Iannarilli con Abbruzzese: «Basta fare il bidet della Provincia»

 

Per una volta sono d’accordo. Mario Abbruzzese ed Antonello Iannarilli la pensano alla stessa maniera: l’alleanza tra Forza Italia e Partito Democratico nell’amministrazione provinciale di Frosinone, deve finire.

Nei giorni scorsi ad invitare il presidente Antonio Pompeo alle dimissioni era stato l’ex vice coordinatore provinciale del PdL Adriano Roma (leggi qui il precedente), confortato dopo poche ore dal dominus provinciale del Partito (leggi qui la posizione di Abbruzzese). E Pompeo aveva subito convocato l’ambasciatore di Forza Italia, Danilo Magliocchetti chiedendo un chiarimento (leggi qui il confronto Pompeo – Magliocchetti).

Ora a mettere il carico da 12 arriva l’ex presidente della Provincia Antonello Iannarilli: «Spero che il Partito abbia deciso di smettere di fare il bidet a Pompeo: bisogna mettere fine a questa collaborazione che non ha nessun fondamento politico. Soprattutto bisogna denunciare all’opinione pubblica cosa sta accadendo negli uffici, stanno per portare al collasso il sistema industriale del nostro territorio perché da mesi non vengono rilasciate alle aziende le autorizzazioni indispensabili per continuare a produrre. Non possiamo essere complici di questo scempio».

E poi Iannarilli punta il dito sulla Tassa sui Passi Carrabili: «Non capisco quelle persone che vogliono essere complici del ritorno di questa tassa ingiusta che io avevo tolto. Almeno si leggessero le lettere che gli mando: mi risulta che il presidente Pompeo sia un buon avvocato e che abbia anche la possibilità di consultarsi con buoni tributaristi, lo invito a farlo ed alla svelta per tornare sui suoi passi e cancellare il ritorno della Cosap. Prima di dimettersi per incapacità. E se non lo fa, Forza Italia deve staccare la spina».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright