Il Covid torna alla carica: la Germania chiude. Noi apriamo

Foto: World Economic Forum / Ciaran Mc

Senza Ricevuta di Ritorno. La ‘Raccomandata’ del direttore su un fatto del giorno. C'è una nuova ondata di Covid. Si chiude di nuovo. In Germania

Trentamila nuovi casi di Covid in 24 ore, 259 decessi. Scatta una nuova stretta. Coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino. Incontri vietati: al massimo un solo estraneo in casa al giorno. Chiusura automatica delle scuole se ci sarà un’incidenza superiore ai 165 contagi ogni 100mila abitanti.

Decisioni che hanno subito fatto scattare la discussione. Tra chi ritiene che siano incostituzionali. E chi le giudica inevitabili. Ad esempio il Governo, che le ha stabilite. Si preparano i ricorsi. Ma intanto si adottano.

Tutto questo accade in Germania. Da noi si discute se rientrare a casa alle 22 o alle 23. E dell’impennata dei casi ci preoccupiamo poco. (Leggi qui)

Le Regioni italiane puntano il dito su coprifuoco e ritorno a scuola in presenza: chiedono un incontro urgente al premier Draghi. Legittimo, come in Germania. Meno chiaro è perché, ancora una volta, come ai tempi del Conte 2, il Governo concorda una cosa con le Regioni e poi ne scrive un’altra.

Eppure abbiamo messo a Palazzo Chigi uno che passa per essere tedescoIl problema è che è il nostro sistema ad essere italiano. Perché, come rispose un premier italiano ad un giornalista svizzero: governare gli italiani non è nè facile nè difficile. E’ inutile.

Senza Ricevuta di Ritorno