOSSI

L’auto scappa. Il conducente (già noto alle forze dell’ordine) non si ferma all’alt. Infine l’incidente in cui il fuggitivo finisce fuori strada e resta ferito. Ebbene, per questa operazione 5 carabinieri (2 in servizio ad Alatri, 2 a Frosinone e 1 a Guarcino) sono stati rinviati a giudizio. Sono accusati di falso e frode processuale perchè, nel verbale successivo all’arresto di D. S. (un giovane di Sora) non avevano dichiarato di aver sparato (per fermarlo) verso l’auto del giovane.

 

Esplosione dopo la laurea, danni e paura in facoltà

Un boato che squassa la tranquillità di una giornata come tante. In un attimo è un fuggifuggi generale: studenti e dipendenti che fuggono all’aperto, abitanti dei palazzi vicini che si affacciano sui balconi. A far arrivare la polizia in via Di Biasio, alla facoltà di Ingegneria, in pieno centro, è stata un’esplosione. Dopo che si era pensato al peggio, si è fatta chiarezza: era stato fatto esplodere un petardo in occasione della laurea di un ragazzo. Il rettore pensa a una stretta sulle feste per i neo dottori.

 

Delitto di Serena, Ris a caccia di tracce nella caserma dei carabinieri

Omicidio Mollicone: Ris in caserma ad Arce a caccia di microtracce di legno e vernice. Alle 9.30 di ieri i carabinieri del Ris di Roma con la collaborazione dei carabinieri del comando provinciale, alla presenza dei legali degli indagati e del criminologo Carmelo Lavorino, si sono recati nella caserma dei carabinieri dove si sospetta che Serena Mollicone il primo giugno di 17 anni fa sia stata aggredita, sbattuta contro la porta dell’alloggio e uccisa.

 

Materna Ferrarelli e asilo Pinocchio: disagi e trasferimenti

Frosinone. Ipotesi plesso di Colle Cannuccio per la scuola del centro ma prima servono i lavori. Si cercano altri locali per i bimbi di via Mascagni

 

Elezioni comunali, funzionario indagato

Presunti brogli alla tornata del 2017, sott’inchiesta finisce il funzionario dell’ufficio elettorale Luigi Spiridigliozzi. Al centro degli accertamenti 59 schede di una sezione con segni di riconoscimento. Il dipendente si dichiara estraneo

 

Frosinone, ora serve battere la capolista

Ora i tifosi si aspettano che il Frosinone batta anche la capolista Empoli. La vittoria dell’altra sera, infatti, ha riportato entusiasmo in tutto l’ambiente tanto che la prevendita dei biglietti, iniziata alle 15 di ieri, è partita di slancio

 

*

 

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Il metodo Maietta parte nel 2000

Arpalo. I risvolti dell’inchiesta: 18 anni fa un’azienda manifesta la volont. di trasferire capitali all’estero e schermarsi. Ieri i primi interrogatori. Si avvalgono tutti tranne Di Raimo e Palombi. Slittata l’audizione del commercialista

 

L’appuntamento finisce a botte

Ieri mattina. Sul caso stanno indagando i carabinieri che quando sono arrivati hanno proceduto all’identificazione. L’episodio si . verificato nella zona di Marina di Minturno. I protagonisti sono due gruppi di ragazzi

 

In aula per l’alta diagnostica

I gruppi di opposizione chiedono la convocazione di un Consiglio ad hoc. Nel mirino la “fuga in avanti” del sindaco che ha chiesto la rimodulazione del progetto

*

 

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Ealla fine Pirozzi si ritira dalla lotta
Il sindaco di Amatrice (già accusato di collaborazionismo con Zingaretti) non firma la sfiducia. Ma è in ottima compagnia: dai Cinque Stelle a Forza Italia nessuno appoggia la mozione di FdI

 

Ogni quattro ore botte a un poliziotto
L’allarme al congresso Siulp

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Di Maio sequestra l’Italia
Risiko governo. Consultazioni bloccate dai veti M5S. La Lega apre al governissimo Berlusconi: siamo uniti, da noi nessun diktat

 

Adesso il bullo mette in ginocchio il professore
L’Italia a due facce.

*

(direttore Maurizio Belpietro)

Bergoglio sfida la Gran Bretagna. «Date a noi il piccolo Alfie Evans»
Il Papa riceve il padre del bimbo condannato a morte dai giudici

 

Fatture false, i genitori di Renzi presto andranno sotto processo
Chiuse le indagini su due loro aziende. La Procura di Firenze contesta a mamma Laura e papà Tiziano un profitto di oltre 195.000 euro a fronte di prestazioni inesistenti. Intanto prosegue l’inchiesta per la bancarotta della Delivery

 

*

(direttore Claudio Cerasa)

Mangia quattro chili di carne all’anno, ha perso dieci chili di peso e si cura con le medicine per cani. E’il venezuelano, vittima del socialismo
Roma. Il Venezuela è stato appena rieletto al comitato dell’Onu di diciannove paesi che sovrintende alle organizzazioni non governative dei diritti umani. Il regime di Maduro ha fatto valere il credito che
mezza sinistra mondiale alla Michael Moore gli ha conferito.

 

Il Quirinale sogna la svolta di Renzi
L’incarico a Casellati aiuterà a dimostrare che la legislatura è tenuta in ostaggio dalla demagogia grillina. Il tappo Di Maio, l’altra carta di Mattarella e le condizioni non più impossibili per tentare il pazzo governo “macronista”tra Pd e M5s (aiuto!)

 

*
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright