La cartellina di Silvio a Villa Gernetto ed i nomi ciociari

Il quotidiano Il Tempo ha anticipato i 70 nomi sui quali Silvio Berlusconi punta per rinnovare le candidature al Parlamento e nelle Regioni. Era il 17 marzo scorso (leggi qui).

 

Il settimanale L’Espresso è andato ad approfondire e riferisce di una cartellina voluminosa che il leader di Forza Italia custodisce nel suo lussuoso studio di Villa Gernetto. In quella cartellina, con ogni probabilità, ci sono gli stessi nomi pubblicati da Il Tempo.

 

Fra i quali quelli del consigliere regionale Mario Abbruzzese, del consigliere provinciale e comunale Danilo Magliocchetti, del sindaco Nicola Ottaviani e dell’outsider Samuel Battaglini.

 

Uno schema delineato esiste già in provincia di Frosinone: Mario Abbruzzese candidato alla Camera o al Senato, Danilo Magliocchetti e Pasquale Ciacciarelli (ma il suo nome non è nel dossier) alla Regione Lazio. In tutti i casi con l’endorsement di Antonio Tajani, che da quando è diventato presidente del Parlamento europeo ha assunto inevitabilmente un profilo istituzionale più che politico. “Pesantissimo” però sul piano dell’influenza, come è emerso nelle sue prese di posizione sul voto anticipato in Inghilterra.

 

Samuel Battaglini potrebbe diventare una sorpresa, ma è Nicola Ottaviani il nome sul quale si concentrano le maggiori attenzioni. Tra pochissimo concorrerà per il secondo mandato da sindaco di Frosinone: Berlusconi lo segue da tempo e qualcuno aveva ipotizzato anche che Ottaviani poteva essere tenuto presente anche per la candidatura alla presidenza della Regione Lazio. Ipotesi non tramontata secondo gli addetti ai lavori.

 

Però resta la candidatura alle politiche lo scenario più probabile, a meno che il sindaco di Frosinone dica no direttamente a Silvio Berlusconi.

 

Per Camera e Senato si voterà a febbraio, ma potrebbero esserci consultazioni anticipate. Intanto però a Frosinone Nicola Ottaviani non può fallire.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright