Indiscreto – Le confessioni dell’eroico, le tentazioni di Danilo, la camera con vista…

LE CONFESSIONI DELL’EROICO
Cosa avranno avuto da dirsi, nel corso della lunghissima chiacchierata, l’Eroico Presidente dell’indomita Comunità Montana di Arce (rifinanziato con convinzione) Gianluca Quadrini e Sua Eccellenza il vescovo di Sora – Cassino – Aquino – Pontecorvo Gerardo de Finibus Terrae Antonazzo?

L’altro giorno, nel santuario di Canneto, la presidenziale corpulenza dell’Eroico non è passata inosservata. E’ stato a lungo in dialogo con il vescovo, che per lui ha lasciato in disparte Mario Abbruzzese. Curiosi di comprendere cosa stessero confabulando i due, tutti i sindaci si sono avvicinati all’Eroico con il pretesto di scattare una fotografia con lui. In realtà cercavano di carpire i segreti.

Vulgata 1: Quadrini ha cercato di convincere il vescovo a farlo votare alle prossime elezioni regionali. Vulgata 2: il vescovo ha cercato di convincere Qudrini a metterci una buona parola per farlo diventare cardinale. Infine, vulgata 3: Quadrini stava confessando al vescovo i suoi peccati di gola (ecco perché la faccenda è andata per le lunghe)

 

LE TENTAZIONI DI DANILO
Di cosa soffre il consigliere comunale e provinciale di Frosinone Danilo Magliocchetti? Visto a tavola con alcuni amici di famiglia, l’altra sera si è cibato solo di poche e tristissime foglie di insalata, per giunta poco condite.

Assicurano che la recente gita in Tirolo non abbia lasciato postumi sul suo poco sfruttato apparato digerente. E nemmeno abbia ricevuto notizie da Roma che gli abbiano bloccato la digestione.

Vuoi vedere che ha ragione Alessandra Di Legge e non sta mangiando perché deve mantenere il fisique du role per candidarsi alla Camera?

Sono in corso manovre tentatrici di Gianluca Quadrini il quale, ogni volta che gli passa davanti, azzanna un gustoso panino con la porchetta rinforzata da due salsicce.

 

IL DIABETE DI TAJANI
Non rischia una crisi glicemica il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani In serata sarà con Mario Abbruzzese (a Fondi), nei giorni scorsi c’è stata la marcatura a uomo con Alfredo Pallone. Evita accuratamente Gianluca Quadrini. Con i primi due viaggia sul sicuro: l’unica indigestione che vuole fare è quella di voti.

 

L’AMICO DI SAMUEL
Chi è l’amico che sponsorizza fortemente la candidatura del consigliere comunale di Patrica Samuel Battaglini alla Camera dei Deputati? Qualche caporale o furiere di carattere locale? Assolutamente no. Qualcuno più in alto. Molto più in alto. Silvio in persona? Non esageriamo. Anche Silvio però ha i suoi uomini di fiducia e se sono Fiori, fioriranno.

 

IL CONCLAVE DI FRANCESCO
Il sogno di Francesco De Angelis è sempre stato quello di poter partecipare ad un conclave per influenzare anche l’elezione del Papa. E questa estate, forse per fare le prove, si è ritirato in clausura a Sabaudia. I bene informati dicono che sia a dieta ferrea e cammini ogni giorno per 20 chilometri. Ha già perso sei chili: capolista o no, gli hanno detto che sarà in corsa per la Camera. E che la campagna elettorale inizierà ad ottobre.

 

VISTA CON CAMERA PER MICHELE
Qualche giorno di relax a San Felice Circeo per l’avvocato Michele Nardone. L’ex vicesindaco di Cassino è riuscito finalmente a rilassarsi. Ma solo dopo essere stato in collina a Fiuggi. E lì, nel corso di una cena, finalmente ha avuto chiara la rotta di Alfredo Pallone: il coordinatore regionale di Alternativa Popolare non si candiderà al Parlamento italiano (e noi l’avevamo detto). La strada verso Montecitorio è spianata, al punto che al telefono, invece di prenotare una camera con vista sul mare ha prenotato una vista sulla Camera. Lapsus freudiano. En marche!

 

LE MINI VACANZE DI MAURO
Vacanze ristrette per l’Assessore Regionale all’Ambiente Mauro Buschini. In Regione non hanno fatto nemmeno in tempo a festeggiare la partenza dell’Assessore dagli orari improponibili, (qualcuno sta valutando se chiedere l’indennità notturna). È rientrato dalle vacanze dopo 3 giorni. “Assessò – gli ha fatto notare qualcuno – ‘na cosa è er uicchende, ‘e ferie so n’artra cosa“.

Il tour vacanziero è proseguito con una gita sul Lago (in prosciugamento) di Bracciano, una scampagnata tra le macerie di Amatrice, ogni sera una sagra in Ciociaria. Tipico tour pre elettorale.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright