I titoli dei giornali di martedì 1 maggio 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina martedì 1 maggio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina martedì 1 maggio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

E oggi festeggi chi può
Primo maggio mortificato dai numeri. I più penalizzati sono i giovani, vittime di troppe forme di precariato. In diminuzione i rapporti a tempo indeterminato. Aumentano i ragazzi che non cercano più un’occupazione

SINOSSI
E lo chiamano lavoro. Contratti a progetto, apprendistato, intermittente, occasionale, tirocinio, di somministrazione. E chi più ne ha più ne metta. Oggi, 1° maggio, si celebra la festa del lavoro. Ma i numeri mortificano questa ricorrenza. I giovani sono alle prese con qualsiasi forma contrattuale e sono in aumento coloro che neppure cercano più un’ occupazione. Aumentano i contratti a intermittenza, di apprendistato e di somministrazione. Chi, non più giovane, ha perso l’impiego ha difficoltà nel trovare un nuovo sbocco professionale.

 

Rimpasto lampo. E indigesto
Cassino. Carlo Maria presenta il bis: ecco chi entra e chi esce. Incognite sul vice, la Lega deve ancora indicare il nome. Attacchi inevitabili da FdI per la scelta mentre il Pd parla di ennesima farsa. Il sindaco sogna un rinnovato slanci

SINOSSI
In quattro giorni Carlo Maria ha trovato la quadra. Due gli assessori che escono: Nora Noury e Paola Verde. Al loro posto entrano Chiara Iadecola (FdI) e Maria Iannone (Noi per l’Italia). Decisiva sarà la scelta della Lega: entro mercoledì dovrà dare il nome del vice sindaco e assessore alla sicurezza. Ma piovono critiche. In primis da Fratelli d’Italia. Massimo Ruspandini va all’ attacco: «Una situazione balcanica, poco chiara, dove il nostro partito non è stato minimamente rispettato. Alle nostre donne e ai nostri uomini sono state preferite le scelte familiari, le logiche tutte organiche al cerchio magico». Anche il Pd attacca e parla di ennesima farsa e di una tregua politica destinata a non durare a lungo.

Rapinato e ferito con un coltello
Frosinone. Terrore ieri intorno alle 18 per un sessantanovenne avvicinato da due banditi. Preso il portafogli. È successo vicino al Casaleno. L’uomo stava andando a riprendere l’auto quando è stata minacciato

 

Colpo nella notte. Poi il folle inseguimento
Colpo nella notte. Poi il folle inseguimento

 

Espugnare Brescia per credere ancora nella Serie A diretta
Serie B. Alle 15 i canarini sono attesi dalla trasferta del “Rigamonti”. Soltanto con il successo si potrà ancora lottare per il secondo posto

 

*

 

provincia-2(direttore Dario Facci)

Malati di spreco
L’inchiesta. In Ciociaria si vive meno della media nazionale nonostante l’alta spesa sanitaria

SINOSSI
È il paradosso dei paradossi, un nonsenso che avrebbe potuto fornire materiale prezioso per un racconto surreale di Edgar Allan Poe. Il Rapporto Osservasalute 2017, studio reso pubblico in questi giorni e
che, annualmente, fornisce i risultati del check-up della devolution in sanità corredandolo di dati e indicatori con un’analisi critica sullo stato di salute degli italiani e sulla qualità dell’assistenza sanitaria a livello regionale, lo mette nero su bianco: nelle regioni in cui più si spende in sanità si campa di meno.

 

Rapinato e ferito con un coltello
Frosinone. Vittima un anziano nei pressi di via Selva Casarino

 

Il sindaco Capogna passa alla Lega
Arnara. Il sindaco Filippo Capogna entra a far parte del partito di Matteo Salvini

 

D’Alessandro vara la giunta. Ma è bufera
Cassino. Escono Nora Noury e Paola Verde. Confermati Papa, Leone, Schimperna e Tauwinkelo va

 

Raid vandalico distrugge il centro storico
Veroli. In centro danneggiamenti, urla e schiamazzi durante il weekend. Natalia chiede più controlli

 

Beccati con un chilo di cocaina. Arrestati
Cronaca. Nei guai quattro persone trovate in possesso di un chilo di cocaina, quasi la stessa quantità di canapa e 6mila euro

 

Frosinone chiede strada al Brescia
Serie B. Al Rigamonti i canarini devono vincere per inseguire la serie A. Quattro novità nell’undici iniziale di Longo, a caccia di tre punti pesanti

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Padre e figlio travolti da un’auto

L’incidente a Ferentino: l’uomo e il bimbo di un anno presi in pieno da una Fiat 500 mentre erano a spasso con il passeggino. Entrambi ricoverati in gravi condizioni a Roma

SINOSSI

Porta il figlio a spasso con il passeggino e vengono travolti da un’auto. Il grave incidente si è verificato domenica sera, poco dopo le 20, in località Tofe, lungo via della Bonifica a Ferentino. Feriti in maniera un operaio 40enne del posto e suo figlio di appena un anno. Entrambi sono stati trasferiti in Eliambulanza a Roma. Sono ricoverati in gravi condizioni con codice rosso. L’operaio si trova ricoverato al Policlinico Umberto I, mentre il figlio al “Bambin Gesù”.

 

Strada dei tifosi: troppi interessi s’intrecciano su quei trecento metri

Frosinone. Comune e privati ne vogliono la realizzazione. Ma finora è tutto fermo. Domani incontro in Regione per il nulla-osta. Il patron del Frosinone calcio: «Noi siamo pronti a realizzare quell’arteria. L’importante è muoversi»

 

Vanno al funerale e vengono multati, è bagarre politica

Isola del Liri. Le sanzioni alle auto in sosta in via Cascata dopo la foto scattata dall’assessore Marziale

 

Sanità, un esercito di sottopagati

 `Dalla vigilanza alla mensa, dalle pulizie al Cup: servizi essenziali per gli ospedali ma con misere retribuzioni. Negli ultimi cinque anni gli stipendi dei lavoratori delle coop e delle ditte esterne hanno subito tagli dal 30 al 50 per cento

 

Varata la giunta, due i nuovi assessori

Cassino. Confermati Leone, Papa, Schimperna e Tauwinkelova. Entrano Iadecola e Iannone. Da assegnare il vice sindaco. Frattura in Fratelli d’Italia che non ha condiviso le scelte del sindaco. La Lega deciderà entro domani se entrare. Palombo (lega): «Non chiedo scusa». Coda polemica sul rimpasto al comunedi Cassino varato dal sindaco D’Alessandro. Tanto cheLega e Fratelli d’Italia sono sul piede di guerra e, per ora, nonentrano in giunta

 

Frosinone a Brescia condannato a vincere

Nell’anticipo serale tra il Palermo e il Bari è finita 1-1. Risultato più favorevole al Frosinone non poteva esserci. Intanto resta sempre aperto il problema della strada «dei tifosi» vicino allo stadio

*

 

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Fico perde la faccia, Di Maio tutto il resto
I 5 stelle vedono dimezzati i voti in Friuli dove invece la Lega quadruplica i consensi. Il presidente della Camera nei guai per la colf, Giggino in crisi si scorda Palazzo Chigi

 

Lo Stato batte cassa ai sopravvissuti del terremoto
Dall’Abruzzo alle Marche fino alla provincia di Rieti chiesta la restituzione anticipata dell’Irpef. Sindaci in rivolta

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Cinque stelle cadenti
Flop colossale. In Friuli trionfa il centrodestra: Fedriga presidente. E i grillini precipitano al 7%
Berlusconi all’attacco: «Adesso il governo spetta a noi»

 

Le regioni a rischio terrorismo
Non solo jihad, tutte le minacce per l’Italia. Lazio, Lombardia, Piemonte ed Emilia nel mirino

*

(direttore Maurizio Belpietro)

Di Maio vuole votare: accontentiamolo
Il capo grillino è all’angolo ma la dice giusta. Abbandonato dal Pd e colpito dalla batosta in Friuli, va in video a chiedere subito le urne anticipate. Mattarella lo ascolti. Gli italiani hanno confermato ancora che vogliono un governo di Lega, Fi e Fdi

 

Lo sconcio Tari: quest’anno sale ancora
Anticipazione dello studio di Confcommercio. La tassa sui rifiuti, già sovraccaricata dai Comuni per rimediare ai tagli, proseguirà la sua crescita. A parità di servizi offerti

 

*

(direttore Claudio Cerasa)

“Il ’68 ha liquidato mille anni di giudeo-cristianesimo”. Onfray e gli altri disillusi del “grande passo verso il nichilismo”
Roma. Nel maggio del 1968, di cui ricorre il cinquantenario, Marcel Gauchet, Jean-Pierre Le Goff e Paul Yonnet stavano seminando il caos nella Facoltà delle Belle Arti di Caen. Chi avrebbe allora potuto immaginare che quei tre sarebbero diventati i più lucidi critici del Sessantotto? “Eravamo diventati una banda di terroristi intellettuali” ricorda Jean-Pierre le Goff nella prefazione di Zone de mort, il libro postumo appena uscito di Paul Yonnet.

 

Elogio della legislatura ricostituente
Le regionali vinte da Salvini, il M5s che va giù, la mossa di Renzi, la voglia di elezioni. Perché la legislatura si trova di fronte a due strade: azzerare o il 4 marzo o il 4 dicembre. Dove porta l’idea giusta di mescolare le carte con la Quinta Repubblica

 

*
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright