La giunta conferma nella notte: «Il seggio al Senato non è di Papaevangeliu»

La senatrice Papaevangeliu (Lega) deve lasciare il seggio. Lo ha confermato in 'audizione pubblica' ieri sera la Giunta per le elezioni in Senato. Il seggio è di Matteo Salvini. Che, al termine della verifica, non è stato eletto in Calabria bensì nel Lazio

Traballa in maniera sempre più vistosa il seggio al Senato occupato oggi dall’avvocato Kristalia Rachele Papaevangeliu di Vico nel Lazio: quel seggio non tocca a lei ma al vice premier Matteo Salvini. Lo ha confermato nella serata di ieri la Giunta per le Elezioni presieduta da Maurizio Gasparri e riunita in ‘audizione pubblica‘. Già il 26 giugno scorso la Giunta era arrivata alla stessa conclusione, confermata adesso al termine del dibattito aperto.

L’audizione pubblica

La Giunta per le Elezioni di palazzo Madama ieri sera ha ascoltato le parti. Al termine ha dichiarato che il seggio proporzionale della Calabria non deve essere assegnato alla Lega bensì deve andare a Forza Italia: lì le elezioni le ha vinte Fulvia Michela Caligiuri. E non il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

La legge individua con chiarezza il collegio nel quale ora Salvini deve risultare eletto. È quello del Lazio, nel quale un anno fa era stata eletta la senatrice Cinzia Bonfrisco. Che lo ha già liberato alla fine dello scorso mese di maggio andando al Parlamento Europeo.

Ad impegnarsi a fondo per procurarle le preferenze per Bruxelles è stata sul territorio soprattutto l’avvocato Kristalia Papaevangeliu, già coordinatrice di Noi con Salvini in provincia di Frosinone prima di essere sostituita da Fabio Forte. L’avvocato era il primo dei non eletti a Palazzo Madama per la Lega.

Così, il 2 luglio scorso, quando Cinzia Bonfrisco ha rinunciato al seggio al Senato per accettare quello in Europa, l’avvocato Papaevangeliu ne ha preso temporaneamente il posto. Quel giorno la Giunta per le Elezioni aveva già dato un primo parere ed era in attesa dell’audizione di ieri sera: in entrambi ha detto che quel seggio è di Matteo Salvini.

La Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari ha deliberato di proporre al Senato «disattesa ogni diversa istanza, l’annullamento dell’elezione del senatore Matteo Salvini nella regione Calabria e per l’effetto la sua proclamazione nella regione Lazio e conseguentemente l’annullamento dell’elezione della senatrice Kristalia Rachele Papaevangeliu proclamata nella regione Lazio; di proporre la proclamazione a senatrice della dottoressa Fulvia Michela Caligiuri, nella regione Calabria».

Il prossimo passo dovrà compierlo la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati: spetterà a lei ora convocare il Senato in seduta pubblica e prendere atto della decisione. Assegnando anche nella pratica il seggio della Calabria a Michela Caligiuri. E quello oggi occupato da Kristalia Papaevangeliu a Matteo Salvini.

«Ringrazio Forza Italia per la vicinanza e il sostegno» ha commentato a caldo la senatrice in attesa di proclamazione Michela Caligiuri. «Entrare in Senato tra le file di Forza Italia sarà per me motivo di grande orgoglio. Ringrazio l’intera commissione della Giunta per il lavoro svolto. Onore al merito agli avvocati Oreste ed Achille Morcavallo per la professionità ed il loro valore. Un grazie a Jole Santelli per la sua vicinanza!».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright