Il Frosinone vince 1-0 la partita a scacchi col Palermo

Al 'Benito Stirpe-Psc Arena' la storia si ripete. Partita a scacchi tra Grosso e Corini. Risolta da una rete allo scadere della prima frazione. Nella ripresa i rosanero a testa bassa, i giallazzurri colpiscono un palo. Turati provvidenziale. Canarini terzi con merito

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

FROSINONE – PALERMO 1-0 IL TABELLINO

FROSINONE (4-3-3): Turati; Sampirisi, Lucioni, Ravanelli, Frabotta (32’ st Cotali); Boloca, Mazzitelli (21’ st Lulic), Kone (32’ st Oliveri); Caso, Moro (38’ st Mulattieri), Garritano (21’ st Ciervo).

A disposizione: Loria, Bocic, Kalaj, Szyminski, Monterisi, Borrelli, Insigne.

Allenatore: Grosso.

PALERMO (4-3-3): Pigliacelli; Buttaro, Nedelcearu, Marconi (1’ st Bettella), Mateju (8’ st Sala); Saric (26’ st Soleri), Stulac (26’ st Damiani), Segre; Elia (26’ st Floriano), Brunori, Di Mariano.

A disposizione: Grotta, Massolo, Pierozzi E., Gomes, Vido, Doda, Lancini.

Allenatore: Corini.

Arbitro: signor Antonio Giua di Olbia; assistenti sigg. Filippo Meli di Parma e Federico Longo di Paola (Cosenza); Quarto Uomo Francesco Carrione di Castellammare di Stabia (Na); Var Marco Guida di Torre Annunziata (Na), Avar Gianluca Sechi di Sassari; la curva Nord ricorda con uno striscione l’ex preparatore dei portieri giallazzurro, Domenico Costantini.

Marcatore: 45’ pt Buttaro (autorete).

Note: spettatori: Totale spettatori 10.406 (di cui 614 ospiti; Totale incasso compreso rateo abbonamenti: euro 77.728,61; angoli: 2-1 per il Frosinone; ammoniti: 10’ pt Boloca (F), 39’ pt Marconi (P), 8’ st Bettella (P), 33’ st Cotali (F), 44’ st Mulattieri (F), 49’ st Segre (P), Caso (F); recuperi: 2’ pt; 5’+ 1’st.

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

Un gol di Moro servito da Caso (deviazione probabilmente decisiva di Buttaro) regala la vittoria del Frosinone sul Palermo. La storia, 51 mesi dopo, si ripete. Al ‘Benito Stirpe-Psc Arena’ ancora disco rosso per i rosanero. I giallazzurri capitalizzano la rete realizzata poco prima del riposo.

Partita bloccatissima, risolta da una ‘veloce’ in 4 tocchi. Nel secondo tempo palo di Caso, il Palermo sfiora il pari con Floriano (miracolo di Turati in uscita bassa) e con un colpo di testa di Segre a botta sicura, fuori di poco. Alla fine dei 98’ compreso i recuperi, la vittoria per la squadra di Grosso èp meritatissima.

Giallazzurri al momentaneo terzo posto a braccetto col Bari, alle spalle di Brescia e Reggina.

GLI SCHIERAMENTI

Le formazioni

Atmosfera fantastica al ‘Benito Stirpe’ prima del via dato dall’arbitro Giua di Olbia. Mini rivoluzione nel Frosinone che torna al 4-3-3 di partenza. Cinque gli avvicendamenti rispetto alla gara di Cittadella.

Davanti al portiere Turati le novità sono l’esordio ufficiale del centrale Ravanelli in coppia con Lucioni e del terzino mancino Frabotta, con la conferma di Sampirisi a destra. In mezzo al campo esordio anche per Mazzitelli che agisce con il rientrante Kone e Boloca. Quindi Caso e Garritano ai lati della punta di riferimento Moro, con i due attaccanti esterni intercambiabili in corsa.

Nel 4-3-3 del Palermo nessuna novità rispetto alle anticipazioni della vigilia. Tra i pali Pigliacelli, coppia centrale composta dall’ex Crotone Nedelcearu e Marconi, quindi Buttaro a destra e Mateju a sinistra. L’ex Empoli Stulac è il play, Segre e Saric gli interni. Quindi Brunori vertice alto dell’attacco completato da Elia e Di Mariano ai lati del fronte d’attacco.

UN PERICOLO A TESTA IN 30’

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

Inizia in attacco il Frosinone sotto la spinta dei propri tifosi. Rischio per il Frosinone in avvio di gara, tempestiva l’uscita bassa di Turati che chiude lo spazio a Brunori che si era infilato centralmente, uscendo dalla marcatura di Lucioni e Sampirisi.

Intraprendente la formazione rosanero. Ma il Frosinone al 7’ si fa pericoloso con una discesa di Caso, deve metterci il piede Nedelcearu per ammortizzare in angolo il passaggio destinato al tap-in di Moro. I rosanero difendono bene sul tiro dalla bandierina, riparte con Saric che viene atterrato da Boloca in chiusura, giallo per il centrocampista giallazzurro.

Frosinone ad un passo dal vantaggio al 13’: angolo di Caso, stacco imperioso di Lucioni, Pigliacelli è battuto ma salva Nedelceauru sulla linea.

PARTITA APERTISSIMA

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

Il Palermo risponde 1’ dopo sfruttando una incertezza di Frabotta oltre la propria metà campo, se ne va Elia che trova una prateria davanti, entra in area, vede Brunori dalla parte opposta, tiro-cross sul quale non arriva Turati in allungamento ma anche l’attaccante italo-brasiliano non ci arriva. Partita apertissima, il Frosinone deve trovare però i migliori meccanismi in difesa dove ha corso già due rischi.

La partita sonnecchia nella fase centrale, complice probabilmente anche il gran caldo, più ‘vivace’ invece la situazione nel settore ospiti dove c’è lavoro supplementare per gli steward. Si fa vedere di nuovo la squadra di Grosso nell’area del Palermo, la conclusione di Boloca di prima intenzione è abbondantemente a lato della porta di Pigliacelli.

Grosso chiama ad una maggiore compattezza la propria squadra nella fase di non possesso, il risultato si nota subito: al 28’ break in mezzo al campo di Kone, Boloca innesca la ripartenza di Caso che finta, si accentra e tira col destro, pallone non lontano dall’incrocio.

CASO-MORO, FROSINONE AVANTI

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

C’è un po’ di imprecisione tra le file dei giallazzurri, Lucioni rischia qualcosa su un passaggio fuori misura di Mazzitelli, poi l’uscita bassa di Turati chiude la porta al tentativo di Brunori che aveva cercato una traccia verso la porta del Frosinone.

La partita si accende al 37’, Kone raccoglie un tocco di Garritano su punizione, si accentra e lascia partire una bordata di sinistro, pallone che filtra tra le gambe in area ma c’è un fuorigioco a mettere tutti d’accordo. Serve una giocata del singolo per sbloccare una partita a scacchi. Arriva anche un flash anche del Palermo, va al tiro Di Mariano da sinistra dopo un palleggio che trova il Frosinone scoperto, Turati non blocca ma sulla seconda palla c’è la posizione di fuorigioco di Saric.

Flash dopo flash si arriva al 44’, Mazzitelli serve Garritano che fa proseguire Caso sulla destra, no-look per Moro che stoppa di destro e infila alle spalle di Pigliacelli con la complicità della deviazione di Buttaro che alza la traiettoria e rende vano il tentativo di Pigliacelli. Gran bella manovra del Frosinone, tutta di prima intenzione.

Nei 2’ di recupero il Frosinone controlla il match e va al riposo avanti di una rete.

LEGNO DI CASO, TURATI PROVVIDENZIALE

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

Si ricomincia con un cambio nel Palermo, dentro Bettella per Marconi. E subito Frosinone pericoloso, asse Mazzitelli-Frabotta, cross per l’accorrente Garritano, tiro che Pigliacelli para a terra. Si affaccia dalle parti di Turati il Palermo, Di Mariano vede Saric che si allontana dalle marcature, stoppa di petto in area ed alza la mezza rovesciata.

Subito un giallo per Bettella, appena entrato, per un fallo su Caso che cercava il terzo dribbling di fila. Cambio nel Palermo, dentro Sala per Mateju. E pallone di Garritano che accarezza la rete esterna della porta di Pigliacelli. Nel frattempo dal settore ospiti sempre più in ebollizione, controllato a vista dall’inizio della gara da forze dell’ordine e steward, piovono palloncini giallazzurri in campo. I tifosi del Frosinone rispondono facendo salire l’urlo del tifo. E Di Mariano alza la mira dopo un crosso dalla sinistra di Buttaro, allungato da una deviazione di Ravanelli.

Dall’altra parte Moro sfiora il 2-0 dopo una discesa di Kone non andata a buon fine, colpo di testa sul cross da destra di Sampirisi che esce di un metro alla sinistra di Pigliacelli.

ANCORA PALO

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

Sfortunata la squadra di Grosso al 16’, Boloca si infila per vie centrali e serve Caso, destro a giro che incoccia il palo a Pigliacelli battuto, poi Garritano si vede il diagonale ribattuto da Nadelcearu.

Quando attacca il Frosinone crea problemi al Palermo, al 20’ se ne va Kone, resiste ad una serie di trattenute e serve Caso che non trova lo spiraglio, pallone a Garritano contrastato in angolo. Una collisione tra Frabotta e Segre al 23’, dopo qualche minuto l’ex giocatore del Torino riprende il suo posto in campo.

Ma è sempre il Frosinone che accarezza il 2-0, prima moro liscia il pallone e poi è Ciervo a svirgolare. Dall’altra parte è Turati in uscita a valanga a chiudere lo specchio al neo entrato Floriano al 31’. La partita è piena di capovolgimenti di fronte.

PALERMO A TESTA BASSA, IL FROSINONE TIENE

(Foto: Mario Salati © Alessioporcu.it)

Turati blocca in due tempi una conclusione dai 30 metri di Di Mariano, poi dentro Cotali e Oliveri nel Frosinone per Frabotta e Kone. E subito giallo per Cotali dopo una trattenuta su Segre. Ultimo slot per Grosso, con Mulattieri per Moro a 8’ dal 90’.

Adesso la partita si fa spezzettata. Qualche fallo di troppo, il Frosinone cerca la gestione di una partita comunque ancora aperta. Rosanero a testa bassa, il Frosinone punta sulla brillantezza dei entrati.

Un pallone corto di Ciervo in mezzo al campo apre la strada alla percussione di Di Mariano a destra, pallone al centro per il colpo di testa di Segre che termina di poco fuori. Piovono palloni nell’area del Frosinone che non riesce più a fare possesso. Sono 5’ di recupero mentre il Frosinone tenta una manovra di alleggerimento sull’asse Mulattieri-Caso che porta in dote solo un fallo laterale. Si soffre sulla sponda giallazzurra. Il Frosinone si tiene ancorato sull’out mancino, il tempo scorre. Ma l’ultima ripartenza è della Palermo che va a stazionare nel minuto supplementare nell’area del Frosinone ma è perfetta l’uscita in presa alta di Turati. Sul rilancio, il triplice fischio finale.

Il Frosinone riparte da dove aveva terminato il 16 giugno 2018, battendo ancora il Palermo. La storia si ripete.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright