Il pollice di Evangelista al governo Salera

Sotto al post dei lavori compiuti dall'amministrazione Salera spunta un Like del neo consigliere di FdI Franco Evangelista. Un segnale con il quale marcare le distanze dal resto del Partito in città. Il commento al vetriolo di D'Alessandro. Carlino si prepara ad indossare la fascia da sindaco

Alberto Simone

Il quarto potere logora chi lo ha dato per morto

Indovina chi viene a cena? si intitolava la celebre pellicola con  Spencer Tracy, Sidney Poitier, Katharine Hepburn. Quel film è al novantesimo posto nella classifica delle migliori pellicole di tutti i tempi: è diventato sinonimo di sorpresa inaspettata, di meraviglia inattesa. A Cassino si potrebbe parafrasare in Indovina chi ci mette il Like? È la fotografia della situazione che si è creata nelle ore scorse dopo il post pubblicato su Facebook dal il vice sindaco di Cassino con delega ai Lavori Pubblici, Francesco Carlino.

Il post ed il Like

Evangelista ed il sindaco Salera

Il lungo post dà conto di vari interventi realizzati nelle di Cassino di competenza comunale: “Continuano i lavori nelle scuole per farci trovare pronti al nuovo anno scolastico, senza utilizzare soldi del bilancio comunale, ma grazie a finanziamenti ottenuti!”. Per meglio rendere l’idea, l’assessore allega anche due foto che documentano i lavori svolti.

In 24 ore il post riceve oltre 150 like: tanti sono semplici cittadini, molti sono simpatizzanti dell’amministrazione in carica,. Tra i “mi piace” ed i complimenti, alcuni vengono proprio da colleghi assessori e consiglieri di maggioranza. C’è però un like che non è passato inosservato: a mostrare pollice alto al vicesindaco Carlino è stato il consigliere di centrodestra, già capogruppo della Lega e ora neo iscritto a Fratelli d’Italia: Franco Evangelista.

Non ha lasciato commenti, pubblicamente si è limitato ad un like. Ma secondo quanto trapela da ambienti vicini all’assessorato ai Lavori Pubblici, il consigliere di opposizione si è complimentato in privato, telefonicamente, con l’assessore Carlino.

Evangelista l’autonomo

Cosa significa questo gesto di Franco Evangelista? Distinguiamo i due piani. Da un punto di vista prettamente amministrativo e tecnico, il consigliere, che ha anche buone competenze nel settore edilizio, ha voluto riconoscere un merito per come sono state realizzate le opere.

Ulderico Schimperna, Franco Evangelista, Carlo Maria D’Alessandro

C’è poi l’aspetto politico, che è molto più importante: e che riguarda più il Centrodestra. Franco Evangelista ha voluto dimostrare di aver preso la tessera di FdI, ma di avere mantenuto comunque la sua totale autonomia. Il gesto non è stato infatti concordato con il Partito. E da FdI, infatti, nessuno si è sognato di complimentarsi con l’amministrazione Salera per i lavori di adeguamento svolti negli edifici scolastici.

Un atteggiamento, quello di Evangelista, che inizia a far innervosire i quadri dirigenti locali del Partito. Il ragionamento è il seguente: Evangelista non può prendersi la tessera di Fdi e poi fare l’indipendente. O sta nel Partito, o è un indipendente. (Leggi qui Evangelista: “Non mi manda Picano”).

Per tutta risposta negli ambienti vicini all’ex sindaco Carlo Maria D’Alessandro, che ancora di recente si è visto a cena con Franco Evangelista, si attende un cenno dal senatore Massimo Ruspandini:Devono decidere se avere una portavoce che non ha mai centrato l’elezione in Consiglio comunale o il più votato del Centrodestra” è stato il ragionamento. Che mette nel mirino la stroica portavoce Angela Abbatecola. (Leggi qui Metti una sera a cena: Carlo Maria, Franco e Ulderico…).

Enzo va in vacanza

Il vicesindaco con il sindaco

Non per merito di quel Like messo da Franco Evangelista, l’assessore Carlino si prepara a mettersi la fascia. In che senso? Per la prima volta da quando è stato eletto nel giugno del 2019, il sindaco Enzo Salera ha deciso di prendersi una pausa. Sarà fuori Cassino dal 28 agosto al 5 settembre. In questi dieci giorni di assenza sarà il vicesindaco Francesco Carlino a fare le veci in tutto e per tutto. Ed è la prima volta in assoluto, fatta eccezione per i giorni di marzo 2020 quando il sindaco è stato ricoverato in ospedale per un malore.

Un periodo di riposo, dunque, per il primo cittadino, che al rientro è già proiettato sulle azioni amministrative da intraprendere: dai nuovi concorsi ai lavori per il rifacimento della piazza passando per il bando del multisala.

Sul piano politico è invece ancora tutto fermo nel Centrosinistra. Quando manca meno di un mese, non è stata ancora ufficializzata la data per il congresso del Pd che dovrebbe tenersi il 18 settembre. Il condizionale è d’obbligo e non è escluso che possa esserci un’ulteriore proroga. Anche e soprattutto perché il nome di un candidato unitario per la segreteria, ancora non c’è.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright