La bella Donatella (di F. Dumano)

Foto: copyright Archivio Piero Albery

La bella Donatella e la famiglia dei Loyola. Anche con un jeans ma sembrava che sfilasse. Il suo arrivo in piazza non passava mai inosservato. Protagonista dei nostri giovani anni spensierati

Fausta Dumano

Scrittrice e insegnante detta "Insognata"

Ricordi in bianco e nero… Nell’infinito archivio di Piero Albery trovi tante ma proprio tante foto di questa bella ragazza: la Donatella. Tanto che nel catalogare l’archivio potresti dedicarle una Szione.

Diverse foto sono scattate nel salotto principale, la piazza di Arpino. Ma è super fotografata nelle feste pubbliche, nei compleanni… Una serie sembra narrare la ”fotomodella Donatella”.

Donatella l’ abbiamo cominciata a narrare con una mitica Vespa guidata da Elena Colafrancesco (leggi qui La Vespa di Elena Colafrancesco).Donatella è la figlia maggiore di una famiglia molto nota ad Arpino, i Loyola: il notaio Amilcare, la mamma Angela docente di francese, nipote di due prof del liceo classico una la ”mitica prof. Lorenzina di Storia e Filosofia, una colonna del liceo. L’altra, Adelaide, insegnava Latino e Greco.

La famiglia Loyola è una famiglia, ricordi in bianco e nero, di belli. Tutti belli, genitori e figli: Donatella, Natalia, Giovanni e Benedetto…

Anche la bella Donatella è stata il ”sogno erotico di una generazione”, anche negli scatti che la ritraggono con ”banali jeans” Donatella sembra una modella che sta sfilando.

Studentessa del liceo classico, laureata in Lettere Moderne, giornalista, ambasciatrice del Certamen la gara di latino che si svolge ad Arpino nota a livello internazionale.

Della famiglia Loyola abbiamo parlato quando abbiamo narrato Anna La Muta (leggi qui, La voglia di parlare di Anna ‘la muta’) che aveva tanta voglia di parlare. La casa dei Loyola è in via Giuseppe Cesari, a pochi metri dalla piazza di fronte al bar che nei ricordi continuiamo a chiamare di ”Giulietta”.

Ma la vera protagonista era la bella Donatella: una delle protagoniste inconsapevoli di quel film in bianco e nero della nostra gioventù ”Eravamo felici in quel salotto e non lo sapevamo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright