La fine del cerchiobottismo italiano

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. L'intervento di Zelensky che consente a Draghi di lavare anni di ignavia e cerchiobottismo

Clicca qui per ascoltare

C’è un enorme novità determinata dall’intervento del presidente ucraino Volodimir Zelensky in diretta di fronte alle Camere riunite in seduta comune.

Una novità che cancella in maniera completa non solo l’ignavia di chi pretendeva che analogo spazio venisse garantito al presidente russo Vladimir Putin: come se non ci fossero un aggressore ed  un aggredito, come se il sangue dei resistenti ucraini, il sangue innocente delle sue donne e dei suoi bambini, non avessero già scritto in modo chiaro che l’Ucraina reclama la sua identità, la sua dignità di Stato autonomo, la sua libertà.

La novità enorme sta nel successivo intervento del Presidente del Consiglio dei Ministri Italiano Mario Draghi

L’intervento di Volodymyr Zelensky davanti al Parlamento

Questo è il Paese delle convergenze parallele, delle formule lessicali con le quali giustificare tutto ed anche il suo contrario, delle rese fatte con poca dignità ma tutto in regola almeno in apparenza. Come abbiamo fatto quando non abbiamo concesso asilo al leader curdo Abdullah Ocalan che per evitare la vendetta turca si consegnò alla polizia italiana confidando nella protezione del governo D’Alema; e invece lo lasciammo solo. 

Noi siamo quelli che hanno espulso Alma Shalabayeva, la moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov, espulsa verso il Kazakhstan esponendola ad una atroce vendetta; tutto regolare, sul piano formale. Sotto quello morale un po’ meno. Ma in entrambi i casi c’erano gli interessi commerciali da salvaguardare.

Oggi Mario Draghi ha definito gli ucraini ‘eroici’, sia il Popolo che i Soldati; ha confermato l’invio di altri aiuti, anche militari.

Piaccia o no, abbiamo smesso da oggi di essere quelli delle convergenze parallele, del colpo al cerchio ed alla botte, delle formule lessicali.

Abbiamo dimostrato di avere anche noi degli attributi. Era ora.

Senza Ricevuta di Ritorno.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright