Costanzo contro Forza Italia: «Irresponsabili, sono scappati dal Consiglio Provinciale»

Una stoccata al centrodestra di Mario Abbruzzese, un segnale al presidente della Provincia Antonio Pompeo. Il segretario provinciale del Partito Democratico Simone Costanzo non sta in panchina ad osservare gli altri che giocano la partita per le candidature alle Regionali ed alle Politiche. Anche se lui continua a giurare il contrario (leggi qui ‘Candidature? Tutti zitti adesso parla il Segretario’)

 

LA STOCCATA

Gioca la sua gara. Rimanendo in retrovia. Stoccata e segnali Simone Costanzo li affida ad una dichiarazione ufficiale rilasciata nel pomeriggio.

L’argomento della nota è la seduta del Consiglio Provinciale che ieri ha approvato il bilancio 2017 (leggi qui ‘Niente dibattito e il bilancio passa’). Una seduta nella quale, come ha rivelato Alessioporcu.it, il centrodestra ha provato a mettere in difficoltà il presidente Pompeo, facendo mancare in blocco i suoi sindaci.

Il segretario provinciale Dem va all’attacco, lancia in resta. E dice «I sindaci di Forza Italia decidono di non partecipare alla seduta, di fatto scappando e perdendo l’ennesima occasione per confrontarsi, senza alcun senso di responsabilità. Sapevano bene che con le risorse a disposizione parliamo del miglior bilancio possibile, tanto che tante amministrazioni anche civiche hanno sostenuto tale documento contabile, capendo la difficoltà del momento storico».

 

L’AMICO POMPEO

I rapporti tra il presidente della Provincia ed il segretario provinciale Pd sono solidi e di vecchia data. Nella scorsa consiliatura, furono loro a ricucire la lacerazione che aveva portato il Partito a spaccarsi su due candidati: l’ala Scalia attestata su Pompeo e l’ala De Angelis su Enrico Pittiglio. Il risultato fu un presidente Pd sostenuto da metà del suo Partito e da tutta Forza Italia, con l’altro mezzo Pd all’opposizione. Costanzo e Pompeo riuscirono a ricucire e riunificare il gruppo. Sempre loro, hanno costruito la nuova maggioranza senza Forza Italia.

Ora Costanzo manda un chiaro segnale elettorale all’amico Pompeo. Mette in luce che il bilancio approvato ieri «registra importanti interventi sulla viabilità e sulle scuole secondarie di competenza provinciale privilegiando le criticità maggiori. E’ altresì da notare l’investimento per la raccolta differenziata con un bando rivolto ai comuni di prossima uscita per spingere ancora maggiormente in questa direzione».

In pratica, gli fa da sponda sostenendo il risultato politico, parlando di «ottimo lavoro in condizioni veramente difficili: il risultato di ieri è il giusto riconoscimento per i loro sforzi a favore dei nostri concittadini».

Tradotto significa: caro Antonio io ci sono, se alle prossime elezioni saremo entrambi schierati (uno alle Politiche ed uno alle Regionali, continuiamo a tenerci in contatto).

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright