Il Giudizio Universale: Frosinone – Monza 4 – 1

Il Pagellone di Frosinone - Monza 4 - 1. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo nella gara

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Il Pagellone di Frosinone – Monza 4 – 1. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo nella gara. (leggi qui la cronaca: Il Frosinone si esalta se è difficile: 4-1 al Monza)

Il migliore

Ciano, il migliore in campo

Ciano

Quando Ciano fa il Ciano (scusate il bisticcio di parole) sono gioie per i propri tifosi e dolori per quelli avversari. Insomma un top-player per la Serie B. Ritrova il gol con uno dei suoi tiri magici: 1 rete bellissima che pareggia la gara e in pratica fa perdere la testa al Monza. Quarto sigillo, non segnava dal 23 febbraio (3-0 alla Reggina).

Con Novakovich dal 1’ giostra da attaccante esterno con licenza di svariare: a volte seconda punta, altre trequartista. Per i difensori brianzoli è un pericolo costante. Sfiora la doppietta centrando il palo con una punizione al cianuro.

Se nelle prossime gare si confermerà, nessun traguardo sarà precluso. E poi Ciano quando sente profumo di playoff (è uno specialista) si gasa.

Voto: 7,5

Dal 22’ st Canotto

Entra col piglio giusto. Il Monza attacca ed in contropiede ci sono tante opportunità. La punta calabrese non si fa pregare e firma il poker con un bel tiro da fuori area. Sesto gol stagionale.

Voto: 6,5

Minelli

Dany Mota lo trafigge sul primo palo e chissà se non poteva fare di più. Il tiro del portoghese comunque lo prende in controtempo. Per il resto qualche affanno nelle uscite e nei disimpegni. Attento sulle poche conclusioni in porta non irresistibili del Monza.

Voto: 6

Zampano

Zampano “duella” con D’Alessandro

Al rientro dopo 4 turni di stop. Parte con il freno a mano tirato forse preoccupato del dirimpettaio D’Alessandro. Cresce con il passare dei minuti quando alza il baricentro e diventa un pericolo costante per gli avversari.

Nella ripresa in contropiede sfonda più di una volta, creando i presupposti per segnare altri gol. Un recupero fondamentale in vista della volata finale.  

Voto: 6,5

Gatti

Gatti “francobolla” Mota

Lo schieramento del Monza con 1 attaccante puro (Mota) e 2 mezzepunte (Valoti e Ciurria) molto mobili non sono l’ideale per un difensore come lui. Qualche difficoltà, rimedia anche un giallo. Rischia pure la seconda ammonizione.

Tuttavia è al solito sempre presente e dà sicurezza all’intero reparto, Nella ripresa è un “muro” e per il Monza cala la notte.

Voto: 6,5

Szyminski

Non riesce a chiudere la diagonale su Mota in occasione del vantaggio monzese. Poi una partita di sostanza in cui mette dentro tutto quello che ha: esperienza, fisicità, concentrazione e grinta. Nel primo tempo comunque qualche spavento, mentre nel secondo difende senza macchia.

Voto: 6

Cotali

Ordinato e deciso, non lascia troppo spazio a Molina. Come gli capita spesso in taluni frangenti della gara diventa il terzo di difesa quando il 4-3-3 si trasforma in una sorta di 3-5-2. Rimedia l’ennesima ammonizione della sua stagione.  L’irruenza va controllata.

Voto: 6

Boloca

Boloca in azione

Sbaglia la misura del passaggio che innesca il contropiede vincente del Monza. Nella prima parte del match è un po’ troppo leggero ma esce fuori alla distanza trovando tempi e misure giuste.

Alla mezzora sfiora una rete fantastica: slalom gigante tra gli avversari ma la conclusione (un rigore in movimento in pratica) è fuori.

Nella ripresa canta e porta la croce.

Voto: 6,5

Ricci

Grande prova del regista Ricci

Parte in sordina e finisce in cattedra. Soprattutto nella ripresa è tra i migliori in campo per qualità, quantità, geometrie e personalità.

E’ anche pericoloso in qualche circostanza. Serve alcuni palloni da far vedere alle scuole calcio.   

Voto: 7

Garritano

Garritano in azione

Torna dall’inizio dopo l’infortunio che lo aveva tenuto a lungo ai box. Il Frosinone ritrova così un giocatore capace di regalare vivacità ed imprevedibilità alla squadra. Il primo squillo al 10’ è proprio il suo.

Dà il là all’azione dell’1-1 servendo Novakovich autore della sponda per Ciano. Mezzala atipica, a tutto campo. Un problema per i rivali.

Voto: 6,5

Dal 22’ s.t. Tribuzzi

Si conferma “re” dei subentranti nella serie B: 25 ingressi a partita avviata in 36 giornate. Tiene le consegne con diligenza, un giocatore sul quale si può fare affidamento in tutte le zone del campo.

Voto: 6

Novakovich

Grosso lo rilancia titolare come aveva fatto intendere nella conferenza stampa pre-gara. Partita di sacrificio, tiene impegnati i 3 difensori lombardi (Donati, Marrone e Sampirisi). Suo l’appoggio per Ciano che realizza l’1-1. Ha un paio di chance che potrebbe sfruttare meglio.

Voto: 6

Dal 37’ s.t. Cicerelli

Una manciata di minuti, non riesce a farsi notare.

Voto: s.v.

Zerbin

Zerbin, autore del 2-1

Suona la “nona” al termine dell’ennesima partita giocata sopra le righe. Inutile ripetere che si tratta di uno migliori talenti messi in mostra da questo campionato.

Buon per il Napoli che quest’estate si ritroverà un giocatore di grande prospettiva. Una “spada” sulla fascia sinistra, emblematica l’azione del gol: sradica il pallone dai piedi dell’esperto Donati e firma il sorpasso con un destro di rara precisione.

Nella ripresa va vicino alla doppietta. Esce sfinito e vittima probabilmente di crampi.

Voto: 7

40’ s.t. Haoudi

Haoudi in campo nel finale

In campo nel finale, partecipa ad un paio di contropiedi dimostrando di essere entrato con la testa giusta.

Voto: s.v.

Grosso

Il tecnico Grosso

Una vittoria fondamentale per la zona playoff contro una delle “big” del torneo. Ritrova 2 elementi importanti come Zampano e Garritano, rilancia Novakovich dal 1’.

Il suo Frosinone si conferma quasi infallibile in casa (sesta vittoria di fila, ottava nelle ultime 9) ed ammazzagrandi (battute in serie Benevento, Cremonese e Monza).

Dopo il vantaggio del Monza, ha saputo infondere tranquillità alla squadra che ha rimontato come era successo con la Cremonese. Bravo ad insistere su Ciano anche quando l’attaccante ha faticato. Indovinati i cambi. In questo Frosinone c’è tanto di Fabio Grosso.

Voto: 7

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright