Il Giudizio Universale: Frosinone-Modena 2-1

Il Pagellone di Frosinone-Modena 2-1. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo della gara

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Il Pagellone di Frosinone-Modena 2-1. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo della gara. (leggi qui la cronaca: Anno nuovo ma solito grande Frosinone, con il Modena fa 2-1)

Il migliore

Dal 1’ s.t. Insigne

Insigne esulta dopo il gol dell’1-0

Letale anche partendo dalla panchina. L’attaccante campano spacca una gara complicata iniziando e concludendo una bella combinazione con Garritano e Frabotta. Quinto gol stagionale per un giocatore sempre più decisivo.

Come detto non inizia titolare ma poco importa: ad inizio ripresa Grosso lo getta nella mischia insieme a Caso ed il Frosinone cambia volto. Subito pericoloso con una sortita sulla destra, al 13’ impegna Gagno e poi apre le acque dimostrando la solita freddezza nei 16 metri. Confeziona inoltre un assist per Mulattieri vicino al tris. Ad oggi è un elemento imprescindibile nell’economia del gioco di Grosso.

Voto: 7,5

Turati

Subito reattivo sulla conclusione pericolosa di Giovannini. Il Modena comunque non lo impegna più di tanto. Non può far nulla su Strizzolo che riapre i giochi. Regala sicurezza allo scadere quando esce e blinda il 2-1 su un cross pericoloso.

Voto: 6,5

Sampirisi

Schierato da “braccetto” destro nell’inedita difesa a 3, gioca un’ottima partita sotto tutti i punti di vista. Una garanzia di rendimento anche quando nella ripresa torna a giostrare da terzino. Esperienza, qualità, grande attenzione in marcatura ed alcuni spunti interessanti in fase d’attacco.

Voto: 7

Kalaj

Studia da… Gatti. Chissà. Fatto sta che Grosso lo conferma dopo la buona prova offerta contro la Ternana. Il difensore italo-albanese risponde ancora presente, bloccando il temibile Diaw. Partita piena e di personalità malgrado nel finale si sia fatto anticipare da Strizzolo.

Voto: 6,5

Ravanelli

Ravanelli in azione (Foto © Mario Salati per Alessioporcu.it)

Si disimpegna bene anche nella difesa a 3 che gli consente qualche buona uscita palla al piede. Si alterna con Kalaj nella marcatura su Diaw.

Non è una novità che sia diventato uno dei pilastri della difesa giallazzurra. Grosso non ci rinuncia mai.

Voto: 6,5

Oyono

L’esterno Oyono (Foto © Mario Salati per Alessioporcu.it)

Rispolverato titolare a distanza di oltre 3 mesi (l’ultima volta col Como il 3 settembre scorso), gioca da quarto o quinto di centrocampo. Partita senza sussulti, svolge il compitino cercando di non strafare.

Avrebbe potuto spingere di più per cercare il cross. Nell’intervallo viene sostituito da Caso.

Voto: 6

Dal 1’ s.t. Caso

Caso realizza il 2-0

Innesto decisivo per la vittoria del Frosinone. Si piazza esterno d’attacco a sinistra creando scompiglio a Coppolaro e compagni. E’ ispirato e già all’8’ sfiora la rete con una bella conclusione.

Al 23’ raddoppia chiudendo un contropiede da manuale condotto da Mulattieri. Spina nel fianco della difesa modenese fino alla sostituzione nel recupero con Monterisi.

Dal 47’ s.t. Monterisi

Dentro negli ultimi minuti per difendere il prezioso successo.

Voto: s.v.

Rohden

Il centrocampista svedese Rohden (Foto © Mario Salati per Alessioporcu.it)

Stavolta deve disputare una partita tattica e di sacrificio in una zona del campo orfana di pezzi da novanta come Boloca, Mazzitelli e Kone.

Lo svedese interpreta la gara con intelligenza giocando tanto senza palla.

Voto: 6,5

Lulic

Come Rohden una gara di corsa e quantità. Spesso si abbassa schermando la difesa dagli attacchi dei trequartisti Giovannini e Falcinelli. Da un giocatore tecnico come lui però ci si aspettava qualcosa di più in fase di costruzione.

Voto: 6

Frabotta

Nel primo tempo agisce da esterno alto mancino ma fatica ad affondare il colpo. Nella ripresa arretra in “terzineria” e cresce in maniera esponenziale servendo l’assist per Insigne in occasione dell’1-0.

Voto: 6,5

Garritano

Rientra nell’undici dopo la panchina contro la Ternana. Si sdoppia nel ruolo di trequartista e mezzala sinistra quando il centrocampo si schiera a 5. Partita generosa, nella ripresa diventa protagonista entrando in tutti e 2 gol. Prima con un bel colpo di tacco per Frabotta e poi recuperando il pallone per il contropiede di Mulattieri. In precedenza aveva impegnato Gagno.

Voto: 7

Dal 37’ s.t. Oliveri

L’ultimo scampolo di gara nel giorno del suo ventesimo compleanno.

Voto: s.v.

Borrelli

L’attaccante Borrelli (Foto © Mario Salati per Alessioporcu.it)

Debutto da titolare per l’attaccante campano che si batte con ardore malgrado i centrali Silvestri e Pergreffi non gli diano respiro. E’ suo l’unico squillo del Frosinone nel primo tempo.

Solo un ottimo Gagno gli nega la gioia del terzo gol in maglia giallazzurra. Quando Grosso deve ridisegnare la squadra viene sacrificato.

Voto: 6

Mulattieri

L’attaccante Mulattieri

Nel primo tempo tanta fatica. Si batte e si sbatte per cercare la giocata per sè o per i compagni. E’ suo il tocco in area per Borrelli nell’unica azione pericolosa del Frosinone.

Alza i giri nella ripresa: firma l’assist per Caso e va vicino al gol in un paio di occasioni.

Voto: 6,5

Dal 37’ s.t. Moro

In campo per far salire la squadra tenendo il più possibile palla.

Voto: s.v.

Grosso

Fabio Grosso

Si ritrova senza i suoi centrocampisti migliori e prova ad inventarsi qualcosa ridisegnando il Frosinone con un 3-4-1-2 o 3-5-2. L’idea regala solidità ma senza Insigne e Caso la squadra perde imprevedibilità e fantasia.

Nella ripresa rimescola le carte e viene a capo della partita grazie ai gol proprio dei subentrati Insigne e Caso. La squadra giallazzurra riparte da dove aveva finito ovvero dall’ennesima vittoria in casa (l’ottava in 10 partite).  Ed anzi allunga il passo sulla Reggina ora scesa a -6.

La fuga continua, Grosso sempre sul pezzo.

Voto: 7     

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright