Il Psi a Vincenzo Iacovissi: è il vice segretario nazionale

Foto: © Imagoeconomica, Raffaele Verderese

Il frusinate Vincenzo Iacovissi è stato eletto vice segretario nazionale del Partito Socialista. Il via libera della Direzione Nazionale. "Un Partito che punta all'innovazione e la modernità"

La leggenda narra che a vederlo ed intuirne il talento fu Gianfranco Schietroma, ultimo Segretario nazionale del Partito Socialdemocratico di Saragat e Nenni, sottosegretario di Stato nei Governi di D’Alema e Amato, Coordinatore della Segreteria nazionale del Partito Socialista. Fu lui nel 2003 a notare un liceale che già si vestiva da adulto e che soprattutto parlava di cose ‘da grandi‘, facendo anche proposte interessanti. Scoprì così il talento di Vincenzo Iacovissi e non perse un secondo: lo concimò con acqua e politica. A distanza di 16 anni, da poche ore la Direzione lo ha eletto vicesegretario nazionale del Partito Socialista Italiano Psi.

Con Vincenzo Iacovissi ci saranno altri due vicesegretari  Rita Cinti Luciani e Francesca Rosa D’Ambra. L’elezione è arrivata a conclusione del percorso politico e organizzativo fissato nell’ultimo congresso del Psi.

È stato il Segretario Nazionale del Psi Enzo Maraio a proporre alla Direzione i nomi per la nuova segreteria nazionale. Lo ha fatto dopo avere letto la relazione che ha tracciato il percorso politico da intraprendere nei prossimi mesi. Una realzione ed una rotta che sono stati approvati all’unanimità dalla Direzione Nazionale. Invece, la proposta della segreteria è stata approvata ad ampia maggioranza con un voto contrario e due astenuti.

Nel suo primo intervento da vicesegretario nazionale, Vincenzo Iacovissi ha ringraziato il segretario nazionale Enzo Maraio «per la proposta e la fiducia accordatami, che farò di tutto per meritare con impegno, lealtà e spirito di squadra». Ed ha sottolineato la generosità di Luigi IorioSilvano Rometti, Gian Franco Schietroma e tutti agli altri componenti della mozione congressuale «che ci ha visto impegnati in questi mesi affascinanti». 

Dove va il Psi di Iacovissi? «È un Partito che punta all’innovazione e alla modernità».

Che effetto fa essere il vicesegretario nazionale di un Partito carico di storia? «È per me un grande orgoglio e una grande responsabilità lavorare al servizio di quella comunità socialista che da 16 anni è la mia casa politica. Spero davvero di fare bene. Sempre Avanti».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright