La farmacia che fa venire i mal di pancia in maggioranza

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

di Franco Ducato
Conte del Piglio (ma non) in Purezza

Una farmacia che, più che curare i mal di testa (o mal di pancia) rischia di farli venire a più di qualcuno, nella maggioranza di Anagni. E’ quella che vorrebbe aprire, lungo la via Anticolana, un gruppo di farmacisti. Che, tempo fa, ha costituito a tale scopo una società. Che c’entra la politica? Un attimo di pazienza.

Tutto nasce qualche mese fa quando la società riesce ad ottenere, a quanto si dice, la licenza per aprire una farmacia nella contrada di San Bartolomeo. Una zona periferica di Anagni, vicino alla Casilina, al confine con Colleferro.

Non propriamente una contrada di grande richiamo. Sarebbe meglio spostarla, chessò, lungo la via Anticolana. Una strada di passaggio, molto più frequentata, e dunque più redditizia.

Il gruppo di farmacisti inizia a darsi da fare per ottenere questo spostamento. E, certamente, il fatto che uno dei farmacisti coinvolti nella vicenda sia il marito di un consigliere di maggioranza aiuta. Eccome se aiuta. Anche se, correttamente, la di lui signora lascerà l’aula al momento della decisione. Tutto legale, ci mancherebbe. Nessuna regola viene infranta.

E considerati i chiari di luna che attraversano in questo periodo la maggioranza, la pratica potrebbe anche essere bocciata. Hai visto mai che alle Provinciali esce un risultato capace di determinare un bel mal di pancia? (leggi qui). E a quel punto non vai in farmacia?

Ma gli abitanti di San Bartolomeo? Che rischiano di restare senza farmacia? Che sarà mai in fondo. Basta spostarsi in auto.

Parafrasando Orwell: “Tutti i farmacisti sono uguali. E nessuno pensi che alcuni sono più uguali degli altri”.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright