Indiscreto – L’imitazione di Mario, la cena delle 3 Marie, il pelo e l’avvocato

L’IMITAZIONE DI MARIO
Intorno al secolo XV il monaco agostiniano Tommaso da Kempis scriveva il fondamentale testo ‘L’imitazione di Cristo’. Intorno al secolo XXI in provincia di Frosinone si diffuse la pratica de ‘L’imitazione di Mario’.

Mario Abbruzzese, presidente della Commissione Riforme della Regione Lazio, viene marcato ‘a uomo’ proprio da coloro che vorrebbero raggiungerne i successi elettorali.

Se si sposta guidando da solo la sua Audi, tutti sfoggiano la loro emancipazione dagli autisti; se si dota di un’assistente è gara a chi ne scrittura una prima degli altri. I campioni nell’applicare ‘L’Imitazione di Mario’ sono il coordinatore provinciale di Forza Italia Pasquale Ciacciarelli ed il capogruppo provinciale Gianluca Quadrini. In poche settimane, si sono dotati di una collaboratrice: imitando Mario. Entrambi l’hanno voluta giovane e longilinea, come quella che lavora per Mario.

Mario, che diffida anche della sua ombra, ha alzato l’asticella: la sua assistente ora guida l’auto mentre lui sul sedile accanto legge le delibere e le emenda. Reazioni? In pochi giorni, Gianluca ha smesso di condurre il suo veicolo e l’ha affidato alla assistente.

E’ rimasto leggermente indietro Pasquale. Qualcuno giura di averlo sentito ordinare all’assistente «Devi sbrigarti a prendere la patente, alla tua età non puoi stare così: guarda Mario e Gianluca, le loro assistenti portano la macchina e noi che facciamo?»

Speriamo che si fermino qui e non decidano di imitarlo comprando gli stessi pedalini a righe che da qualche mese Mario indossa.

L’originale è l’originale, l’imitazione è solo una copia sbiadita.

 

… STRAGE DI VOLPI
Cosa ci facevano a cena l’altra sera il senatore Maria Spilabotte (Pd) e il consigliere regionale Daniela Bianchi (Insieme per Pisapia)?

Con loro c’era un’altra donna non nota alle cronache. Parlando tra loro, Daniela Bianchi ha folgorato Mauro Buschini e la posizione assunta sul termocombustore Marangoni che rischia di far saltare la maggioranza ad Anagni. «Se Buschini avesse letto la mia interrogazione del 27 marzo sulla Marangoni magari non sarebbe caduto dal pero… Troppo facile fare retromarcia e poi tentare l’incursione. Stanno fuori tempo massimo… »

Uscendo, tre persone salutano le onorevoli signore, dicendo loro: «Se lo sa Alessioporcu.it…»

 

L’AVVOCATO NON PERDE IL PELO…
Chi è l’avvocato impegnato in politica che nel corso di una riunione ristretta di componente a Frosinone si è alzato dal tavolo, lasciando con un palmo di naso il suo leader, per andare ad accomodarsi un paio di tavolini più in là a consolare una giovane signora, rimasta sola poiché il suo accompagnatore non l’aveva raggiunta per la cena?

L’avvocato ha messo in campo la sua ars oratoria, risollevando lo spirito della signorina, che ha molto apprezzato il suo garbo d’altri tempi.

Giurano che recentemente si siano rivisti, intrattenendosi lungamente finanche in un congresso carnale.

Il leader è rimasto basito: mai nessuno l’aveva piantato in asso durante una riunione importante. Ma pare che, sotto sotto, abbia detto «Dovrei cacciarlo, ma di fronte ai probiviri correrei per fare il suo difensore».

 

CHI L’HA VISTO?
Francesco De Angelis è scomparso dai radar. Il presidente del consorzio Asi ha spento l’apparato radio, i fari ed ogni elemento utile a localizzarlo. E prima di svanire si è anche dimesso dal consiglio d’amministrazione della AeA, la società in house varata insieme ai consorzi industriali di Rieti e Cassino per fare privatamente ciò che prima facevano pubblicamente.

Perché non arrivano più i suoi comunicati, con i suoi successi amministrativi e la sintesi dei suoi pensieri politici?

I maligni sostengono che non sia in ferie. Ma stia solo aspettando che a Roma si decidano a definire una volta per tutte la legge elettorale, dicendogli in che modo deve avvenire la scalata per Montecitorio o Palazzo Madama. Così com’è ora, infatti, è del tutto inutile impegnarsi in una campagna elettorale.

E da quando è diventato esperto in materia di energie e riciclo, il presidente non ne spreca più.

 

CHI L’HA VISTO? 2
Domenico Alfieri è scomparso dai radar. Il presidente provinciale del Partito Democratico ha spento l’apparato radio, i fari ed ogni… leggi sopra e va bene lo stesso

 

SIMONE SI VEDE BENISSIMO
Il segretario Provinciale del Partito Democratico Simone Costanzo invece si vede benissimo. In forma quasi smagliante grazie a partite di basket e dieta ferrea, saltella al centro dei riflettori politici.

Nei giorni scorsi ha rinnovato la segreteria inserendo cinque suoi fedelissimi: come a dire, ‘volete sfiduciarmi? fatemi vedere’. Poi ha ‘inventato’ la comunicazione social della Federazione prendendo in mano la comunicazione del Partito ed apparendo un giorno si e l’altro pure sulle bacheche intestandosi i ‘successi’ del Pd di Nicola Zingaretti.

Ma vuoi vedere che h ragione Corrado Trento, il profeta delle analisi politiche su Ciociaria Oggi, quando dice che Simone questa volta una candidatura la avrà?

 

E SI VEDE PURE ADRIANO
Adriano Piacentini è vivo e combatte insieme a noi. Dopo avere trebbiato centinaia di preferenze, non riuscendo solo per poco a doppiare i voti del secondo arrivato nella lista di Forza Italia alle scorse comunali di Frosinone, il presidente del Consiglio Comunale del Capoluogo ha iniziato a partecipare a feste ed eventi culturali. Non solo nella sua città.

La notizia è doppia. Primo, perché Piacentini non partecipa ad eventi mondani (finora quelli sono stati appannaggio di Riccardino Mastrangeli che però adesso se la fa sempre di più per Roma). Secondo perché partecipa ad eventi anche fuori città.

Ma vuoi vedere che questa volta il collegio elettorale sarà un pò più vasto?

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright