Il Toro accelera e mette la freccia: ecco l’offerta al Frosinone per Gatti

La società granata esce allo scoperto per il difensore centrale, rivelazione del campionato di Serie B. Davide Vagnati, direttore dell’area tecnica, prova il sorpasso alla concorrenza che nelle ultime ore si è arricchita delle presenze di Milan e Fiorentina

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Il Toro esce allo scoperto e prova a bruciare la concorrenza per l’ingaggio del giovane difensore giallazzurro Federico Gatti, rivelazione del campionato di Serie B e uomo-mercato. Il club granata nelle ultime ore ha presentato un’offerta ufficiale al Frosinone che ora dovrà valutarla e decidere di conseguenza.

Troppe le società sulle tracce di Gatti ed alto il rischio di perderlo: Davide Vagnati, direttore dell’area tecnica del Torino, quindi ha cercato di giocare d’anticipo per assicurarsi un talento che al secondo anno da professionista sta stupendo tutti. La proposta del Toro potrebbe comprendere un prestito oneroso (si parla di 2 milioni) fino a giugno con diritto o obbligo di riscatto a 5-6 milioni. Insomma la cifra messa sul piatto dovrebbe avvicinarsi ai famosi 10 milioni richiesti dal Frosinone per il suo “gioiello”.

Per Gatti, originario di Chieri in provincia di Torino, sarebbe un ritorno alle origini avendo giocato nei granata dai Pulcini fino ai Giovanissimi nazionali. Il tecnico Ivan Juric poi lo accoglierebbe braccia aperte, ritenendolo un profilo ideale per il progetto-giovani che sta portando avanti. 

LA PALLA AL FROSINONE

L’allenatore del Torino Ivan Juric

Il mercato chiuderà il 31 gennaio e quindi ci saranno meno di 2 settimane per definire o meno una trattativa che si presenta complicata. Il Frosinone vorrà privarsi di uno dei suoi punti di forza considerando l’andamento promettente del campionato? Chissà. Forse è meglio cederlo a giugno? E’ chiaro che servirebbe un sostituto all’altezza.

Certo sono arrivati i giovani Barisic e Kalaj ma si tratta di elementi tutti da testare che sono stati presi a prescindere da Gatti. Quindi potrebbe tornare in auge il nome di Chancellor in uscita dal Brescia, difensore esperto ed affidabile. Ma non sono esclusi anche altri profili. Il direttore Guido Angelozzi non è tipo da farsi trovare spiazzato.

LE ALTRE OLTRE AL TORO

Federico Gatti

Ma come è stato detto e scritto più volte sulle tracce di Gatti, 23 anni, c’è mezza Serie A ed anche club stranieri. Quindi l’offerta del Torino potrebbe aprire una sorta di asta. Altre società potrebbero rilanciare. Proprio negli ultimi giorni è rimbalzata la notizia di un interesse del Milan che ha visionato il giocatore all’Arena Garibaldi di Pisa nella sfida vinta dal Frosinone per 3-1.

E sabato pomeriggio c’era anche uno scout del Bordeaux. Anche la Juve, secondo alcune fonti, ha fatto dei passi avanti. Senza parlare del Napoli, dell’Atalanta, del Bologna (“La prima società che mi ha chiamato”, ha confessato Angelozzi), della Fiorentina e del Southampton che seguono il centrale piemontese. (Leggi qui L’affaire-Gatti, gli esuberi e quelle strane occasioni).

Ora però l’offerta del Toro potrebbe sparigliare le carte. Si prevedono dunque giorni frenetici per il calciomercato del Frosinone. Nel nome di Gatti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright