Il gioco si fa duro, a giocare sono Ottaviani e Buschini

La visita di Matteo Salvini a Nuovi Orizzonti, poi il post di Marco Ferrara sui vaccini. La giornata di domenica dimostra perché saranno il sindaco di Frosinone (coordinatore della Lega) e il presidente del consiglio regionale (plenipotenziario di Zingaretti) a sfidarsi per la leadership politica in Ciociaria.

Quando il gioco si fa duro a giocare sono sempre Nicola Ottaviani da una parte e Mauro Buschini dall’altra. Entrambi certi del fatto che prima o poi si sfideranno: in modo diretto o a distanza. Qualcuno giura che saranno avversari per l’elezione alla Camera, Buschini giura che non intende allontanarsi da una Regione che conosce come pochi altri.

L’anima centrista di Ottaviani

Emblematica la giornata di ieri. Il leader della Lega Matteo Salvini, prima di andare a seguire la messa nella comunità Nuovi Orizzonti ha fatto tappa in Curia per parlare con il vescovo Ambrogio Spreafico. Mandando un forte segnale all’elettorato moderato. Di tutta l’Italia, non solo di Frosinone. È l’inizio di quella svolta moderata che da tempo gli stanno consigliando i più fidati: da Giancarlo Giorgetti a Francesco Zicchieri e soprattutto Nicola Ottaviani. (Leggi qui Salvini sceglie Frosinone per la svolta verso i moderati).

Nicola Ottaviani. Foto © Stefano Strani

Basta il gesto. Per capire anche il lavoro che il sindaco di Frosinone e coordinatore provinciale del Carroccio sta portando avanti da prima che aderisse ufficialmente al Carroccio. Ottaviani ha cominciato a fare politica nella Democrazia Cristiana, sa bene in cosa consiste la dottrina sociale della Chiesa, conosce tutte le sfumature del “parlar curiale”. Ma soprattutto è convinto che senza l’apporto del voto centrista e moderato non soltanto non si vince ma men che meno si governa.

Piano piano ha cercato di portare avanti questo convincimento. Adesso è il momento giusto e sta accelerando. Indipendentemente da quelle che saranno le evoluzioni all’interno del centrodestra, Nicola Ottaviani sta cercando di allargare i confini elettorali e politici del Carroccio in Ciociaria. E in Italia.

E’ ormai chiaro che intende candidarsi alla Camera dei deputati.

La linea social di Buschini

Qualche ora dopo la visita di Matteo Salvini alla comunità Nuovi Orizzonti, il presidente del consiglio regionale Mauro Buschini (plenipotenziario di Nicola Zingaretti in terra di Ciociaria), legge del post che il consigliere comunale Marco Ferrara (che sta nella Lista per Frosinone ma è stato eletto in Fratelli d’Italia) ha condiviso sui social network. Il fotomontaggio con la scritta “Il vaccino rende liberi” all’ingresso del più terrificante campo di concentramento della storia. (Leggi qui Consigliere posta Auschwitz: “Il vaccino rende liberi”. Caso nazionale).

Mauro Buschini

Ed è lui Mauro Buschini a dettare la linea via social. Chiedendo ad Ottaviani di prendere le distanze abbandonando l’ironia che spesso contraddistingue le prese di posizione del primo cittadino del capoluogo. È una vicenda terribilmente seria, scrive Buschini. Prima o poi, forse già la prossima volta, Mauro Buschini (Pd) e Nicola Ottaviani (Lega) si sfideranno. Per un seggio a Montecitorio o a distanza per un risultato politico dei loro Partiti.

L’incrocio di lame di queste ore potrebbe rappresentare… l’antefatto.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright