La battaglia senza quartiere tra Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia

Tra sindaci e gruppi consiliari ognuno cerca di “fregare” l’alleato odiatissimo. Perché tra dieci mesi si vota per le Europee più politiche che si siano mai viste

Francesco Zicchieri ha esaurito la pazienza e la costituzione del gruppo consiliare a Frosinone è diventata anche una questione d’onore.

Inoltre, tra poco più di dieci mesi si voterà per le europee e la Lega ha assoluto bisogno di avere gruppi consiliari nei Comuni per ottenere un risultato importante. Anche in provincia di Frosinone.

Si mormora che per quella occasione Matteo Salvini abbia intenzione di “scatenare” sul territorio reatino Sergio Pirozzi, consigliere regionale ed ex sindaco di Amatrice. Perché mai come stavolta le elezioni europee avranno un significato politico enorme, con i sovranisti che possono ribaltare i numeri sia a Bruxelles che a Strasburgo.

 

Peraltro i Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni stanno crescendo non poco e qualche giorno fa c’è stata l’adesione di ben duecento amministratori comunali in tutta Italia, una decina dei quali in provincia di Frosinone. Con il senatore Massimo Ruspandini che sta battendo il territorio in lungo e in largo, non tralasciando neppure un Comune.

 

Forza Italia deve rispondere e frenare l’emorragia. Anche perché non si può fallire: in campo ci sarà Antonio Tajani, presidente dell’europarlamento e vicepresidente del partito. Il battesimo del fuoco per il “delfino” di Silvio Berlusconi.

Il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani deve tenere benissimo nel capoluogo e quindi non può permettersi il lusso di vedere ridotta la rappresentanza delle liste civiche, destinate a diventare la linfa vitale di Forza Italia.

 

Il coordinatore provinciale degli “azzurri” Adriano Piacentini, dal canto suo, sta lavorando molto per rinserrare le file del Partito. Mediando con gli alleati ma pure alzando la voce quando è necessario. Inoltre a questo punto Forza Italia vuole capire dove si collocheranno i sindaci appena eletti, su tutti Daniele Natalia (Anagni) e Alioska Baccarini (Fiuggi).

Con gli azzurri oppure no?

 

Sarà una partita durissima. E meno male che sono alleati.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright