Il Propellenti studia con Avio, nuova vita per Fontana Liri

Via alla collaborazione tra lo storico Stabilimento Militare Propellenti di Fontana Liri ed Avio. Cosa riguarda, dove punta, quali strategie ci sono.

Dalle munizioni per cannoni e bazooka ai missili ed ai satelliti: lo storico Stabilimento Militare ‘Propellentidi Fontana Liri stringe la mano ad Avio Spa. Una collaborazione che mette insieme la struttura dell’Agenzia Industrie Difesa specializzata nella produzione di polveri per sparare i colpi d’artiglieria, con l’azienda leader nella progettazione e produzione di sistemi propulsivi per l’industria aerospaziale e la Difesa

L’accordo è stato firmato dall’ingegner Sergio Colabucci (Procurement Director di Avio) e dal dottor Nicola Latorre (direttore Generale di Aid). La sigla è avvenuta a Roma presso la Direzione Generale dell’Agenzia Industrie Difesa.

Il rilancio del Propellenti

Sergio Colabucci e Nicola Latorre

Il ‘Propellenti‘ di Fontana Liri è nato a fine Ottocento ricoprendo un ruolo fondamentale per l’armamento ed il munizionamento terrestre dell’Esercito Italiano. Ha subito un radicale ridimensionamento nell’ultimo ventennio con il cambio degli obiettivi strategici della Difesa italiana e l’avvento delle nuove tecnologie.

Dopo un periodo di inattività, nel marzo 2021 è iniziata una nuova fase per lo Stabilimento Militare. L’hanno delineata la nuova Direzione Generale dell’Agenzia Industrie Difesa in stretta collaborazione con il colonnello Raffaele Zagarella direttore dello Stabilimento. Viene così indetta una manifestazione di interessi finalizzata all’individuazione di nuove partnership con privati. Lo scopo è quello di dare vita a nuovi sbocchi produttivi ed al rafforzamento delle sinergie industriali.

Già nel giugno 2021 le due società private leader nel settore delle polveri e degli armamenti hanno risposto. Nasce così la gara con cui concludere la procedura e portare alla ripartenza degli impianti di Fontana Liri. 

Il progetto con Avio

Un’area del Propellenti di Fontana Liri

La procedura si è conclusa. La cooperazione tra Avio e Stabilimento Militare Propellenti definirà nuovi programmi di sviluppo, sfruttando le competenze dei 45 addetti che operano nell’unità produttiva di Fontana Liri, specializzata nelle polveri sferiche e nel controllo dell’efficienza dei propellenti mediante i propri laboratori.

L’accordo è triennale e prevede il rilancio dello Stabilimento Propellenti nel più ampio programma dello sviluppo industriale della Difesa.

Avio è nota per il suo ruolo nel programma spaziale Vega, il razzo dell’Agenzia Spaziale Europea per il trasporto nello spazio di carichi leggeri; e nel più noto programma Ariane, il più grande lanciatore satellitare europeo.

Avio S.p.A. è un’azienda aerospaziale italiana che opera nel settore dei lanciatori e della propulsione applicata a sistemi di lancio, missili e satelliti. L’azienda è nota in particolare per il proprio coinvolgimento nell’ambito del programma spaziale Vega, il razzo dell’ESA (European Space Agency) per carichi leggeri di cui è prime contractor e del programma Ariane, il più grande lanciatore satellitare europeo, per il quale ricopre il ruolo di fornitore.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright