La diaspora dei 5 Stelle. E Bellincampi guarda a Vacana

A livello nazionale è in corso la madre di tutte le partite, quella tra Giuseppe Conte e Davide Casaleggio. Fondamentale il rapporto dei pentastellati con Rousseau. Nei territori la geografia è cambiata: Ilaria Fontana e Loreto Marcelli hanno scalato posizioni. Ma il problema resta quello dei consiglieri comunali. E a Frosinone Christian Bellincampi alle provinciali potrebbe candidarsi nella lista del vicepresidente.

Ormai è evidente: l’ex premier Giuseppe Conte non potrà diventare capo politico effettivo del Movimento Cinque Stelle fino a quando non saranno stati definiti i rapporti con la piattaforma Rousseau di Davide Casaleggio. Non è una partita semplice, anche perché non attiene soltanto ai servizi che Rousseau ha garantito ai pentastellati in questi anni. In realtà Rousseau rappresenta un pezzo importante dei Cinque Stelle.

Beppe Grillo ha auspicato una soluzione concordata, ma in realtà il fondatore ha scelto da che parte stare. Quella di Conte. Il problema però è che andare a forzare su questo punto potrebbe davvero lacerare il Movimento. In tanti, non soltanto i duri e puri, stanno con Casaleggio.

Loreto Marcelli

In questo clima è complicato riuscire a capire cosa può succedere nei territori. In provincia di Frosinone le gerarchie sono cambiate. Ovvio che la nomina di Ilaria Fontana sottosegretario al ministero della transizione ecologica e di Loreto Marcelli capogruppo alla Regione hanno spostato l’asse del Movimento. Ma pure in questo caso la partita è lontana dall’essere definita.

La diaspora nei Comuni

I deputati Luca Frusone ed Enrica Segneri preferiscono non esporsi in questa fase. Ma quando la situazione sarà definita si faranno sentire. Il punto vero riguarda gli amministratori locali, vale a dire i pochi consiglieri comunali che il Movimento esprime. Prendiamo Frosinone. Marco Mastronardi da tempo è uscito dal Movimento per formare un gruppo, Frosinone Indipendente, con Fabiola Scasseddu e Daniele Riggi. E’ andato via. (Leggi qui Mastronardi passa al Misto: è il tramonto delle Stelle).

I consiglieri comunali di Frosinone Bellincampi e Mastronardi (Foto: Giornalisti Indipendenti)

Christian Bellincampi sta cercando di capire cosa può succedere: lui è stato anche candidato sindaco. Ma intanto si confronta con il vicepresidente della Provincia Luigi Vacana, intenzionato a riproporre una sua lista civica alle Provinciali. Vacana è un punto di incontro e di sintesi di esperienze diverse: la sinistra indipendente di quelli che si riconoscono nelle posizioni di Massimiliano Smeriglio, i socialisti tricolori di Biagio Cacciola, ma anche tanti consiglieri comunali di estrazione civica diversa. Bellincampi proviene dai Cinque Stelle e potrebbe perfino essere candidato alle provinciali.

Il tema dei pentastellati è semplice: al di là degli eletti, chi rappresenta il Movimento sul territorio?

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright